Caduta libera, la prima puntata


live la prima puntata della seconda stagione del quiz di Canale5 condotto da Gerry Scotti. Stasera i concorrenti saranno dei vip


Gerry Scotti  è tornato al timone del preserale di Canale5 con il quiz Caduta libera. Come per la scorsa stagione, la puntata d’esordio, ha visto 11 vip nelle vesti di concorrenti. Vladimir Luxuria, Tessa Gelisio, Roberta Lanfranchi, Federica Lepanto (vincitrice del GF14), Elenoire Casalegno, Alba Parietti, Amaurys Perez, Fabio Troiano, Alvin, Mago Forest e Stefano Corti si contenderanno il titolo di “campione”. Cospriamo insieme le novità.

Presentazione dei concorrenti vip e nell’anteprima scopriamo la novità: quest’anno è stata reintrodotta la figura del campione. Per questo motivo, visto la vittoria dello scorsoanno, Vladimir Luxuria è il giocatore al centro.

Altra innovazione di questa seconda stagione: il motepremio massimo è di 300 mila euro. La campionessa sfida Tessa Gelisio. Alla seconda domanda la conduttrice di Cotto e mangiato finisce nella botola.

4gen caduta sfida1

Terza novità in pochi minuti: il campione deve scegliere tra due passi per accumulare il montepremio, non come lo scorso anno che ad ogni concorrente corrispondeva a prescindere un valore. Va dato atto agli autori di aver provato a modificare in qualche modo il format piatto.

Fabio Troiano è il secondo sfidato da Luxuria. L’attore appare molto più preparato di Tessa Gelisio, che di certo non ha fatto una bella figura. Pubblicità.

4gen caduta troiano

Il campione utilizza il primo passo a disposizione; ottima strategia anche Fabio Troiano finisce nella botola. E purtroppo ritorna il tormentone della barzelletta interrotta di Gerry Scotti dal volo del concorrente: prevedibile e non simpatico! Luxuia per ora ha guadagnato 16.000 €.

La prossima sfidante è Roberta Lanfranchi. Luxuria gioca male il suo secondo passo e la ex velina conquista un jolly. Grazie ad una buona dose di fortuna la Lanfranchi strappa anche l’ultimo passo a disposizione e il campione ora è in difficoltà. 

4gen caduta lanfranchi

La Lanfranchi continua ad ogni quesito, a fingere, con scarsi risultati di non sapere la risposta per creare suspance. Basket fatale per la campionessa in carica! La ex moglie di Pino Insegno va al centro e accumula 500€.

Il primo ad essere sfidata dalla Lanfranchi è il Mago Forest. Poco convincente il format di Caduta Libera: quiz piatto, composto da un unico gioco e appare come uno stanco susseguirsi di domande banali, senza emozioni. Scommettiamo che l’Eredità non fatichi a vincere la sfida del preserale.

4gen caduta forest

Primo passo giocato benissimo e un terrorizzato Forest finisce nella botola. La prossima è Elenoire Casalegno. Il verso del gallo non serve solo a segnalare l’arrivo della pubblicità ma anche a svegliare gli annoiati telespettatori.

Non si discute la professionalità e bravura di Gerry Scotti ma non ci convince questa conduzione tra il serio e il faceto; inoltre lui stesso scende di ritmo con il passare dei minuti, incartato dallo stesso format. Elenoire Casalegno conquista il centro e 5.000€.

4gen caduta soldi

Amaurys Perez è il protagonista dell’ultiima sfida. Niente da fare la campionessa è Elenoire Casalegno e giocherà per 6.000€. La regola del gioco prevede che la cifra minima con cui essere ammessi al gioco finale è 10000€ e quindi le vengono “regalati” 4000; altra cosa che non convince.

4gen caduta finale

I dieci passi, tre minuti per rispondere correttamente a 10 domande. Niente da fare, tempo scaduto e anche la Casalegno finisce nella botola urlando. Poco patos ed emozione anche in questo gioco finale, che di fatto è identico a quello precedente.

L’esordio di Caduta libera termina qui, Gerry Scotti torna domani sera alle 18.45 sempre su Canale5.



0 Replies to “Caduta libera, la prima puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*