Troppo giovani per morire su Rai 3 dal 23 gennaio


Va in onda da sabato 23 gennaio in seconda serata sulla terza rete di viale Mazzini, il programma dal titolo "Troppo giovani per morire" (too young to die). Si tratta di una serie tedesca composta da 6 documentari che raccontano il lato più nascosto ed inedito di personaggi del mondo dello spettacolo internazionale. Il filo rosso che unisce tutti è la morte in giovane età di Philip Seymour Hoffman, Kurt Cobain, Heath Ledger, John Belushi, Natalie Wood e Sharon Tate. Si tratta di attori e cantanti che hanno avuto un successo travolgente fin dagli albori della loro carriera e spesso non sono stati in grado di gestirlo nella maniera migliore.


Va in onda da sabato 23 gennaio in seconda serata sulla terza rete di viale Mazzini, il programma dal titolo “Troppo giovani per morire” (too young to die). Si tratta di una serie tedesca composta da 6 documentari che raccontano il lato più nascosto ed inedito di personaggi del mondo dello spettacolo internazionale. Il filo rosso che unisce tutti è la morte in giovane età. Ciascun filmato infatti racconta la vera immagine, personale e intimista, di un determinato personaggio e ne viene raccontata la genesi del mito. I personaggi al centro delle puntate sono: Philip Seymour Hoffman, Kurt Cobain, Heath Ledger, John Belushi, Natalie Wood e Sharon Tate. Si tratta di attori e cantanti che hanno avuto un successo travolgente fin dagli albori della loro carriera e spesso non sono stati in grado di gestirlo nella maniera migliore.

Le loro esistenze si sono concluse troppo velocemente e sono state tutte caratterizzate dalla disperazione e dalla tragedia.

I 6 ritratti analizzano quindi con molta attenzione quale sia la differenza tra la vita reale di questi personaggi e l’immagine di mito che invece è stata creata per loro dallo star system.  {module Pubblicità dentro articolo}

La prima puntata sabato 23 gennaio in seconda serata racconta la vita di Sharon Tate. L’attrice di una spettacolare bellezza, molto moderna per l’epoca in cui visse e morì, è stato un personaggio anticonvenzionale ma molto noto nell’ambiente. Moglie del regista Roman Polanski fu uccisa nell’agosto del 1969 a soli 26 anni dai seguaci della setta satanica di Charles Manson. Sharon Tate era incinta ed era all’ottavo mese di gravidanza. Negli anni sessanta aveva recitato in piccoli ruoli per la televisione prima di iniziare una carriera cinematografica ricca di promesse. Prima di sposarsi con Roman Polanski aveva già raggiunto una notevole fama ad Hollywood che la acclamò come una delle novità più promettenti del panorama cinematografico. La morte di Sharon Tate avvenne nella sua casa di Beverly Hills. L’attrice era insieme a degli amici e si stava svolgendo una piccola festa. La sua morte destò grandissima impressione nell’opinione pubblica.troppo giovani per morire heath ledger

Heath Ledger classe 1979 scomparve drammaticamente a gennaio del 2008. Attore e regista australiano era conosciuto soprattutto per film come “I segreti di Brokeback Mountain” e per aver interpretato Joker nella pellicola “Batman – il Cavaliere Oscuro“. Era stato candidato due volte al premio Oscar e ne ha vinto uno postumo proprio per la sua interpretazione di Joker in “Batman – Il Cavaliere Oscuro“. Di Heath Ledger era nota soprattutto la sua maniacale preparazione per l’interpretazione dei personaggi nei quali si calava.{module Pubblicità dentro articolo}



0 Replies to “Troppo giovani per morire su Rai 3 dal 23 gennaio”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*