Raiplay la nuova televisione on demand la presentazione del servizio


È stata presentata nella sede Rai di viale Mazzini Raiplay, la nuova televisione on demand. A spiegarne il funzionamento Gian Paolo Tagliavia direttore Rai Digital che ha illustrato i vantaggi per il telespettatore e utente Rai e il direttore generale dell'azienda di viale Mazzini Antonio Campo dall'Orto.


 È stata presentata nella sede Rai di viale Mazzini Raiplay, la nuova televisione on demand. A spiegarne il funzionamento Gian Paolo Tagliavia direttore Rai Digital che ha illustrato i vantaggi per il telespettatore e utente Rai e il direttore generale dell’azienda di viale Mazzini Antonio Campo dall’Orto.

Il dg ha sottolineato come l’attività di sviluppo digitale stia proseguendo molto speditamente e rappresenti, oggi un passo importante per la nuova fruizione dei programmi Rai.

Raiplay secondo le dichiarazioni di Antonio Campo dall’Orto rappresenta una vera e propria rivoluzione che incrementa i numeri di ascolto del servizio pubblico e fa in modo che si possa fruore, sul televisore di casa in maniera gratuita, quello che consente di realizzare My Sky ma a pagamento, per la TV satellitare.

Campo Dall’Orto ha detto che l’azienda ha recuperato 10 anni in 10 mesi cercando di far comprendere al pubblico il significato del digitale. Tutto questo è possibile grazie a Raiplay.

In quest’ottica continua Antonio Campo dall’Orto, il primo passo da noi fatto è stato di realizzare, lo scorso luglio, il programma Complimenti per la connessione la serie che ha consentito al pubblico di Rai1 abbastanza in età di conoscere i primi rudimenti della comunicazione digitale.

complimenti per la connessione

Secondo il dg, in Italia abbiamo un digital device molto grande anche perché in Italia non esiste ancora una rete di cavo che possa aver favorito le reti a banda larga.

E così arriva sul televisore la possibilità di fruire sul piccolo schermo tutto quello che prima era fruibile soltanto attraverso lo schermo di un computer.

Raiplay che è partito a metà settembre, adesso consente senza alcun telecomando particolare e senza alcun abbonamento di vedere tutti i programmi RAI in qualsiasi momento e soprattutto: l’unica cosa necessaria e avere una TV collegata a Internet. Per le tv commesse sono disponibili anche molti contenuti delle Teche Rai.

Il servizio è esteso per adesso alle tre principali reti Rai.

{module Pubblicità dentro articolo}

Ma come funziona effettivamente mente il servizio Raiplay la TV on demand?

Intanto bisogna entrare nell’App Rai Play per TV connessa. Quando il televisore è connesso a Internet viene dotato di un software MHP: basterà allora sintonizzarsi su un canale Rai e un bollino blu sulla destra del teleschermo fa capire che esiste l’opportunità di entrare nel servizio. A seconda del canale televisivo su cui ci è sintonizzati, il sistema connetterà immediatamente la versione di Raiplay dedicata



0 Replies to “Raiplay la nuova televisione on demand la presentazione del servizio”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*