Reazione a catena di sera, la prima delle tre puntate su Rai1


Va in onda, questa sera,su Rai1, la prima delle tre puntate speciali di Reazione a catena di sera. Il quiz che va in onda nella fascia preserale, alle 18,40, approda in prime time con tre appuntamenti speciali nei quali si confrontano le migliori squadre che hanno conquistato montepremi più alti e sono rimaste più settimane al comando come "campioni".


 Va in onda, questa sera,su Rai1, la prima delle tre puntate speciali di Reazione a catena di sera. Il quiz che va in onda nella fascia preserale, alle 18,40, approda in prime time con tre appuntamenti speciali nei quali si confrontano le migliori squadre che hanno conquistato montepremi più alti e sono rimaste più settimane al comando come “campioni”.

 La prima puntata, prevista per oggi, era programmata per lo scorso 26 agosto. Ma il drammatico terremoto che ha sconvolto l’Italia centrale ha portato come conseguenza la modifica dei palinsesti delle tre reti Rai. Medesimi cambiamenti hanno interessato anche Mediaset e La7.

Dunque,questa sera, Amadeus riconquista il prime time di Rai1 con tre appuntamenti, prima di spostarsi su Rai2 dove, dal prossimo 13 settembre, lo attende la seconda edizione dello show Stasera tutto è possibile. Noi vi abbiamo già anticipato quali sono gli ospiti della serata d’esordio e quali altri personaggi sono previsti nel corso delle puntate in palinsesto.

Intanto vedremo come Rai 1 collocherà le restanti due puntate nell’attesa che la versione di Reazione a catena nella fascia preserale, vada in letargo fino alla prossima estate. Al suo posto ritorna L’Eredità con la conduzione di Fabrizio Frizzi.

Le squadre che si affrontano questa sera sono I Tiri in ballo composti da mamma Nadia con i suoi due figli Costanza e Francesco. Accanto a loro, ad aiutarli nella risoluzione delle varie prove, ci saranno Roberta Capua e Massimo Lopez.

L’altra squadra che contenderà la vittoria a I Tiri in ballo sono Gli anni 90: vi fanno parte Mattia, Paolo e Paolo che saranno affiancati da Elisabetta Gregoraci e Fabrizio Frizzi.

Insomma la parte spettacolare del primetime sarà affidata ai volti noti che dovranno dare anche prova di preparazione e di conoscenza della lingua italiana. Le due squadre affronteranno inizialmente il quiz caccia alla parola.

amadeus reazione a catena

Poi dovranno risolvere le due catene musicali. E in questo compito saranno aiutati dal gruppo degli Oblivion il cui ruolo è di suggerire gli indizi necessari alle due squadre per tentare di individuare nel minor numero di passaggi possibili la canzone misteriosa che si nasconde proprio nella catena musicale.

Sarà presente il professor Francesco Sabatini presidente onorario dell’Accademia della Crusca che spiegherà molte curiosità sulla lingua italiana poco note al grande pubblico televisivo. Inoltre è prevista la presenza anche di Giancarlo Magalli che interverrà nel gioco con delle vere e proprie irruzioni fatte di battute e mini sketch sempre riferite al gioco.

{module Pubblicità dentro articolo}
Subito dopo ci sarà il quiz Come, dove, quando, poi le due catene da titolo L’una tira l’altra alle quali seguiranno due zip da risolvere. Si arriva così al momento dell’Intesa vincente che è il gioco principe di ogni puntata, quello che determina la squadra che accede alla fase finale di Reazione a catena e conquista quindi il diritto di ritornare nella puntata successiva. L’ultimo gioco previsto si chiama proprio L’ultima parola.
Vedremo come se la cavano i personaggi del mondo dello spettacolo in queste prove nelle quali dovranno aiutare le due squadre.

Lo scorso anno c’era stata una sola puntata del quiz in prime time. Il titolo era: Reazione a catena extra.

Roberta Capua è già stata concorrente del gioco Caduta libera in onda su Canale 5 e condotto da Gerry Scotti.

{module Macchianera}



0 Replies to “Reazione a catena di sera, la prima delle tre puntate su Rai1”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*