Scala Mercalli, quinta puntata sul futuro dei trasporti


Anticipazioni sulla quinta puntata del programma condotto da Luca Mercalli dalla sede FAO di Roma


 Va in onda, questa sera su Rai3 in seconda serata (le 23.00) la quinta puntata della nuova serie di Scala Mercalli, come sempre trasmessa dalla sede FAO di Roma. Argomento al centro dell’interesse del conduttore Luca Mercalli è il tema dei trasporti. La scorsa settimana il padrone di casa si era occupato dell’alimentazione sostenibile.

{module Pubblicità dentro articolo}

L’odierno appuntamento con Scala Mercalli è previsto eccezionalmente, in seconda serata. In prime time, infatti, Rai3 trasmette in diretta la partita amichevole Germania- Inghilterra.

Secondo l’Agenzia Internazionale dell’Energia ben il 23% delle emissioni di CO2 proviene dal settore dei trasporti. Con la globalizzazione inoltre lo scambio di merci si sta incrementando in maniera considerevole. Tutto questo richiede sempre nuove e più imponenti infrastrutture, con impatti sull’ambiente che non possono essere trascurati. Ecco perché bisogna assolutamente costruire un futuro dei trasporti basato sulla sostenibilità.

La puntata si aprirà con un’indagine condotta da Luca Mercalli: palcoscenici dell’inchiesta sono Francia e Italia. Mercalli farà chiarezza sulla reale necessità della nuova linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione. Una risposta non ideologica, ma puramente tecnico-scientifica, alla domanda se sia davvero necessaria questa costosissima infrastruttura.

luca mercalli scala mercalli rai3

{module Pubblicità dentro articolo}

Ma il problema dell’impatto ambientale di mastodontiche infrastrutture riguarda anche il Centroamerica, dove si stanno completando i lavori d’ampliamento del canale di Panama, e si progetta anche un nuovo e devastante canale in Nicaragua, interamente finanziato da capitali cinesi.

Come sempre Scala Mercalli (in video con la seconda serie dallo scorso 27 febbraio) non si limita a individuare i problemi ambientali più attuali, ma si pone anche l’obiettivo di evidenziare le possibili strade per il futuro. E in tema di trasporti il futuro non può che essere elettrico. Vedremo esempi di utilizzo di veicoli elettrici sia via mare, come il nuovo traghetto norvegese che fa a meno del carburante fossile, sia via terra, visitando la Toyota in Giappone, una delle più avanzate case automobilistiche del mondo in fatto di ricerca sull’auto elettrica e a idrogeno. Auto elettrica che lo stesso Luca Mercalli testerà sull’autodromo di Monza.

Infine vedremo come il problema dei trasporti possa essere mitigato anche evitando gli spostamenti inutili, come molti pendolarismi casa-lavoro non necessari. Già oggi infatti il telelavoro permette di lavorare senza muoversi da casa.

Ospite della puntata sarà il Prof. Domenico Gattuso, docente di ingegneria dei Trasporti all’Università di Reggio Calabria, e fautore della mobilità dolce.

Roberto Cavallo, nella sua consueta rubrica sul riciclo, ci mostrerà come i rifiuti elettronici, ricchi di metalli preziosi, possono essere smaltiti e riciclati.



0 Replies to “Scala Mercalli, quinta puntata sul futuro dei trasporti”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*