Nemicamatissima, la diretta della prima puntata


Primo appuntamento con lo show condotto da Heather Parisi e Lorella Cuccarini.


È andato in onda il primo appuntamento con Nemicamatissima, la prima di due serate evento trasmesse da Rai 1 e condotte da Heather Parisi e Lorella Cuccarini. Le showgirl si sono “scontrate” stasera a colpi di musica e ballo, in un varietà che ha ripercorso le rispettive carriere. Tra gli ospiti Alessandro Siani ed Ezio Greggio.

Molto bella la scenografia del teatro 5 di Cinecittà, curata da Gaetano Castelli. Palcoscenico molto ampio, dove campeggia una sorta di stella a quattro punte recanti le iniziali dei nomi delle due protagoniste. 

nemicatissima 2 dicembre scenografia

Dopo un balletto iniziale, le due cominciano a scherzare sulla loro rivalità. “Non siamo nemiche, ma neanche amiche”, dicono. E si punzecchiano sulla differenza d’altezza (la Cuccarini ha qualche centimetro in più dell’americana) e sulle rispettive carriere: la sensazione che stiano recitando un copione con ruoli ben definiti è forte. A spezzare il confronto arrivano Lillo e Greg in due brevi sketch.

nemicatissima 3 dicembre lillo greg

Il confronto può iniziare: comincia la Parisi, che si esibisce nella coreografia di “Disco bambina”. Non canta: è tutto in playback, un peccato. Idem fa la Cuccarini, che ripropone “Sugar sugar”. 

nemicatissima 2 dicembre cuccarini parisi

Arriva Alessandro Siani, uno degli ospiti di questa prima puntata. Il suo è un monologo, in cui c’è un po’di tutto: critica alla tv di oggi e qualche stoccatina alla politica. Proprio perchè è un pout-pourri, il testo della sua riflessione non acquisisce specificità. Lo showman napoletano ha fatto molto meglio. 

nemicatissima 2 dicembre alessandro siani

Riprende la musica con quello che probabilmente è il brano più famoso della Parisi, “Cicale”. Risponde la Cuccarini con “Io ballerò”. Entrambe sfruttano l’ampiezza del palcoscenico per scatenarsi e rendere in qualche modo partecipe il pubblico della serata. Tra le due sembra che l’affiatamento ci sia, a prescinedere dalla vera o presunta rivalità: mentre una “canta”, l’altra balla. Il duello musicale prosegue all’insegna della nostalgia. 

nemicatissima 2 dicembre heater lorella

Ancora Lillo e Greg: stavolta propongono lo sketch dei provini, in cui vengono saggiate le qualità artistiche della Cuccarini e della Parisi. Eppure, neanche la loro presenza non sembra dare quel quid in più al programma, che in termine di intensità è blando. Dopo la pubblicità, arriva il momento del primo ospite musicale: Zucchero. Canta “Partigiano Reggiano” e “13 buone ragioni”, pezzi contenuti nel suo ultimo album “Black cat”. Dopo un breve colloquio con la Cuccarini, la sua esibizione si conclude con l’esecuzione di “Voci”, altra traccia presente nel suo recente lavoro discografico. 

nemicatissima 2 dicembre zucchero

Secondo Greg, alle due showgirl manca un coach. Per lui la persona giusta è Lillo, che mostra alle conduttrici delle strane coreografie, battezzate con dei nomi che somigliano più a delle supercazzole. Numero leggermente più brillante rispetto ai precedenti. Attimi di contemporaneità con la Cuccarini che balla sulle note di “Can’t stop the feeling”, successo recente di Justin Timberlake. 

nemicatissima 2 dicembre lillo coreografo

Tra i volti noti di stasera c’è anche Amadeus. Il conduttore ravennate ricorda “Grease”, successo teatrale della Cuccarini. Stasera ci sono anche Giampiero Ingrassia e Mal, presenti nel cast del musical, di cui viene proposto un breve stralcio grazie ai balletti messi in scena dai suoi stessi protagonisti. Un bel momento di spettacolo, forse il migliore visto finora.

nemicatissima 2 dicembre amadeus

Breve monologo della Parisi, del tutto autoreferenziale. Un primissimo piano la inquadra sul viso. “Nella mia vita ci ho sempre messo la faccia e non l’ho mai tradita”, dice tra le altre cose. È un’autocelebrazione della tenacia e della determinazione che nella vita le ha permesso di raggiungere grandi traguardi. 

nemicatissima 2 dicembre monologo parisi

Sale sul palco Ezio Greggio. Prende un po’in giro i volti noti di Rai 1: pesca dal pubblico persone comuni e li fa per spacciare per Vespa, Conti, Giletti, Baudo e la Carrà. Non il massimo ospitare un volto noto della concorrenza per farsi canzonare. Ad ogni modo, il breve intermezzo del conduttore di “Striscia la notizia” anticipa la Cuccarini che canta “La notte vola” in versione remix: era meglio l’originale. Poi, prima di uscire di scena, Greggio e la showgirl romana improvvisano un balletto sulle musiche di noti pezzi dance del presente e del passato. 

nemicatissima 2 dicembre ezio greggio

Lillo si traveste dal Grande Capo Estiqatsi, personaggio portato al successo nel programma “610” su Radio 2. Greg gli svela delle curiosità sulle due conduttrici e lui, ovviamente, comincia il suo commento dicendo: “Estiqatsi!”. L’intervento dei due comici continua con tanto di promozione dei loro prossimi impegni cinematografici e teatrali.

nemicatissima 2 dicembre estiqatsi

Anche la Cuccarini si dedica un monologo, concentrato sui suoi inizi e sui sacrifici per diventare una ballerina. Racconta delle difficoltà del mestiere e delle sue esperienze anche con dei coreografi particolarmente severi, tra cui Enzo Paolo Turchi. Da parte sua, infine, l’invito ai più giovani affinchè siano sempre tenaci nell’inseguire i loro sogni. 

nemicatissima 2 dicembre monologo cuccarinoi

Secondo ospite musicale: Roberto Vecchioni. L’unico pezzo della sua esibizione è la bellissima “Sogna ragazzo sogna”. 

nemicatissima 2 dicembre roberto vecchioni

Tornano in scena Lillo e Greg che con le conduttrici cantano “Il ballo dell’estate”. Si tratta dell’ultima esibizione della serata.

nemicatissima 2 dicembre ballo estate

Termina qui la prima puntata di Nemicatissima. Domani sarà trasmessa la seconda, sempre su Rai 1, alle ore 21.15



0 Replies to “Nemicamatissima, la diretta della prima puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*