La prova del cuoco, la puntata di sabato 23 gennaio


Il cooking show nell'appuntamento del sabato propone atmosfere e prove più festose in vista della domenica alle porte


  Antonella Clerici conduce l’ultima puntata de La prova del cuoco per questa settimana. L’appuntamento del sabato, in onda sempre alle 12 su Rai, è particolare perchè improntato ad atmosfere più gioiose e festive in vista della domenica alla porte. E’ un appuntamento conclusivo della settimana appena trascorsa.

La puntata si apre con la più tradizionale celebrazione della cucina regionale, il Campanile Italiano, rubrica nella quale, due ristoratori provenienti da piccoli centri, si esibiscono ai fornelli e cercano di preparare ricette che rispecchiano al meglio la loro cucina semplice, antica e genuina. 
Al termine di questa festosa disputa, arriva una ricca carrellata di ricette che vengono preparate e commentate in maniera semplice, in modo da dare ai telespettatori la facoltà di annotare ingredienti e modalità di realizzazione.

Prova Cuoco6

Oggi l’attenzione è puntata sul plumcake con albicocche e caramello del brunch di Luca Montersino, un vero e proprio mito della pasticceria mondiale, che qui dispensa consigli per quella che si può definire una “colazione rinforzata”, di gran moda per il week end. Segue la “ricetta della domenica di Anna Moroni e Marco di Buono. Conclude questo spazio il dolce del maestro campano Salvatore De Riso.
Variazione sul tema per la gara finale: il fine settimana porta nelle cucine de “La prova del cuoco” una pacata ma sostenuta querelle tra moglie e marito che, sfidandosi con l’aiuto dei cuochi di “pomodoro rosso” e “peperone verde”, dovranno dimostrare di avere le caratteristiche giuste per poter essere dichiarati migliore cuoco in famiglia. L’onore del giudizio al pubblico in studio.

La prova del cuoco è anche su Facebook e twitter; sulla pagina ufficiale è possibile lasciare commenti ed interagire con il programma.



0 Replies to “La prova del cuoco, la puntata di sabato 23 gennaio”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*