L’arena. Giletti trasforma il dopo Sanremo in un discutibile salotto trash


Il resoconto della puntata speciale de L'Arena di Massimo Gileti dedicata a Sanremo 2017

In versione allungata causa defezione di Pippo Baudo, è andanta in onda L’Arena, dedicata a Sanremo 2017, condotta da Massimo Giletti. Scelta assolutamente non condivisibile: a differenza degli scorsi anni non tutti i big si sono esibiti ed inoltre si è dato spazio ad uno sgradevole dibattito su politica e temi di attualità, trattati come sempre in un clima di trash. Riviviamo tutto quello che è successo all’Ariston.

Subito uno scoop: ieri sul palco, al tremine della lunghisssima finale, il conduttore ha smascherato la scimmia che si esibiva al fianco del vincitore Francesco Gabbani. Tra i tanti ospiti in studio in posizione da “re” sul trono, spicca Cristiano Malgioglio, sistemato anche al secondo piano. Il primo brano che riascoltiamo è quello di Al Bano: Di rose e di spine, escluso in semifinale. L’ampio spazio dedicato al pugliese ci fa pensare che sia una sorta di rimborso di mamma Rai.

arena sanremo malgioglio

Passaggio del testimone tra esclusi: Al Bano presenta La prima stella di Gigi D’Alessio. Il napoletano ancora irritato per l’eliminazione riapre il problema della giuria di qualità: secondo lui non era ben equilibrata. Veramente troppo lunga questa parte polemica, sarebbe stato più opportuno affrontare anche temi musicali. Interessante la lunga intervista a Maria De Filippi. A supporto di questo ospite anche Alfonso Signorini, che svela qualche dettaglio in più della conduttrice.

arena sanremo intervista maria de filippi

Continua l’alleanza Rai-Mediaset, nella sua intervista il direttore di Chi Alfonso Signorini elogia la scelta di Pier Silvio Berlusconi di lasciare libera la signora di Canale5. Platinette invece ipotizza che la strada intrapresa impedisca di tornare indietro e che quindi Maria De Filippi sarà riinviata anche il prossimo anno. Il primo finalista ad esibirsi è Sergio Sylvestre, vincitore della scorsa edizione di Amici, che ha presentato il brano Con te. Per lui giusto il tempo di cantare.

arena sanremo intervista alfonso signorini

Fabrizio Moro ha ottenuto il settimo posto con Portami via. Come successo nella serata conclusiva, c’è spazio anche per la promozione della fiction C’era una volta Studio Uno (in onda domani e martedì su Rai1) con la presenza di Alessandra Mastronardi, Giusy Buscemi e Diana Del Bufalo, protagoniste principali della serie. Immancabile anche il collegamento con Maurizio Costanzo.

arena sanremo buscemi mastronardi del bufalo

 Altro escluso Ron, che presenza L’ottava meraviglia. Bello il messaggio che lancia ancora una volta a favore della lotta contro la SLA. La scaletta di questo speciale non è affatto costruita bene per gestione dei tempi, dedicati ai singoli artisti, e soprattutto perchè, all’interno di un dibattito piatto, si continua a ribadire l’inedeguatezza della giuria tecnica. Nella seconda fascia promozionale, Alba Parietti, svela come sarà una delle concorrenti di Ballando con le Stelle che inizierà sabato 25 febbraio.

alba parietti concorrente ballando con le stelle

Dopo un lunghissimo dibattito, a tratti confusionario, come fa notare lo stesso Giletti, riprendendo gli ospiti, su Diletta Leotta, il suo vestito e il cyberbullismo, arriva il turno del giovanissimo Michele Bravi con Il diario degli errori. Con l’arrivo di Vittorio Sgarbi, si torna a parlare di politica, tema tanto caro a Massimo Giletti. La scusa è quella di commentare i personaggi imitati da Maurizio Crozza nelle sue copertine

arena sanremo vittorio sgarbi

Veramente fastidioso, poco coerente e soprattutto fuori luogo aprire un dibattito politico su Virginia Raggi e Beppe Grillo, con il solito vittorio Sgarbi aggressivo e maleducato in collegamento, nella giornata in cui bisognerebbe analizzare il Festival di Sanremo. Anche il pubblico dell’Ariston condivide, tanto che quanto Massimo Giletti annuncia il ritorno alla musica parte un boato e un lungo applauso.

arena sanremo fiorella mannoia

Seconda classificata, con uno dei migliori pezzi in gara Fiorella Mannoia, canta Che tu sia benedetta, e parla anche dei famosi colleghi esclusi in semifinale. La sua signorilità non si smentisce nemmeno nell’affrontare l’ormai onnipresente caso di Diletta Leotta. Pochissimo spazio anche per lei; veramente incomprensibile l’impostazione di quest’anno dato alla trasmissione pomeridiana. Si passa a Lele che ha vinto nella categoria nuove proposte con il brano Ora mai. Nemmeno mezza domanda dai giornalisti presenti.

arena sanremo lele

Come se se ne fosse parlato poco in questo pomeriggio, Massimo Giletti ospita Loredana Lecciso per raccontare le sue sensazioni e dire la sua sulla canzone e sull’eliminazione. Subito dopo Ermal Meta, vincitore della serata delle cover e terzo classificato con Vietato morire. Sicuramente lui è una delle rivelazioni di questa esidizione. In questo caso almeno riusciamo a sentire i pareri di un paio di ospiti.

arena sanremo ermal meta

L’ultimo a salire sul palco dell’Ariston è come sempre il vincitore. Finalmente un blocco vecchio stile con il cantante intervistato dal conduttore e stuzzicato dagli ospiti, che espongono anche la loro opinione. Francesco Gabbani ci ripropone il tormentone Occidentali’s Karma.

arena sanremo francesco gabbani

Durante l’esibizione si scatena anche Massimo Giletti, che termina il programma come l’aveva iniziato ovvero svelando chi c’è sotto il vestito della scimmia che ha accompagnato Francesco Gabbani. Va criticata anche la decisione di “omaggiare” il malato Pippo Baudo, solo al momento dei saluti finali.

L’Arena e Massimo Giletti tornano domenica prossima alle 14 su Rai1.



0 Replies to “L’arena. Giletti trasforma il dopo Sanremo in un discutibile salotto trash”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*