Amici 16, la diretta del 3 dicembre con Emma Marrone


Il terzo appuntamento del sabato pomeriggio con la scuola d'arte di Maria De Filippi


Terzo appuntamento del sabato pomeriggio con la scuola di Maria De Filippi. Oggi infatti, su Canale 5 è andata in onda la terza puntata di Amici 16. Continuano le sfide dei ragazzi, che devono proteggere il proprio banco fino al serale. Ripercorriamo quanto avvenuto.

E si comincia proprio con una sfida: il ballerino Sebastian contro Luca, giudica il coreografo Paolo Mosconi. Dopo un paio di esibizioni, arriva subito il verdetto: Sebastian è ancora nella scuola. Sigla con esibizione dei professionisti.

amici16 3dic emma

Prima di ripartire con gli allievi, ecco Emma: La cantante salentina canta il brano che fa da colonna sonora al film La cena di Natale. Il passaggio televisivo è naturalmente una promozione della nuova edizione di Adesso, il suo ultimo album.

Per la prova Vodafone, si confrontano Lo Strego e Riccardo, che rappresentano rispettivamente le due squadre. Il primo si esibisce con una versione lenta di Meravigliosa creatura di Gianna Nannini, l’altro con l’inedito Perdo le parole. Grazie al voto decisivo di Max Braga, Riccardo si aggiudica la sfida.

amici16 3dic cosimo andreas

Si prosegue con il ballo: Andreas vs Cosimo. La De Filippi chiede ad Andreas quale professore vuole che non voti: lui sceglie Garrison, che polemizza. Ma Andreas gli risponde che non vuole passare un anno come quello precedente, ma solo ballare: di conseguenza, preferisce mettere a tacere Garrison. Assolo per lui, mentre Cosimo propone una salsa insieme a Francesca. Ha la meglio Cosimo, e il punto va alla squadra di Riccardo: la Titova sottolinea come, nell’edizione 2015, Andreas fosse tecnicamente meno bravo ma emozionava di più. Per la Celentano è un po’ ripetitivo, come se fosse continuamente preda di un deja-vu: la Peparini lo difende.

amici16 3dic thomas alessio

Ancora: tra Alessio e Thomas, vince Thomas conquistando un altro punto per la squadra di Riccardo.

Giada contro Federica, che viene preferita dai professori all’unanimità: Carlo Di Francesco la ringrazia per la performance, perché nonostante siano tanto diverse, è sempre bello ascoltare buona musica.

amici16 3dic oliviero vittoria

Quando si concludono le esibizioni di Oliviero e Vittoria, ne nasce un battibecco tra la Titova e la Peparini: infatti la Titova vorrebbe vedere Vittoria un po’ più sensuale, invece la collega difende la ragazza. Garrison addirittura le dà dell’uomo, e la Peparini proprio non ci sta, visto che anche nell’aspetto, Vittoria ha una fisicità morbida.

amici16 3dic elisa francesco

Depeche Mode e Samuele Bersani sono gli artisti scelti da Elisa e Francesco. Braga trova Elisa poco autentica nel modo di cantare, ma la ragazza risponde che lei è quella lì, non può snaturarsi. Ad ogni modo, i professori preferiscono Francesco.

L’ultima sfida è tra Oliviero ed Erik, che però viene preferito solo da Garrison. A questo punto la squadra di Riccardo ha perso, ed è lo stesso Riccardo ad andare in sfida. Lo scontro avviene subito: lo sfidante si chiama Patrick, i due già si conoscono. Giudica Klaus Bonoldi.

Tre brani ciascuno, tra cui gli inediti di Riccardo, e la sfida immediata giunge presto a conclusione: Bonoldi osserva che entrambi hanno, per certi versi, caratteristiche simili, però Riccardo è un po’ più completo. Il ragazzo resta nella scuola: si toglie immediatamente la maglia rossa.

Ancora una sfida immediata, stavolta tra Oliviero e l’esterna Rebecca. A dare il verdetto, per la seconda volta, Mosconi: ha la meglio Oliviero. La ragazza invece, ha sempre la stessa espressione, fattore che risulta determinate per Mosconi.

La puntata si conclude qui, appuntamento a sabato prossimo.



0 Replies to “Amici 16, la diretta del 3 dicembre con Emma Marrone”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*