Nemo – nessuno escluso: Vittorio Sgarbi nella puntata del 12 ottobre


Tra i servizi proposti il cibo del futuro, la minaccia dell'eroina gialla, l'invasione delle periferie romane da parte di movimenti neofascisti.


Nemo – nessuno escluso torna questa sera su Rai 2 con un nuovo appuntamento condotto come al solito da Enrico Lucci e Valentina Petrini. I telespettatori potranno seguire la puntata alle 21:20.

 

Gli ospiti che questa sera commenteranno tutto quanto accade in studio e le inchieste presentate sono il critico d’arte Vittorio Sgarbi e l’attrice Giuliana De Sio.

Uno degli spazi principali del programma di approfondimento giornalistico è dedicato alle periferie romane. Qui viene effettuato un viaggio, quartiere per quartiere, per capire perché attecchiscono i movimenti neofascisti. Queste zone lontane dal centro della Capitale sono diventate oramai una vera e propria terra di conquista per i gruppi neofascisti che si contendono il predominio a qualsiasi costo. A discuterne ci sarà il giornalista Massimo Lugli mentre Max Paiella propone una visione del fenomeno in chiave comica.

Un segmento molto ampio sarà dedicato ad un’inchiesta sulle donne single che desiderano a tutti i costi diventare madri anche senza avere un compagno. Per questo si affidano sempre più spesso alla fecondazione assistita. A discuterne ed a parlare della propria esperienza ci sarà Gigi De Palo, padre già di quattro figli con un altro in arrivo. Sarà lui a raccontare la propria esperienza mettendo in evidenza come oggi, in Italia, la vera rivoluzione sia mettere su una famiglia.

Argomento molto discusso in questi ultimi anni è il trend degli insetti che diventano cibo da mangiare. Ci verrà spiegato che anche l’Italia sta per introdurre una normativa finalizzata a regolamentare vendita e produzione di farine di insetti.

Uno chef di grande nome come Gianfranco Vissani dirà la sua opinione su questa nuova moda e in particolare farà presente come l’hamburger di grilli è già venduto in molti supermercati europei.

Torniamo in Italia dove ci viene raccontata la vicenda di una famiglia di pescatori di pesce spada a Scilla. Si tratta di una tradizione secolare che però è diventata, con il trascorrere degli anni, sempre meno redditizia. Ne capiremo i motivi e le difficoltà che rendono questo tipo di pesca molto complicato.

Un altro servizio metterà in evidenza il diverso percorso professionale di due medici italiani. Uno, come un vero e proprio cervello in fuga, è approdato in Germania dove lavora e si è costruito una credibilità. Il secondo invece è rimasto in Italia dove è disoccupato e trascorre la sua attuale esistenza in condizioni di grande precarietà.

L’ultimo servizio di questa puntata accende i riflettori su Mestre. Qui solo negli ultimi tre mesi sono morte 10 persone per overdose. Gli inviati indagano per capire quale tipo di stupefacente ha provocato una tale tragedia e scopriranno che probabilmente si tratta di una eroina gialla che procura la morte in brevissimo tempo.

Anche la puntata di sette giorni fa non ha conquistato un’audience superiore al 3,5% di share. Sembra che Nemo – nessuno escluso stia percorrendo la stessa strada della prima edizione. Significa che le puntate “invernali” non riescono a raggiungere l’interesse dei telespettatori. Infatti lo scorso anno, nel secondo ciclo, l’audience si alzò e il programma chiuse la stagione al 7% di share.



0 Replies to “Nemo – nessuno escluso: Vittorio Sgarbi nella puntata del 12 ottobre”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*