Radio 8 Opera, nasce il canale web/dab+ dedicato al mondo dell’opera


La nascita di Radio 8 Opera canale web/dab+ interamente dedicato alla musica colta

  Ebbene sì, la richiesta di opere liriche in Italia è tuttora alta, e sono in molti a non meravigliarsene affatto, visto che gli anziani hanno ereditato questo amore da nonni e bisnonni, che cantavano i motivi dei melodrammi di Mascagni, Verdi e Puccini, anche talvolta senza sapere di quale opera facessero parte.

{module Pubblicità dentro articolo}

Le arie delle più celebri creazioni dei nostri compositori dell’Ottocento si sapevano a memoria, magari ignorandone l’origine, che si scopriva in seguito, quando gli studi la rivelavano. Sì, la richiesta di ascolto di opere liriche in Italia è alta e tende a crescere anche nei giovani: per questo in Rai è appena nata Radio 8 Opera, il canale web/dab+ interamente dedicato al mondo dell’Opera. Questo per dare risposte concrete non solo alle continue richieste di musica operistica, ma soprattutto alle eccellenze italiane. Viene poi precisato da Radio Rai, né c’è bisogno di metterlo in dubbio, che un’offerta simile – ad oggi- non esiste in nessun servizio pubblico d’Europa, con le medesime tecnologìe.

maria callas

Maria Callas

Oggetto del nuovo canale della Radio saranno le opere trasmesse integralmente, custodite nell’archivio di Radio Rai e interpretate dai Cori e dalle Orchestre Rai (ma non solo), con grandi direttori e grandi o grandissimi cantanti. Preziose sono le registrazioni del passato, anche se non connotate dall’alta tecnologia odierna, le quali hanno conservato per noi il ritmo sostenuto e brillante delle direzioni di Herbert von Karajan, la sensibilità di Carlo Maria Giulini, la vivacità dei musical dello statunitense Leonard Berstein, la classicità dell’americano figlio di ebrei russi Lorin Maazel.

veronica simeoni mezzo soprano

Veronica Simeoni, mezzosoprano

E che soprattutto hanno conservato per noi  voci illustri: quella ineguagliabile per profondità espressiva anche se dal timbro non proprio bello della greca Maria Callas, quello vellutato del soprano spagnolo Montserrat Caballé, quella del tenore dei tenori dopo Gigli e Caruso: Luciano Pavarotti. Tra gli obiettivi principali di Radio 8 Opera c’è la naturale collaborazione degli Enti Lirici, Teatri di Tradizione e Fondazioni italiane che coi loro documenti sonori permetterà la fruizione al pubblico della rete (e della rete radio digitale Dab+) di opere che rimarrebbero altrimenti relegate nei singoli archivi.

maazel

                    Lorin Maazel

Primo passo è stato l’accordo di esclusiva triennale (2016-2018) con la Fondazione del Teatro Comunale di Bologna: e la prima opera messa in onda  è “Carmen” di George Bizet, diretta musicalmente dal francese Frédéric Chaslin con la guida del  regista bolognese Pietro Babina – tuttora in corso in questo marzo – col protagonista mezzosoprano Veronica Simeoni, che pare ricalcare le orme della grande Fiorenza Cossotto.

mario del monaco

                    Mario Del Monaco

A seguire, in questo percorso che inizia a Bologna per diffondere presso un pubblico variegato e tecnologicamente avanzato l’Opera italiana, nella città felsinea verranno presentati e registrati per la messa in onda il ‘Barbiere di Siviglia’ di Rossini, ‘Le nozze di Figaro’ di Mozart, ‘Luci mie traditrici’ di Sciarrino, il ‘Rigoletto’ di Verdi e il ‘Werther’ di Massenet. Su tutto, informerà il  sito www.radio8opera.rai.it: ma il canale Radio 8 Opera si può ricevere anche via etere, utilizzando un ricevitore digitale Dab+ nelle zone coperte da questa nuova modalità di trasmissioni.

pavarotti luciano

Infine, Radio 8 Opera proporrà anche uno spazio settimanale per i concerti e recital dal vivo di arie e motivi di opera, con attenzione ai Concerti “Martini &Rossi” che sono nati nel lontano 1935 e hanno contribuito  a divulgare in Italia, la grande musica e i suoi interpreti più prestigiosi, accompagnati spesso dall’Orchestra Rai.



Potrebbe interessarti anche:


One Reply to “Radio 8 Opera, nasce il canale web/dab+ dedicato al mondo dell’opera”

  • Stefano Antonio

    Ma avete dimenticato di scrivere che il segnale DAB sta solo al centro-nord Italia ed al sud non esiste? Quindi non facciamo paragoni con gli altri Paesi europei dove tutti i cittadini possono ascoltare la musica classica con la radio.

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*