Ciao Darwin 7-La Resurrezione: i momenti più trash


In attesa dell'ultima puntata di stagione, ripercorriamo i momenti con il più alto tasso di trash dello show di Canale condotto da Paolo Bonolis

Si chiude domani sera su Canale 5 la settima edizione di Ciao Darwin, caratterizzata dallo slogan La Resurrezione. Lo show antropologico condotto da Paolo Bonolis e Luca Laurenti è stato caratterizzato da grandissimi indici d’ascolto, ma anche da atmosfere estremamente trash.

Riperocorriamo insieme i momenti più grossolani di un programma che ha però catturato l’interesse di un pubblico giovane, dai 15 ai 34 anni.  In questa fascia infatti, la permamenza su Canale 5 ha sfiorato il 60%.

Come categorie in gara, la prima puntata del 18 marzo contrapponeva “normali” e “diversi”. I capisquadra erano Orietta Berti e Rebecca De Pasquale, conosciuta come la concorrente dell’ultima edizione del Grande Fratello che era stata un prete prima di diventare donna.

{module Pubblicità dentro articolo}

Con questo appuntamento è iniziata la saga del lato b delle varie madri natura che si sono poi alternate nel corso delle settimane. Due i momenti più “caratteristici”: il primo una discussione ampiamente sopra le righe che aveva coinvolto Orietta Berti e alcuni esponenti della sua squadra. Infatti la notissima interprete di Fin che la barca va aveva dovuto placare gli animi della sua squadra, che si esprimeva in maniera troppo volgare contro i “diversi”. Nella stessa puntata si è fatto notare Fabio Crisetti, un giovane vestito come Gesù Cristo, con un’aria ispirata che aveva colpito l’immaginazione del pubblico.

ciao darwin 25 marzo bonolis a spasso nel tempo

La seconda settimana, Bonolis schierava “integratori” vs “bucatini”. Capisquadra erano Maddalena Corvaglia  e Francesca Cipriani, ex concorrente de La pupa e il secchione. Orripilante la prova di coraggio alla quale si sono sottoposte le due capitane. Stese in un contenitore di vetro, hanno sopportato sul proprio copro la lunga “passeggiata” di ogni tipo di insetti e persino di topi. Inoltre, nel corso della sfilata di moda, i telespettatori hanno apprezzato l’opulenza della superpancia ostentata da uno dei concorrenti. Il suo nome era Francesco Saverio Nozzolino.

1apr ciao darwin franco pistoni

La terza puntata aveva come protagonisti “belli” vs “brutti”. E qui non ci sono davvero parole per descrivere gli atteggiamenti del caposquadra dei “brutti”  Franco Pistone, lo “iettatore” di Avanti un altro. I continui primi piani che gli riservava la regia, demandavano al pubblico immaginic he davvero non avevano bisogno di alcun commento. E nessun commento era necessario per sottolineare il fascino del caposquadra dei “belli” Amauryus Perez, superconcorrente di reality.

8apr ciao darwin sfilata capitane

Nella quarta puntata, una delle più viste in termini di ascolto, si sono scontrate le categorie “carne” vs “spirito”, guidate da Tina Cipollari e Safiria Leccese. Momento trash-orripilante è soprattutto la bevanda “degustata” dalla Cipollari: una grappa con estratto di vespe giganti. È però andata peggio ale due concorrenti della prova coraggio, che gli insetti li hanno direttamente dovuti mangiare. Memorabile anche il comportamento disperato di Paolo Bonolis dinanzi alle risposte fornite da alcuni concorrenti nel corso della prova A spasso nel tempo.

15apr ciao darwin coraggio contessa

Nella quinta puntata si scontravano la Marchesa d’Aragona e Manuela Villa, a capo rispettivamente delle due categorie “io sò io” vs “noi nun semo”. Anche in questa puntata la prova coraggio era davvero al di là dei limiti di ogni cattivo gusto: due concorrenti di schieramento ovviamente opposto, vengono cosparsi integralmente di un pastone con il quale si cibano animali come galline, pecore e capre. Gli animali dovevano mangiare sul corpo delle due signore che si erano sottoposte alla prova, affrontandola apparentemente con stoicismo. Per far attecchire meglio il mangime, si era aacuratamente provveduto a mettere il miele nel pastone.

22apr ciao darwin coraggio stranieri

Ed eccoci alla sesta puntata, quella di “italiani” vs “stranieri”, con Claudia Ruggeri e Justine Matera. Momento trash della serata è ancora una volta la prova di coraggio. Si tratta di superare ostacoli incandescenti che i concorrenti afforntano con una speciale tuta. Per aumentare il trash-terrore, la tuta negli ultimi ostacoli prende letteralmente fuoco. La concorrente italiana è terrorizzata al punto da chiedere ai telespettatori di pregare per lei. E Bonolis, di rimando: “non penso che Dio stia guardando Ciao Darwin. Al massimo seguirà Rai 1″.

29apr ciao darwin coraggio pipistrello

Settima puntata all’insegna del padre natura, che è già tutto un programma. Il muscoloso e aitante modello viene dal Sudafrica e catalizza l’attenzione dei due schieramenti femminili: le “giovani” vs “mature“, capitanate da Giovanan Rigato e Gloria Guida. Momento trash-esilarante è quando una delle concorrenti scambia Beppe Vessicchio per Giuseppe Verdi. Successivamente, un’altra concorrente si dice sicura che al casinò si gioca a scopa. Infine, l’ultima prova di coraggio non meno orripilante: le sorteggiate devono recuperare dei diamanti da una teca di vetro stracolma di animali. Ci sono topi, iguana, cavallette e persino un pitone. 

Manca solo l’ultima puntata, che va in onda domani sera. E certamente il trash non mancherà nemmeno domani.



0 Replies to “Ciao Darwin 7-La Resurrezione: i momenti più trash”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*