Musica colta, il canale Mezzo dal 29 ottobre su tivùsat


Nel prestigioso Palazzo Farnese, sede dell’Ambasciata di Francia a Roma, fra corniciature, colonnati, finestrate michelangiolesche e affreschi degli Zuccari, è stato annunciato che dal 29 ottobre in Italia, sarà circolante un nuovo canale televisivo satellitare francese: “Mezzo” diretto da Christophe Winckel.


 Nel prestigioso Palazzo Farnese, sede dell’Ambasciata di Francia a Roma, fra corniciature, colonnati, finestrate michelangiolesche e affreschi dei Carracci, è stato annunciato che dal 29 ottobre in Italia, sarà circolante un nuovo canale televisivo  satellitare  francese: “Mezzo” diretto da Christophe Winckel.

Nuovo proprio non è, anche se  – pur trasmettendo in 55 paesi dall’Australia al Canada, alla Mongolia, alla Russia – proprio in Italia non aveva finora diffusione.

“Mezzo” paradossalmente ha proprio un nome italiano. Infatti, il termine nel nostro paese vanta un duplice significato, quello di “cosa a mezza strada”, ossia mediocre, e quello più proprio di “strumento per raggiungre una meta”, che è il preferito dagli organizzatori del predetto “Mezzo”, ossia il 49° canale di tivùsat.

accadenmia di francia

                                                               Accademia di Francia

Per accedervi, occorre un decoder satellitare o una CAM certificati tivùsat HD – la smartcard tivùsat HD è inclusa nella confezione del decoder o della CAM – ed inoltre di una parabola orienata su Hotbird 13° EST.

Ed è fatta. Il canale francese più ricco e disponibile per la musica classica, il jazz e la danza, che conta ormai 30 milioni di abbonati,  è adesso anche in Italia, con le speciali connotazioni francesi del brio, dell’inventiva, della sorpresa.

ella fitzgerald

                                                                             Ella Fitzgerard

Intanto il 29 ottobre si inizierà con “I Capuleti e i Montecchi”, celebre opera lirica di Vincenzo Bellini del 1830, che qui vedrà  nel ruolo di Giulietta il mezzosoprano di coloratura Joyce Didonato, statunitense. Ella sarà la protagonista anche della “Maria Stuarda” di Gaetano Donizetti, il succeessivo 5 novembre.

Il 9 novembre il capolavoro di Donizetti “Lucia di Lammermoor” (1835) avrà come interprete di spicco, data la sua voce eccezionale per estensione e timbro, il tenore peruviano Juan Diego Florez, ‘figlio’ del Rossini Opera Festival: infine il 16 novembre vedrà i due suddetti verticistici cantanti uniti nell’opera “La donna del lago” (1819), di Gioacchino Rossini. Questo, nell’immediato.

Didonato joyce

                                                                   Didonato Joyce

Ma grandi iniziative sono già fissate per il 2017: in maggio cadrà l’appuntamento col nostro Monteverdi, col suo Lamento della Ninfa e con l’Incoronazione di Poppea.

L’8 marzo sarà grande giornata per le Donne in musica, cantanti, compositrici, direttrici d’orchestra, né mancherà la celebrazione per i 100 anni di Ella Fritzgrald, la più grande cantante statunitense di jazz.

Ma “Mezzo” mira anche a  creare nuovi format, per esempio quelli brevi, di 10 minuti, su luoghi di spettacolo meno noti e sfruttati, oppure sull’unione di un luogo d’arte e di una produzione lirica. O ancora – nella formula “mezzo vuoto” – interviste a giovani artisti della lirica. L’iniziativa giova anche a Tivùsat, che con “Mezzo” raggiunge i 75 canali televisivi, di cui 14 in HD, poi 32 canali radio e vari servizi On Demand.



0 Replies to “Musica colta, il canale Mezzo dal 29 ottobre su tivùsat”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*