logo

Petrolio-L'Italia sotto il cielo, la diretta

Mercoledì, 28 Dicembre 2016 21:00 - Scritto da 

Il Belpaese visto dal cielo: questa sera Dulio Giammaria conduce un appuntamento speciale di Petrolio: titolo della puntata, L'Italia sotto il cielo. Il giornalista racconterà l'Italia nelle sue varie sfaccettature, sia per quanto riguarda il territorio che la gente che lo vive. 

Abbiamo seguito la puntata in diretta, in onda su Rai 1 a partire dalle 21.25.

 

Un paese di bellezza e fragilità: così Duilio Giammaria introduce quanto vedremo. Il servizio di anteprima introduce i temi della serata con immagini spettcolari: immagini dall'alto che percorrono lo stivale dal nord al sud, dalla montagna al mare.

petrolio 28dic arbore

In studio intanto, Giammaria è insieme a Renzo Arbore: "ognuno di noi è propietario di queste immagini", gli dice lo showman. Arbore è riuscito a coniugare divertimento e cultura, portando sempre alto il nome della canzone italiana: "La più bella del mondo. Io vorrei che finalmente, insieme alla donzelletta che vien dalla campagna, vengano messe le cose di Gaber e De André: vendiamo tutto, il cibo e la moda, ma non la musica leggera". Insomma, prosegue: "Si devono studiare a scuola pure i testi delle canzoni, poi si traducono in inglese e si vendono all'estero".

Il primo servizio ha per protagonista la Costa Smeralda, meta delle villeggiature dei ricchi. Russi, arabi, americani vi arrivano geenrando fatturati da capogiro, con un ritmo di crescita a doppia cifra: una vera  e propria industria del divertimento molto esclusiva. Nell'arco di 40 giorni, i personaggi più influenti del mondo passano da qui: Luca, che organizza eventi, utilizza un'apposita applicazione per riconoscere quali sono gli yacht dei clienti più prestigiosi. Tra i protagonisti italiani, Silvio Berlusconi: Villa Certosa vanta 26 stanze e sei piscine, con tanto di parco. E a parlare di divertimento inteso come mestiere, in studio si aggiunge Marco Balich: art director di eventi internazionali, c'è il suo nome dietro le cerimonie di Rio 2016 e l'Expo di Milano.

petrolio 28dic milano

Proprio Milano, in quanto città degli eventi, è al centro del servizio successivo. Hotel di lusso con suite esclusive, costi esorbitanti, lifestyle coach, ci vengono mostrati i professionisti che seguono i clienti: tra loro Carla Gozzi, la quale spiega che gli eventi hanno creato un nuovobusiness.
Va osservato che, finora, la puntata è sembrata un'esaltazione dello sfarzo più che l'istantanea di un viaggio nella penisola. 

Al rientro in studio, Mario Biondi canta Let it snow. Insieme a lui, viene introdotto il tema seguente: le aziende vinicole. Prosecchi da 30-40 euro a bottiglia, prodotti da imprenditori che sono riusciti a superare i francesi in termini di venduto: ora la sfida è sulla qualità delle bollicine. Ma il vino è anche un racconto del territorio, che gli dà la propria impronta.

petrolio 28dic cuccarini

Duilio Giammaria ha incontrato Antonio Pappano, direttore d'orchestra eccellenza italiana nel mondo: "Incredibile il talento che c'è, però in Itlaia le cose tendono sempre ad andare a rilento". Naturalmente ascoltiamo anche il maestro al pianoforte e, sempre a proposito di musica, il conduttore intervista un personaggio completamente diverso: Lorella Cuccarini. Romana, anche lei si riconosce nel servizio sul raccordo anulare della capitale: ore passate in auto per raggiungere la città da un punto all'altro. "Ancora oggi, quando passeggio la sera in una Roma illuminata, mi rendo conto di essere davvero nella città più bella del mondo", dice.

Parte presto il confronto con Milano, a cui viene dedicato un servizio: il capoluogo lombardo viene esplorato nella sua estetica, che spazia dalla sagoma del Pirellone ai giardini sospesi. Un luogo in cui "il futuro preme": moda, design, borghesia, il quadrilatero, "multietnica senza smancerie". Prima di lasciare lo studio, la Cuccarini chiarisce di non avere nemici: "Se li ho avuti, non me ne sono accorta".

petrolio 28dic pompei

La puntata prosegue concentrandosi su Pompei: con il Vesuvio che si staglia sulla città, i cittadini non lo considerano un elemento di pericolo. Sono abituati a vederne la bellezza ogni giorno. Ad individuare Pompei come tema portante dell'Italia, in quanto vetrina del mondo, è stato il giornalista Gian Antonio Stella; insieme a lui, Giammaria accoglie il sovrintendente di Pompei Massimo Osanna. Proprio quest'ultimo spiega come siamo riusciti ad avere i gessi dei corpi: mentre si scavava, gli uomini del tempo si accorsero che sotto terra vi erano dei buchi lasciati dai corpi sorpresi dall'eruzione; si ebbe perciò l'idea di fare al loro interno delle colate di gesso.

petrolio 28dic pompei gesso

A proposito di bellezza, ecco Venezia: la meta turistica per eccellenza. Maestosa e fragile anch'essa: colossi minacciosi di acciaio, come le navi da crociera, contro gli storici palazzi veneziani. Stella sottolinea quanto, in realtà, sulle navi da crociera solo un turista su quattro scende a Venezia: in definitiva, ai turisti delle crociere non interessa, perciò l'indotto non è così fondamentale come si tende a credere.

Ci spostiamo ora in Sicilia, terra baciata dal sole e dal mare. La Sicilia è anche l'avamposto dell'emigrazione più importante della storia recente: marina, guardia costiera, capitaneria, persino pescatori e volontari, hanno creato una macchina logistica del salvataggio. Ne vediamo alcune fasi, conoscendone da vicino i volti.

petrolio 28dic worldpressfoto2015

Con la foto di un bancone immortalato dall'alto, Massimo Sestini ha vinto il Word Press Foto 2015: "Ho impiegato due anni per riuscire a realizzare quello scatto". a bordo vi erano circa 500 persone, che il fotografo ha in parte conosciuto:"Questo dramma ricade su di noi, e non siamo riusciti a integrarli".

La puntata si conclude qui, accompagnata al termine da Ludovico Einaudi che suona sui ghiacci in scioglimento dell'Artico.

Letto 241 volte Ultima modifica Giovedì, 29 Dicembre 2016 00:04
Irene Natali

Marchigiana, sarda per metà e romana d’adozione, si laurea in comunicazione alla Sapienza con una tesi triennale sulla satira televisiva e la chiusura del Decameron di Luttazzi. La tesi specialistica è ancora sulla televisione, stavolta sul ruolo di Al-Jazeera nella “primavera araba”. Collabora con alcune testate giornalistiche e siti web, è stata analista televisiva del programma di RaiTre TvTalk, condotto da Massimo Bernardini. La partecipazione ad una serie di trasmissioni televisive, le ha consentito di conoscere a fondo tutto quello che ruota intorno al mondo del piccolo schermo. Ama scrivere e disegnare, soprattutto fumetti.

Lascia un commento

Gentile lettore, dopo aver premuto il pulsante "INVIA COMMENTO", attendi il messaggio dell'avvenuto invio dello stesso in attesa di moderazione senza effettuare un nuovo invio. Sarà nostra cura validare il prima possibile il commento affinchè sia visibile

Cerca nel sito

In evidenza

Argo dal primo marzo su Rai Storia con Valerio Massimo Manfredi

16-02-2017 Cultura Biagio Esposito

Torna "Argo" il magazine televisivo tematico affidato a Valerio Massimo Manfredi. Il primo appuntamento del nuovo ciclo è fissato per...

Vai alla news

Le fiction che vedremo: Sorelle dal 7 marzo su Rai 1 con Loretta Goggi…

22-02-2017 Soap e serie tv Angela Grimaldi

Inizia dal prossimo 7 marzo su Rai 1 in prima serata la nuova serie dal titolo "Sorelle". La regia è...

Vai alla news

Le Fiction che vedremo: “La valanga” sul dramma di Rigopiano

09-02-2017 Soap e serie tv Massimo Luciani

La Taodue di Pietro Valsecchi ha annunciato che sarà molto presto in lavorazione una serie che rievoca il dramma della...

Vai alla news

La porta rossa Carlo Lucarelli: non siamo la fotocopia di Ghost

24-02-2017 Soap e serie tv Sergio Monni

 Carlo Lucarelli è uno degli autori de "La porta rossa", la seire proposta da Rai 2 e in onda, in...

Vai alla news


Seguimi sui vari social network

facebook twitter google plus Youtube linkedin

 
maridacaterini.it è una testata giornalistica
iscritta dal 02/12/2015 al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015
P.Iva 05263700659
Tutti i diritti riservati - Area riservata

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo