Ballando con le stelle 11, chiusa l’edizione più discutibile


Il bilancio, negativo, dell'undicesima edizione di Ballando con le stelle, che si è conclusa.


 Si è conclusa una delle peggiori edizioni di Ballando con le stelle. Dopo la finalissima che ha incoronato Iago Garcia vincitore, il bilancio dello show  del sabato sera di Rai1 è estremamente negativo. 

{module Pubblicità dentro articolo}

Dopo un passato all’insegna di un intrattenimento elegante e sobrio, nel quale la cifra caratteristica era rappresentata dal rispetto verso il pubblico e i concorrenti in gara, Ballando con le stelle 11 ha stravolto la propria immagine. Il sabato sera di Rai1 è precipitato nell’inferno del gossip, del pettegolezzo, della lite gratuita,della discussione sopra le righe, dell’insulto e dell’offesa.

 Puntata dopo puntata, i battibecchi tra alcuni componenti della giuria e gli aspiranti ballerini hanno catalizzato l’attenzione dei media in rosa e dei social network sui quali l’acredine e le battute velenose tra i “duellanti” sono continuate anche dopo la conclusione della diretta del sabato sera. Ripercorrendo all’incontrario lo show ballerino, si ricordano gli scontri verbali, anche abbastanza coloriti, con protagonisti Selvaggia Lucarelli, Asia Argento, Platinette, Michele Morrone. Solo per citarne alcuni. Ma il pericoloso tarlo del trash ha fatto capolino fin dall’inizio e, con inarrestabile voracità, ha divorato quanto di bello e di buono Milly Carlucci aveva costruito in dieci edizioni. 

 La sensazione avuta, diretta dopo diretta, è l’assoluta indisponibilità dell’affollato team autorale ad arginare il trend litigioso. Anzi, nonostante l’atteggiamento della Carlucci che tendeva apparentemente, a sopire le polemiche, la discussione sopra le righe era cercata, inseguita, provocata. Il fine era di conquistare qualche spicciolo di share in più e non soccombere dinanzi alla concorrenza rappresentata dai programmi di Maria De Filippi: prima C’è posta per te e, successivamente Amici 15.

Certo, l’obiettivo è stato parzialmente raggiunto. Ma il prezzo da pagare è stato il degrado che, alcune volte, ha fatto somigliare i battibecchi tra giuria e concorrenti, a quelli tra i protagonisti di Uomini e donne.  Più che su una pista da ballo sembrava di essere su un palcoscenico teatrale dove era in scena una sgradevole rappresentazione in maschera. 

Dispiace che una signora della tv italiana come Milly Carlucci, che ha voluto comunicare attraverso il ballo un messaggio positivo all’insegna del buon gusto, non abbia voluto frenare la deriva del trash nel programma. Certo, le avvisaglie c’erano state già nelle edizioni precedenti: basti pensare alle polemiche scatenate da Anna Oxa quando, da concorrente, aveva avuto un diverbio con la giuria. Per una di quelle singolari coincidenze televisive, nel corso della puntata successiva aveva avuto un infortunio che l’aveva costretta a rinunciare alla gara.

Tutte le polemiche di questa edizione hanno veicolato, invece, un messaggio negativo che ha, purtroppo, sporcato anche il significato del ballo: una delle migliori espressioni della personalità umana, una disciplina che aggrega e non divide, come invece, si è visto in questa edizione.

Sappiamo che la conduttrice aveva bisogno di una prova di forza per dimostrare la valenza del programma a Giancarlo Leone (ex direttore di Rai1) che aveva imposto un anno sabatico a Ballando con le stelle.

Adesso è necessario fare un passo indietro. E ricominciare nel rispetto di chi paga il canone.



0 Replies to “Ballando con le stelle 11, chiusa l’edizione più discutibile”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*