Furore, parlano Gigi e Ross (VIDEO)


I due conduttori raccontano la loro prossima avventura professionale nel game show musicale di Rai 2


Lasciata momentaneamente la conduzione di Sbandati, Gigi e Ross sono pronti per l’avventura di Furore. Il game show musicale di Rai 2 torna infatti in tv, affidato alla coppia e al suo storico conduttore Alessandro Greco. L’appuntamento è per questa sera alle 21.20.

Abbiamo incontrato Gigi e Ross alla conferenza stampa di presentazione.

Cresciuti a pane e Furore, è ora una grande soddisfazione essere al timone della trasmissione: “Siamo orgogliosi di essere qui, un programma che guardavamo da fan e ora conduciamo: abbiamo l’occasione di condurlo e divertirci. E pagare il mutuo”, ironizza la coppia. Altro motivo di orgoglio è, ancora una volta, poter aggiungere un altro tassello insieme al proprio percorso professionale. “Quando -confessano- è partita la sigla con lo speakerato di Alessandro, abbiamo un po’ sentito la lacrimuccia”.
E proprio Alessandro Greco è la “condizione necessaria” di Furore, “perché il programma è indissolubilmente legato al suo nome, Noi non lo ereditiamo, lo condividiamo”.
Quale sarà allora il ruolo di Gigi e Ross? Quello di condurre insieme ad Alessandro Greco, il quale sarà un giudice imparziale: “Noi invece dobbiamo schierarci, è Furore che ce lo chiede”.
Tanti gli ospiti musicali che interverranno, dato che alla base c’è la musica “divertita”. Forse arriverà pure qualcuno da Sbandati. Di Sbandati assicurano i due, di certo “ci porteremo il virus alla conduzione…sapendo che poi ci mazzoleranno. Soprattutto in un momento in cui faremo qualcosa di inusuale per noi”.

Non vi anticipiamo altro, ma vi rimandiamo alla nostra videointervista.



0 Replies to “Furore, parlano Gigi e Ross (VIDEO)”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*