logo


Sono 60 anni che Spoleto, la cittadina medievale nel cuore dell’Umbria, ospita il Festival dei Due Mondi, straordinaria kermesse musicale, lucida anticipatrice di realtà culturali a venire, creata dal compositore Giancarlo Menottti, ed oggi diretta dal regista Giorgio Ferrara.

L’inaugurazione stasera alle 19,30 col “Don Giovanni” di Wolfang Amasdeus Mozart, sarà perciò seguita da Rai Cultura, che sul canale culturale per eccellenza, Rai5, realizzerà una diretta televisiva. Anticipiamo che sullo stesso canale il 16 luglio alle 20,15 Rai5 trasmetterà un film documentario sulla 60° edizione del Festival dei Due Mondi, col percorso dell’intera stagione, gli artisti, gli eventi, i racconti degli interpreti, e le parole del direttore artistico Giorgio Ferrara. L’opera fra poco in scena, il dramma giocoso in due atti “Il dissoluto pentito ovvero Don Giovanni”, fu composto da Mozart nel 1787 e rappresentato a Praga con enorme successo (con successo minore a Vienna nel 1788, dove l’ambiente musicale imputava a Mozart certa difficoltà nella scelta dei soggetti).



don giovanni spoleto

Il capolavoro del salisburghese, che partiva dall’opera comica italiana e si iscriveva nella tradizione del singspiel tedesco-austriaco, in realtà cela una finalità morale ed una forte vena religiosa, mediata dalla fede massonica di Mozart. Infatti la vicenda del dissoluto Don Giovanni, inpenitente tombeur de femmes, si svolge in breve tempo e termina con un evento sovrumano, per cui il dissoluto viene precipitato nell’inferno, da una creatura appartenente all’altro mondo. Il poco amato Don Giovanni (Dinitris Tiliakos) col fido ma preoccupato servitore Leporello (Andrea Concetti), cerca di sedurre la nobile Donna Anna (Anna Lucia Cersaroni) entrandole in casa, ma scontrandosi col Commendatore (Antonio Di Matteo) padre della fanciulla il quale – nel duello che segue – viene ucciso da Don Giovanni. Il fidanzato di Donna Anna, Don Ottavio (Brian Michael Moore), giura di vendicarla. Intanto il dissoluto incontra Donna Elvira (Davinia Rodriguez), già sedotta da lui e che lo insegue: egli la dirotta alle spiegazioni di Leporello, che le legge il catalogo degli amori di Don Giovanni, nella celebre aria: “Madamina, il catalogo è questo”.

Passa il corteo nuziale del contadino Masetto (Daniel Giulianini) e Zerlina (Arianna Verdittelli), sulla quale si appuntano ora gli occhi di Don Giovanni, che inizia a corteggiarla: qui nasce un’altra delle più belle arie di questo duo e di tutta l’opera, “Là ci darem la mano”. Intanto il povrero Leporello, pur obbedendo al suo padrone, riesce a sventarne gli intenti su Zernina. Sempre con lui, poi Don Giovanni entra nel Cimitero, e dinanzi alla tomba del Commendatore irride alla sua anima, sfidando la statua a venire a cena da lui, mentre Leporello già trema al pensiero. La scena cambia: nel suo castello, Don Giovanni si appresta a godere di una succulenta cena, indifferente al dolore di Donna Elvira che, entrata, ancora lo supplica: ma bussano alla porta. L’orchestra muta tonalità, subentrano i timbri sinistri del corno, del timpano, del fagotto.

don giovanni spoleto due mondi 2017



Leporello non ha coraggio di aprire: apre allora Don Giovanni. Entra la statua del Commendatore, che si rivolge al libertino (che “Non l’avrei giammai creduto!” dice), invitandolo a pentirsi. Terribili e gelide scale dell’Orchestra percorrono lo spazio scenico: Don Govanni si oppone tre volte, sfidando il comando divino. Con spaventoso fragore, l’inferno si spalanca dinanzi a Don Giovanni. inghiottendolo. La regìa dell’opera è del direttore artistico e regista Giorgio Ferrrara, l’Orchestrra Giovanile Cherubini sarà diretta dal bravissimo James Conlon, scene e costumi sono di Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo. Avvisiamo che in questi giorni sta girando per Roma e Lazio il gratuito “Don Giovanni opera-camion”, creato in pillole dal Teatro dell’Opera, per introdurre nelle piazze alla lirica il mondo popolare: due universi che cercano giustamente di incontrarsi.

Ultima modifica Venerdì, 30 Giugno 2017 15:56
Paola Pariset.

Giornalista, specializzata nell'ambito dell'arte della musica, della danza e non solo.

1 commento

  • Link al commento Luca Gherghetta Sabato, 01 Luglio 2017 10:54 inviato da Luca Gherghetta

    Ci sarà una replica del Don Giovanni a Spoleto?
    A causa della forte pioggia non ho potuto assistere al finale.
    Grazie infinite.

    Rapporto

Lascia un commento

Gentile lettore, dopo aver premuto il pulsante "INVIA COMMENTO", attendi il messaggio dell'avvenuto invio dello stesso in attesa di moderazione senza effettuare un nuovo invio. Sarà nostra cura validare il prima possibile il commento affinchè sia visibile

Cerca nel sito

In evidenza

"Da Venezia è tutto" con Concita De Gregorio su Rai 3 dal 30…

05-08-2017 Informazione Massimo Luciani

Anche quest'anno la Rai dedica una particolare attenzione alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia giunta quest'anno alla 74esima edizione...

Vai alla news

"Selection day" e "Again" ecco le 2 serie prodotte…

05-08-2017 Soap e serie tv Riccardo Chiaravalli

 Il gigante dello streaming online a livello mondiale Netflix, ha recentemente annunciato la produzione di due serie originali made in...

Vai alla news

Patrizio Rispo: "In 20 anni di Un posto al Sole ho suonato tutte …

06-08-2017 Interviste Alessandro De Benedictis

Dopo il nostro racconto della giornata sul set di Un posto al sole e le interviste a Luca Ward e...

Vai alla news

"The Last Tycoon" dal 28 luglio su Amazon

28-07-2017 Soap e serie tv Biagio Esposito

Dopo essere stato presentato in anteprima mondiale al Festival delle tv di Montecarlo lo scorso giugno, il serial "The Last...

Vai alla news


Seguimi sui vari social network

facebook twitter google plus Youtube linkedin

 
maridacaterini.it è una testata giornalistica
iscritta dal 02/12/2015 al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015
P.Iva 05263700659
Tutti i diritti riservati - Area riservata

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo