Veruska Rossi ecco il mio progetto TV per sostituire Braccialetti Rossi


Abbiamo intervistato Veruska Rossi, attrice e regista italiana, che ci ha parlato dei suoi progetti futuri

Attrice di cinema, fiction e teatro, Veruska Rossi ha un obiettivo ben preciso: realizzare un progetto televisivo dedicato ai giovani e agli adolescenti  sul filone di  Braccialetti Rossi. “Insomma io rincorro la grande gioia di sostituire la fiction tanto amata dai teenager, con un altro progetto al quale sto già lavorando” così anticipa Veruska Rossi in un’intervista nella quale ci ha parlato a 360 gradi della sua attività nei vari settori dello spettacolo.

A livello immediato la vediamo protagonista del film “Lasciami per sempre con la regia di Simona Izzo e con Barbora BobulovaValentina Cervi e Myriam Catania

Lei si divide tra cinema teatro e tv. Ci sono differenze nella maniera di realizzare un prodotto per il piccolo il grande schermo?

Le riprese di una pellicola cinematografica consentono di essere più accurati e di avere a disposizione un maggior numero di ciak. Questo perché tutta la storia deve essere contenuta in un tempo massimo di un’ora e mezzo. Una serie televisiva è più lunga e richiede naturalmente tempi differenti ed una velocità di ripresa maggiore. Per il resto le differenze non sono poi eclatanti.

Lasciami Per Sempre veruska rossiCi racconta la trama di “Lasciami per sempre”?

La pellicola racconta la storia di una famiglia allargata i cui componenti si trovano in situazioni molto singolari. 

Qual è il progetto televisivo con il quale aspira a sostituire Braccialetti Rossi?

Si chiama Cattivi ragazzi ed è la versione televisiva di uno spettacolo teatrale dal titolo omonimo che ho portato sui principali palcoscenici italiani insieme a Francesco Montanari. Siamo stati al Teatro della Cometa a Roma per circa due mesi. Lo spettacolo è scritto e diretto da me e da Guido Governale.

cattivi ragazzi veruska rossi

Ci spiega di che si tratta?

Tutto si svolge in un carcere minorile dove sono rinchiusi sette ragazzi: il romano, il milanese, il napoletano, il siciliano, Il nordico, il libico e il rumeno. Devono scontare una pena per aver commesso degli errori gravi ma in cella non è certo facile vivere. Un giorno arriva il nuovo professore del carcere Giuseppe Scianna interpretato da Francesco Montanari. Il docente è una persona molto sincera, appassionata del suo lavoro. Gli manca però l’autorità necessaria perché non ha esperienza. Il branco si prende gioco di lui ma il professore farà di tutto per tirar fuori da quei ragazzi deviati tutto il buono rimasto sempre nascosto sotto atteggiamenti aggressivi. 

A che punto è la realizzazione di un tale progetto?

Ho già cominciato a scrivere la sceneggiatura. Mi piacerebbe che fosse una serie. Tutto è già nella mia mente perché ho raccolto le informazioni necessarie da tecnici esperti, giudici minorili, direttori di vari istituti per minori. Insomma bisogna soltanto assemblare e realizzare una sceneggiatura che possa colpire il pubblico giovane al quale è dedicata.

verusca rossi intervistaHa anche progetti cinematografici in cantiere?

Sì c’è un altro film in costruzione di cui sono autrice e sceneggiatrice. Questa pellicola è già in una fase avanzata di realizzazione.

Ci può anticipare di che film si tratta?

Posso soltanto dire che è il riadattamento di una opera teatrale. Ma non posso ancora dire quale.

Lei stasera sarà a Matrix Chiambretti per presentare il film “Lasciami per sempre”. Ci anticipa il suo intervento?

Saremo nello studio del talk show di Canale 5 io, Simona Izzo, Barbora Bobulova, Valentina Cervi e Myriam Catania. La Izzo racconterà la trama del film, ognuno di noi darà il proprio commento sull’amore visto con le gli occhi delle donne. Tutto questo accade proprio nel film.



Potrebbe interessarti anche:


0 Replies to “Veruska Rossi ecco il mio progetto TV per sostituire Braccialetti Rossi”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*