Linea bianca, Ossini esplora l’Alpe Cimbra


Massimiliano Ossini è alla scoperta delle bellezze di Folgaria, di Forte Belvedere a Lavarone e delle tradizione cimbre a Luserna


 Va in onda, oggi, su Rai Uno alle ore 14.00, il nuovo appuntamento con Linea bianca, la trasmissione dedicata alla neve e alla montagna. Il conduttore Massimiliano Ossini, affiancato da Alessandra Del Castello e Lino Zani, si reca alla scoperta della skiarea di Folgaria, di Forte Belvedere a Lavarone e delle tradizioni cimbre di Luserna.

Dopo la puntata dedicata alla Val di Sole che, lo scorso 26 dicembre ha inaugurato la nuova serie di Linea Bianca, Ossini e la sua equipe tornano in Trentino.
{module Pubblicità dentro articolo}

Come accade in ogni appuntamento, Ossini è andato alla scoperta delle bellezze della montagna, delle tradizioni locali e dei personaggi più caratteristici della zona. Senza trascurare, naturalmente le consolidate abitudini gastronomiche e le ricette della buona cucina dei paesi interessati.

linea bianca folgaria

La puntata odiena si aprirà con le spettacolari immagini aeree girate sopra il Becco di Filadonna e il Cornetto di Folgaria da cui si abbraccia l’intera Alpe Cimbra. Si prosegue, poi, con altre immagini: quelle delle cime innevate che fotografano Folgaria e la sua skiarea con circa 100 km di piste. Vedremo anche che esistono e sono efficaci servizi ed iniziative dedicate alle famiglie: in questo settore, ad esempio, conosceremo alcune fattorie didattiche aperte anche nella stagione invernale.

Ossini e gli istruttori ci spiegheranno l’importanza di altre proposte alternative come le “fat bike” e l’arrampicata su cascate di ghiaccio.

{module Pubblicità dentro articolo}

Tra gli altri momenti legati alla tradizione, ci sarà quello di una spettacolare fiaccolata in notturna sulle piste di Fondo Piccolo. Tutta rioresa dalle telecamere di Linea bianca che introdurranno i telespettatori in un’atmosfera davvero emozionante.

  Ossini si reca poi a Luserna, nella Casa – Museo Haus von Prukk, luogo simbolo della memoria storica della comunità cimbra. E in un luogo dopo è famosa la tradizione del “tombolo”, vedremo la lavorazione del merletto a fuselli (chiamata proprio torbolo, termine con cui è conosciuta).  Questo merletto è un elemento culturale tipico di questa comunità.

linea bianca folgaria piste

  Ci si sposta, a Lavarone. Qui i riflettori sono puntati sul Forte Belvedere, una delle massime  testimonianze della Grande Guerra in Trentino, al centro di alcune delle iniziative del progetto “Forti d’Inverno”.     

Linea Bianca continua i suoi appuntamenti con il mondo della montagna, ogni sabato alle 14,10. Il programma sta riscuotendo un buon gradimento di pubblico.



0 Replies to “Linea bianca, Ossini esplora l’Alpe Cimbra”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*