In viaggio con la zia Syusy Blady e Livio Beshir oggi sono Bergamo


Ottava puntata questa mattina, sabato 6 agosto, del programma on the road "In viaggio con la zia" condotto da Syusy Blady e Livio Beshir. L'appuntamento è alle 12:25 su Rai1. La città visitata questa settimana è Bergamo. Ma i due conduttori si allungheranno anche in piccoli centri della provincia del bergamasco.

Ottava puntata questa mattina, sabato 6 agosto, del programma on the road “In viaggio con la zia condotto da Syusy Blady e Livio Beshir. L’appuntamento è alle 12:25 su Rai1. La città visitata questa settimana è Bergamo. Ma i due conduttori si allungheranno anche in piccoli centri della provincia del bergamasco.

Il lungo excursus odierno comincia con una piccola gita in funicolare che da Bergamo bassa porterà Blady e Beshir alla città alta, antica e risalente al Medioevo. Qui incontreranno il professor Giovanni Villa che spiegherà ai telespettatori il significato delle mura veneziane di cui è circondata Bergamo alta

Il secondo incontro non poteva essere che con il sindaco Giorgio Gori per commentare le opere della notissima Pinacoteca bergamasca. Sempre nella città alta Blady e Beshir incontreranno il critico d’arte Costantino D’Orazio. Insieme visiteranno la Basilica di Santa Maria Maggiore dove è sepolto il compositore Gaetano Donizetti. Qui verranno spiegate al pubblico le famose tarsie di Lorenzo Lotto pittore rinascimentale morto nel 1557 ed uno dei più significativi esponenti della pittura veneta dell’Alto Rinascimento.

Subito dopo i due conduttori si recano a Sotto il Monte nella casa natia di Papa Roncalli. Qui incontrano la nipote di Papa Giovanni XXIII (il Papa buono), Letizia Roncalli che racconterà la sua infanzia trascorsa accanto allo zio eletto Papa nel 1958.in viaggio con la zia

Questa puntata sarà particolarmente all’insegna dell’arte. Infatti la prossima tappa e la visita al Museo del Tasso dove è conservato il Penny Black che è stato il primo francobollo emesso al mondo. Si parlerà inoltre della famiglia dei Tasso che non solo sono stati grandi letterati e poeti ma anche corrieri postali. E questa è una curiosità che sfugge al grande pubblico. La famiglia dei Tasso infatti diede vita all’attuale servizio postale moderno.

Syusy Blady e Livio Beshir incontreranno anche un discendente di Simone Pianetti che nel 1913 si macchiò di un delitto orribile sul qual è l’opinione pubblica sì concentrò per molto tempo restandone sconvolta. La persona che parlerà di quanto accadde in quel lontano 1913 e Denis Pianetti

Ed eccoci poi dopo verso Dossena per visitare le miniere già notissime ai tempi di Plinio “il vecchio”. Si tratta di miniere attive fino agli anni 80 delle quali ha parlato in alcuni libri anche Leonardo da Vinci. Finito il viaggio a Bergamo e provincia i due conduttori on the road si recano a Selvino per visitare la “Sciensopoli“, una costruzione nella quale sono passati circa 800 bambini orfani dei deportati nei campi di concentramento.

I due conduttori on the road incontreranno il figlio del custode di allora Walter Mazzoleni che racconterà la vita di quel posto vissuto attraverso i suoi occhi di bambino, ricordi che sono rimasti indelebili nella sua mente e lo hanno segnato in maniera estremamente dolorosa.syusy blady e livio beshir

Altra tappa è Brignano dove il sindaco del posto Beatrice Bolandrini accompagnerà i telespettatori alla scoperta del Palazzo Visconti, edificio nobiliare ricco di affreschi dove ha vissuto uno dei personaggi più famosi della letteratura italiana: “L’innominato” de I promessi sposi. {module Pubblicità dentro articolo}

L’ultima visita è a Palazzo della Ragione dove i due conduttori incontreranno l’attore Maurizio Donadoni. Sarà lui a spiegare il vero carattere dei bergamaschi, la cui caratteristica principale è lo spirito di solidarietà già mostrato ai tempi della spedizione di Garibaldi quando risposero alla chiamata del grande condottiero in numero davvero molto elevato.

{module Macchianera}



Potrebbe interessarti anche:


One Reply to “In viaggio con la zia Syusy Blady e Livio Beshir oggi sono Bergamo”

  • Monica Mazzoleni

    Bergamo e’ davvero bellissima e mi congratulo per le località ‘ scelte nella trasmissione a lei dedicata…le bellezze sono davvero tante e la scelta è’ ardua ma siete davvero stati bravissimi!!! Complimenti anche per la scelta di Selvino…. La Sciesopoli ospito’ al termine della guerra tanti ebrei di ritorno dai lager in difficolta e allo stremo delle loro forze…provati nel corpo e nell’anima dai campi di concentramento hanno segnato molto i ricordi di mio padre. Mio padre….ebbene sono la figlia di Walter Mazzoleni, mi ha raccontato che erano talmente segnati dall’esperienza dei lager che alcuni erano in difficolta’ a mangiare seduti, dormire in un letto..e tutto il resto. Ringrazio ancora e complimenti pe la trasmissione!!!! Non perdo una puntata e
    Susy e’ davvero una conduttrice simpatica, umana e preparata!! Monica

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*