#Cartabianca, il nuovo programma di Bianca Berlinguer. La conferenza stampa


Su Rai 3 il nuovo programma di Bianca Berlinguer Carta Bianca. Questa mattina la conferenza stampa

Da lunedì 7 novembre Bianca Berlinguer torna su Rai 3 con il nuovo programma di approfondimento “#Cartabianca”, in onda dal lunedì al venerdì dalle 18.25 alle 19, ora di inizio del Tg3. Uno spazio breve dove si parlerà di politica e di cronaca, di giovani e anziani, di salute e ambiente, di economia e pensioni, una sfida per l’ex direttrice del Tg3 che si troverà alla conduzione di un programma in una fascia oraria tutt’altro che facile da gestire. 

Questa mattina viene presentato il programma nella sede Rai di Viale Mazzini con la presenza di Daria Bignardi, direttrice di Rai 3. Seguiamo in diretta la conferenza stampa.

Prende la parola per i saluti iniziali il Direttore generale Campo Dall’Orto: “Vogliamo provare a portare mezz’ora in più di informazione su Rai 3 in uno spazio nuovo”.

La parola passa a Daria Bignardi, direttore di Rai 3: “Rai 3 continua il suo percorso di sperimentazione con un gruppo pregiato condotto d Bianca Berlinguer. Un modo nuovo di fare informazione in una fascia nuova”. Ricordiamo infatti che #Cartabianca andrà in onda dalle 18.25 fino alle 19.

Il microfono passa a Bianca Berlinguer, la conduttrice: “Si sperimenta una fascia nuova, fino ad ora presidiata ottimamente da Geo. Il programma durerà poco più di mezz’ora, una nuova modalità per approfondire. Ciò che non vogliamo è che diventi un mini Tg prima del Tg3. Ci siamo dati dei tempi, massimo due mesi per fidelizzare il pubblico e capire se questo tipo di informazione ha funzionato – continua la conduttrice – Si tratta di un rotocalco quotidiano che parlerà di attualità, da un punto di vista insolito e mai banale. E’ una fascia oraria in cui la televisione viene ascoltata come una radio quindi ci sarà una grande attenzione per il linguaggio”. Tra i principali obiettivi c’è quello di fare servizio pubblico e ad essere utilizzati saranno principalmente i social grazie ai quali il pubblico si metterà in contatto con la redazione. Ai social ci sarà Gabriele Corsi, del Trio Medusa che ci aiuterà a capire con il sorriso quali sono le notizie vere e quali invece le bufale del web. Corsi sarà anche un inviato nella prima puntata che verrà mandato a seguire la Leopolda”

Ci sarà spazio anche per la leggerezza, “Molti di voi mi hanno etichettato nel tempo come professionista fredda, spero in questo modo di farvi conoscere un’altra me stessa”. Padrino della prima puntata sarà Renzo Arbore affiancato da Ezio Mauro, invece prima delle elezioni Usa ci sarà un collegamento con Barbara Serra “Ci racconterà quali potrebbero essere le conseguenze per il mondo arabo se dovesse vincere Trump o Hillary”. 

Ci tiene a sottolineare la Bignardi:Cartabianca perchè Bianca ha avuto veramente carta bianca, come anche gli altri nostri giornalisti, per un’infomazione libera e corretta e dove la presentatrice potrà essere se stessa”. 

 daria bignardi

Dopo aver mandato in Promo è il momento delle domande. 

Immancabile la domanda sulle pressioni avute dalla Berlinguer durante la sua direzione del Tg3, “Non rinnego quello che ho detto, ho ricevuto molte pressioni sia dal governo Berlusconi che dal governo di sinistra, ora però cambio pagina e non lo avrei mai fatto se non fossi stata certa di poter lavorare con tranquillità. Più dei vertici dell’azienda quello che mi preoccupa è la fascia oraria”.

Inizialmente il programma era stato pensato in collaborazione con Michele Santoro, accordo che è saltato, la Berlinguer ha preferito però non aggiungere molto a quello che è stato già detto da Santoro: “Ci lega una profonda amicizia per questo abbiamo deciso di fare due percorsi diversi”. 

Tornando al web e ad uno dei primi argomenti che verranno affrontati c’è la bufala dei vaccini che possono causare l’autismo. Due giovani esperti andranno alla ricerca delle notizie che saranno il momento di passaggio da #Cartabianca e il Tg, e che rientreranno nella rubrica “La notizia che non vi abbiamo dato”

Tra le difficoltà maggiori ci sarà quella di non anticipare le notizie del Tg, la conduttrice però conferma: “Se ci dovessero essere notizie importanti dell’ultima ora come un terremoto o un attentato, solo per fare due esempi, rischieremo la sovrapposizione”

Un commento anche sul nuovo programma di Minoli su La7: “Sono cresciuta con Minoli e penso faccia bene a tornare con il faccia a faccia”.

Appuntamento a lunedì 7 novembre, ore 18.25, su Rai 3.