Il terzo indizio ultima puntata su Retequattro, le storie di Antonella e Stefania


Questa sera, venerdì 23 dicembre, in prima serata, su Retequattro, va in onda l'ultimo appuntamento stagionale con “Il terzo indizio”. Il programma della testata Videonews condotto da Barbara De Rossi, si accomiata dai telespettatori della rete diretta da Sebastiano Lombardi. Due le storie raccontate, si tratta di giovani donne che hanno subito violenza da parte di partner e ne sono restate vittime innocenti.


 Questa sera, venerdì 23 dicembre, in prima serata, su Retequattro, va in onda l’ultimo appuntamento stagionale con “Il terzo indizio”. Il programma della testata Videonews condotto da Barbara De Rossi, si accomiata dai telespettatori della rete diretta da Sebastiano Lombardi. Due le storie raccontate, si tratta di giovani donne che hanno subito violenza da parte di partner e ne sono restate vittime innocenti.

Il terzo indizio, programma a cura di Siria Magri, si occupa di cronaca, prevalentemente di cronaca nera, utilizzando la docu-fiction per la ricostruzione delle vicende raccontate. Ma si utilizzano anche interviste a persone che sono state a contatto con le vittime di violenze e di sopraffazione fisica e psicologica.

Le docu- fiction sono girate con la partecipazione di attori professionisti che impersonano i protagonisti delle vicende.

La prima storia di questa sera parte da Agrigento con la vicenda di Antonella Alfano, una giovane donna di soli 34 anni uccisa dal compagno, che per la sua morte ha simulato un incidente stradale.
Le telecamere del programma di approfondimento della rete diretta da Sebastiano Lombardi si spostano quindi a Legnano (in provincia di Milano). Qui infatti viene affrontato il caso di Stefania Cancelliere, colpita dal marito con un mattarello sul pianerottolo dell’abitazione.

il terzo indizio 2

La prima docu- fiction ricostruisce la morte di Antonella Alfano. Un terribile schianto contro un albero fa incendiare l’auto sulla quale viaggia la giovane che aveva appena finito un giro di shopping. Ma l’autopsia porta ad una scoperta agghiacciante: la presenza di una castagna nella gola della donna. Qualche testimone afferma di aver visto il compagno allontanarsi dal luogo dell’incidente. Si scopre che non è un incidente ma un omicidio premeditato da parte del compagno Salvatore Rotolo. L’uomo l’ha prima strangolata e poi ha carbonizzato il corpo ma, per giustificare l’assenza di fumo nei polmoni, le ha infilato una castagna in gola quando era già morta. Poi con un agghiacciante sangue freddo, l’ha messa in auto e l’ha lanciata in una scarpata. Salvatore Rotolo, 39 anni, carabiniere, è stato condannato a 18 anni ma ricorre in appello.

{module Pubblicità dentro articolo}

La seconda docu- fiction racconta del massacro di Stefania Cancelliere: l’ex marito non si rassegnava alla separazione e,in preda a un raptus di gelosia, l’ha colpita nell’androne del palazzo con un mattarello, dato che le forze dell’ordine gli avevano sequestrato tutte le armi a seguito di una denuncia per stalking. L’ex marito, Roberto Colombo, era un primario oculista.

Il terzo indizio dovrebbe tornare su Retequattro nella prossima primavera.



0 Replies to “Il terzo indizio ultima puntata su Retequattro, le storie di Antonella e Stefania”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*