Raoul Bova a Movie Mag: “Adoro Rocky, ma al cinema mancano le storie”


Questa sera mercoledì 29 marzo alle 23:35 Rai Movie manda in onda nuovo appuntamento di Movie Mag con Raoul Bova ospite.


Questa sera mercoledì 29 marzo alle 23:35 Rai Movie manda in onda nuovo appuntamento con il magazine Movie Mag. L’approfondimento cinematografico potrà essere rivisto in replica sempre mercoledì nella notte di Rai 1. Ospite della puntata odierna è Raoul Bova.

In un faccia a faccia molto intimista con Federico Pontiggia, l’attore parla della attuale situazione del cinema e dice chiaramente che al grande schermo di oggi mancano le storie da raccontare. “C’è troppa paura del giudizio altrui, sono tutti impegnati a strizzare l’occhio, a spiegare troppo, a scrivere la frase ad effetto per fare colpo“. Bova parla per la prima volta in una maniera chiara e senza filtri della attuale situazione del cinema in Italia. Ne elenca tutti i difetti e si spinge anche più in là. 

A Pontiggia infatti che gli chiede che tipo di spettatore sia, Raoul Bova risponde: “io adoro i film romantici. Amo in particolare Rocky e lo iscrivo nella lista dei miei film romantici preferiti“.

Raoul Bova, che è stato recentemente protagonista della serie di Canale 5Fuoco amico – TF45 – eroe per amore, continua a parlare del suo cinema del cuore. E a proposito di Rocky continua: “ho sempre amato Sylvester Stallone fin da quando ero piccolo. Ho visto tutti i suoi film. Immaginate quale è stata la mia soddisfazione quando mi hanno chiamato a lavorare proprio con lui“.

bova 2

Bova infatti ha interpretato Avenging Angelo, film del 2002 di cui è stato protagonista con Sylvester Stallone e Madeleine Stowe. Il film ha assunto un’importanza particolare perché è stata l’ultima volta in cui è apparso Anthony Quinn sul grande schermo. L’attore morì infatti alcune settimane prima che il film uscisse.

Raoul Bova confessa anche che a lui non importa qual è l’identità del regista con cui lavora, l’aspetto più importante è la validità delle vicende raccontate. “Lavorerei anche con registi sconosciuti purché si tratti di una storia avvincente e portatrice di un messaggio positivo“. {module Pubblicità dentro articolo 3}

A questo proposito l’attore continua: “se trovo un progetto che mi piace sono disposto anche a lavorare gratis. Ho già fatto una partecipazione a titolo assolutamente gratuito nel film ‘Io, l’altro’“. Bova si riferisce al film di Mohsen Melliti di cui è stato protagonista nel 2007. Il film raccontava un dramma terroristico in mare aperto ed ha vinto anche il Nastro d’Argento nella categoria “miglior regista esordiente” nel 2008.  Ricordiamo che i Nastri d’Argento sono premi che vengono assegnati annualmente dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI). Mohsen Melliti è uno scrittore, regista e sceneggiatore tunisino.

Il film “Io, l’altro” è stato prodotto dallo stesso Raoul Bova con Maurizio Santarelli.



0 Replies to “Raoul Bova a Movie Mag: “Adoro Rocky, ma al cinema mancano le storie””

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*