logo


Cose Nostre dal 9 gennaio su Raiuno

- Scritto da 
Mafie e giornalismo

 Partirà il prossimo 9 gennaio 2016 il nuovo programma di Rai 1 dal titolo "Cose Nostre". L'appuntamento è in seconda serata. Il programma dal titolo molto significativo vuole dare uno sguardo inedito sull'Italia di oggi e anche di domani attraverso le storie di 5 famosi giornalisti minacciati dalle mafie.

Andranno in onda 5 documentari differenti, ognuno incentrato sull'attività professionale piena di pericoli ed insidie di cronisti che, con molto coraggio, hanno continuato il loro lavoro raccontando spesso in solitudine vicende di corruzione, di camorra, di malaffare, di soldi riciclati dai poteri più o meno occulti e dai poteri illegali.

Qual è il rapporto difficile da gestire tra un buon giornalismo e le minacce mafiose? È possibile continuare a fare il proprio lavoro senza rischiare quotidianamente la vita? Di casi di giornalisti che sono stati vittima del proprio coraggio e del sistema mafioso ce ne sono tanti.

Le vicende che verranno raccontate dal programma cose nostre riguardano questi 5 professionisti: Michele Albanese, calabrese giornalista del Quotidiano del Sud, Arnaldo Capezzuto, napoletano e blogger de Il Fatto Quotidiano.it.

Il terzo appuntamento sarà dedicato ad Amalia De Simone, campana e giornalista di Corriere.it. Si prosegue poi con la vicenda di Pino Maniaci, giornalista siciliano direttore di TeleJato

Ultimo protagonista della quinta puntata è Giovanni Tizian, cronista de L'Espresso di estrazione calabro emiliana. 

Si tratta dunque di un programma di grande impatto emotivo. Cose nostre infatti parlerà anche di fenomeni molto preoccupanti. Il rapporto tra giornalismo e mafia è stato di recente al centro delle attenzioni della Commissione Parlamentare Antimafia. Infatti negli ultimi anni, dal 2006 al 2014, sono stati oltre 2000 gli episodi di violenza e di minacce nei confronti dei giornalisti italiani da parte delle mafie e delle organizzazioni criminali organizzate. Il dato viene riportato dall'Osservatorio Ossigeno per l'informazione. Sì consideri poi che solo nella storia dell'Italia ben otto giornalisti sono stati uccisi dai clan mafiosi. Uno tra tutti Giancarlo Siani. Cose nostre documenterà anche tutti i modi attraverso cui le mafie tentano di condizionare la stampa italiana. In particolare le modalità sono: lettere intimidatorie, pallottole inviate per posta, vere e proprie incursioni in casa, aggressioni, querele e non ultime automobili bruciate. 

Il programma mette anche in evidenza come sia importante per il clan mafiosi e camorristici ottenere anche il consenso della stampa, in quanto la loro impunità passa attraverso il silenzio imposto ai giornalisti. Fortunatamente sono molti i cronisti che oggi come ieri continuano a svolgere il proprio lavoro di informazione senza assoggettarsi al capestro delle intimidazioni. Dalla carta stampata, alla televisione fino ad arrivare al web, gli operatori dell'informazione hanno capito di avere un ruolo importante come dimostrerà nelle 5 puntate il programma cose nostre. La regia di tutte e 5 le puntate è di Andrea Doretti.

Ultima modifica Lunedì, 21 Dicembre 2015 16:15
Biagio Esposito

Esperto di storia dello spettacolo e delle tradizioni popolari. Docente, critico teatrale, scrittore e giornalista.

Il mio motto è: Per aspera ad astra.

Lascia un commento

Gentile lettore, dopo aver premuto il pulsante "INVIA COMMENTO", attendi il messaggio dell'avvenuto invio dello stesso in attesa di moderazione senza effettuare un nuovo invio. Sarà nostra cura validare il prima possibile il commento affinchè sia visibile

Cerca nel sito

In evidenza

"Da Venezia è tutto" con Concita De Gregorio su Rai 3 dal 30…

05-08-2017 Informazione Massimo Luciani

Anche quest'anno la Rai dedica una particolare attenzione alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia giunta quest'anno alla 74esima edizione...

Vai alla news

"Selection day" e "Again" ecco le 2 serie prodotte…

05-08-2017 Soap e serie tv Riccardo Chiaravalli

 Il gigante dello streaming online a livello mondiale Netflix, ha recentemente annunciato la produzione di due serie originali made in...

Vai alla news

Patrizio Rispo: "In 20 anni di Un posto al Sole ho suonato tutte …

06-08-2017 Interviste Alessandro De Benedictis

Dopo il nostro racconto della giornata sul set di Un posto al sole e le interviste a Luca Ward e...

Vai alla news

"The Last Tycoon" dal 28 luglio su Amazon

28-07-2017 Soap e serie tv Biagio Esposito

Dopo essere stato presentato in anteprima mondiale al Festival delle tv di Montecarlo lo scorso giugno, il serial "The Last...

Vai alla news


Seguimi sui vari social network

facebook twitter google plus Youtube linkedin

 
maridacaterini.it è una testata giornalistica
iscritta dal 02/12/2015 al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015
P.Iva 05263700659
Tutti i diritti riservati - Area riservata

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo