logo


Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai

 Alle 20,30 di oggi, 7 gennaio del 2016, su Rai5 torna James Conlon, direttore d’orchestra americano che la Rai ci ha avvezzato ad apprezzare, per le tante trasmissioni in cui egli ha diretto musica in gran parte contemporanea.

Oggi lo si ascolterà mentre, nell’Auditorium ‘Arturo Toscanini’ di Torino, sarà alla guida dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai. Carico di titoli, James Conlon – già direttore musicale dell’Opéra  di Parigi, delle Filarmoniche di Colomia e di Rotterdam, e attualmente della Los Angeles Opera – da ottobre sarà direttore principale della suddetta Sinfonica della Rai a Torino.

La specializzazione di James Conlon – che recentemente ha diretto con gran successo il Concerto di Capodanno al Teatro La Fenice di Venezia – è volta al  settore della musica contemporanea, le cui sonorità inedite  gli sono particolarmente congeniali.

James Conlon

E ciò appare evidente nella scelta del programma del concerto odierno, dedicato al franco-americano Edgar Varèse (1883-1965) e all’austriaco Franz Schreker (1878-1934): solo dopo l’esecuzione della loro musica, Conlon passerà al capolavoro assoluto di Beethoven, alla “Quinta Sinfonia”, quella in do minore op.67, data en première nel 1808 al Theater an der Wien di Vienna.

Varèse è un precursore della via che nel Novecento ha preso la musica, di cui -  dopo le creazioni ancora tutte acustiche - ha preannunciato non solo l’orientamento verso l’elettronica, ma altre  connotazioni decisive per l’Avanguardia, quali la sparizione del confine fra suono e rumore, l’uso della tecnologia e l’unione con altre forme espressive, come la pittura (Varèse era anche amico di Picasso).

Beethoven

Egli è stato un compositore inquieto, amico di Debussy, di R.Strauss, di Busoni: nel 1915 passò in USA e per anni si è anche allontanato dalla composizione, tornandovi negli anni ’50 quando il mondo si accorse della novità della sua musica: ed ebbe per allievi Luigi Nono, Maderna, Schnebel.

Conlon dirigerà un’opera importante del 1925 di Varèse, gli “Intégrales” composti per strumenti a fiato e percussioni (come per “Déserts” e altre successive opere), in cui il culto del timbro, specie quello acuto e penetrante di flauti e clarinetti, affiora da subito sul sound di tamburi, trombe, timpani, creando dissonanze cercate e ostentate, espressioni della scomparsa del Bello dal mondo contemporaneo, aperto invece ai suoni metallici e freddi.

Seguirà l’ancora classica “Kammersymphonie” (un titolo molto utilizzato dagli artisti del Novecento) del 1916 dell’austriaco Franz Schreker, compositore di famiglia ebraica che ebbe a patire per questo, durante il Nazismo. Ed anche per lui si può dire che, come per il russo Alexandr Skrjabin, individuò nell’altezza dei timbri un potere immaginifico, visionario – specie per le sonorità wagneriane - che lo fece approdare a soglie mistiche.

Da ultimo, Conlon interpreterà la Quinta Sinfonia, la più nota di Beethoven, quella del “destino che bussa alla porta” come egli stesso ebbe a dire, in piena età romantica – la Sinfonia fu completata ed eseguita a Vienna nel 1808. Mai come in essa - nonostante la classicità della sua struttura ed il perfetto rispondere al dualismo tematico nel suo completo sviluppo - la potenza musicale beethoveniana e la forza della fede del compositore nell’uomo e nella giustizia umana si affermano e trionfano, specialmente nel primo e nell’ultimo tempo.

Ultima modifica Venerdì, 08 Gennaio 2016 00:08
Paola Pariset.

Giornalista, specializzata nell'ambito dell'arte della musica, della danza e non solo.

Lascia un commento

Gentile lettore, dopo aver premuto il pulsante "INVIA COMMENTO", attendi il messaggio dell'avvenuto invio dello stesso in attesa di moderazione senza effettuare un nuovo invio. Sarà nostra cura validare il prima possibile il commento affinchè sia visibile

Cerca nel sito

In evidenza

"Da Venezia è tutto" con Concita De Gregorio su Rai 3 dal 30…

05-08-2017 Informazione Massimo Luciani

Anche quest'anno la Rai dedica una particolare attenzione alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia giunta quest'anno alla 74esima edizione...

Vai alla news

"Selection day" e "Again" ecco le 2 serie prodotte…

05-08-2017 Soap e serie tv Riccardo Chiaravalli

 Il gigante dello streaming online a livello mondiale Netflix, ha recentemente annunciato la produzione di due serie originali made in...

Vai alla news

Patrizio Rispo: "In 20 anni di Un posto al Sole ho suonato tutte …

06-08-2017 Interviste Alessandro De Benedictis

Dopo il nostro racconto della giornata sul set di Un posto al sole e le interviste a Luca Ward e...

Vai alla news

"The Last Tycoon" dal 28 luglio su Amazon

28-07-2017 Soap e serie tv Biagio Esposito

Dopo essere stato presentato in anteprima mondiale al Festival delle tv di Montecarlo lo scorso giugno, il serial "The Last...

Vai alla news


Seguimi sui vari social network

facebook twitter google plus Youtube linkedin

 
maridacaterini.it è una testata giornalistica
iscritta dal 02/12/2015 al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015
P.Iva 05263700659
Tutti i diritti riservati - Area riservata

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo