Sky Arte, fine anno in musica con Rino Gaetano, Vanoni, Battiato


Le produzioni originali del canale all'insegna della canzone d'autore italiana e internazionale.


Sky Arte HD (canale 120 e 400 di Sky) propone durante le festività di fine anno, una serie di prime visioni. Si tratta, in particolare, di una programmazione all’insegna della canzone d’autore italiana ma anche del miglior rock internazionale con concerti, documentari, interviste e performance live in esclusiva.

Dopo gli speciali dedicati a David Gilmour, ex chitarrista dei Pink Floyd e ora cantante solista e dopo il film Pink Floyd- behind the wall, mercoledì 27 dicembre alle 21.15 si torna alle sonorità del mediterraneo con una nuova puntata di 33 Giri – Italians masters, la produzione originale Sky Arte HD che va alla riscoperta dei migliori album della musica italiana.

Il sesto appuntamento è dedicato all’album Mio fratello è figlio unico di Rino Gaetano. Considerato l’album in cui si esprime in maniera più compiuta la poetica dell’artista di Crotone, Mio fratello è figlio unico è il secondo disco di Rino Gaetano ed è uscito nel 1976. A raccontarne la genesi con la riapertura del master, ci sono il chitarrista e il pianista di Rino, Luciano Ciccaglioni e Arturo Staltieri, mentre Michele Mondella, suo storico ufficio stampa, e la sorella Anna racconteranno alcuni tratti del carattere di Rino Gaetano.

Nel corso della puntata, spazio poi anche alle esibizioni live della Bandabardò e di Sergio Cammariere.

Sabato 30 dicembre alle 21.15 Sky Arte HD presenta invece Ornella Vanoni – Sono nata qui, l’esclusivo concerto che l’artista ha realizzato lo scorso ottobre al Piccolo Teatro Strehler di Milano, nell’anno del settantesimo anniversario dalla fondazione. Vanoni torna sul palcoscenico in cui Giorgio Strehler la vide a soli 23 anni e ripercorre la sua carriera al Piccolo riproponendo le canzoni con le storie di una malavita che non c’è più.

Sky Arte HD gli appuntamenti di gennaio 2018

Si chiude invece mercoledì 3 gennaio alle 21.15 con una puntata dedicata a La voce del padrone di Franco Battiato, che fu il primo successo di vendita dell’artista siciliano con il milione di copie vendute. Alberto Radius, chitarrista del disco e il proprietario dello studio in cui venne registrato il disco ricorda come nacquero i brani in esso contenuti. Davanti alle telecamere Marco Castoldi, in arte Morgan analizza le canzoni di Battiato e con l’aiuto del cantautore Fabio Cinti propone una personalissima versione di Segnali di Vita, mentre Alice canterà Gli Uccelli.Francesco Messina, grafico, amico e collaboratore di Battiato racconta invece la genesi che ha portato alla realizzazione della copertina, lo scrittore Giordano Casiraghi spiega come sono nate molte idee del disco, mentre Stefano Senardi racconta gli effetti dell’album su pubblico e critica.

Uno dei momenti più emozionanti del primo Sky Arte Festival rivive invece venerdì 5 gennaio alle 21.15 con Vinicio Capossela- il Sanità live, una produzione originale in prima visione che propone l’esclusivo concerto gratuito di Vinicio Capossela registrato a Napoli, lo scorso 7 maggio, nella Basilica di Santa Maria della Sanità in chiusura del Festival. Una performance inedita, dedicata ai molteplici volti di Napoli, in cui Capossela ha proposto al pubblico i suoi brani più noti ma anche molti altri ispirati alla tradizione popolare, arricchendo le sue liriche di sonorità nuove, grazie all’uso di archi e percussioni.

Chiude infine la programmazione di Sky Arte HD per le festività, il documentario “Hansa Studios: da Bowie agli U2 – La Musica ai Tempi del Muro”, la nuova produzione originale targata Sky Arts Production Hub, centro europeo per la realizzazione di programmi sull’arte distribuiti a livello internazionale in tutti i Paesi in cui opera Sky, che Sky Arte HD (Canali 120 e 400), trasmetterà in due parti in occasione dell’anniversario della morte di David Bowie: il 10 gennaio e il 17 gennaio, entrambi alle ore 21.15.

Ricco di immagini di archivio,di interviste inedite a solisti, band e produttori e di filmati rari, grazie all’esclusivo accesso agli studi,il film racconta la vita degli Hansa Studios: i leggendari studi di registrazione musicali situati a passo dal muro di Berlino in cui incisero i loro migliori album tanti artisti internazionali come David Bowie, Iggy Pop, Depeche Mode, Nick Cave, U2, i Marillion, R.E.M, Nina Hagen.



0 Replies to “Sky Arte, fine anno in musica con Rino Gaetano, Vanoni, Battiato”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*