Eccezionale veramente dal 24 febbraio su La7


Dal 24 febbraio in prima serata arriva su La7 la seconda edizione del talent comico "Eccezionale veramente". L'appuntamento è in prime time con la novità della conduzione: al timone ci sarà Francesco Facchinetti che sostituisce Gabriele Cirilli presente lo scorso anno.

Dal 24 febbraio in prima serata arriva su La7 la seconda edizione del talent comico “Eccezionale veramente. L’appuntamento è in prime time con la novità della conduzione: al timone ci sarà Francesco Facchinetti che sostituisce Gabriele Cirilli presente lo scorso anno. Confermati in blocco i tre giurati: Diego Abatantuono, Paolo Ruffini e Selvaggia Lucarelli. A loro ogni settimana si aggiungerà un quarto giurato che avrà gli stessi “diritti e doveri” dei colleghi.

Marco Ghigliani (amministratore delegato de La7) e Maurizio Totti di Colorado Film, la casa di produzione che realizza il programma, hanno annunciato i giurati speciali che faranno parte della commissione nel corso delle puntate. Si tratta di Alex Zanardi, Antonio Catania, Enzo Iacchetti, Francesco Mandelli, Elio delle Storie Tese, Fabio De Luigi, Simona Izzo e Ricky Tognazzi. A questi si aggiungeranno gli altri i cui nomi non sono stati ancora comunicati. 

Marco Ghigliani esprime la soddisfazione della rete di poter realizzare la seconda edizione di eccezionale veramente. “Siamo alla rete generalista che è cresciuta maggiormente negli ascolti. Abbiamo avuto una crescita del 10% in più e siamo la prima rete per ore di informazione ed ore di diretta. ‘Eccezionale veramente’ è un prodotto coerente con l’offerta della rete che coniuga in questo modo informazione e intrattenimento“.

Maurizio Totti anticipa che l’edizione di quest’anno avrà un linguaggio differente. E nulla sarà lasciato al caso.

Nel programma ci sarà anche Roberto Lipari, vincitore della prima edizione, che in questo nuovo progetto accompagnerà i concorrenti nel backstage prima e dopo l’esibizione come accade in tutti i talent show che si rispettino. Insomma toccherà a lui a raccogliere le emozioni dei concorrenti. Ma naturalmente avrà il suo spazio e il suo monologo settimanale.giuria eccezionale veramente

La novità di quest’anno è puntare molto sul backstage per raccogliere proprio quanto accade ai concorrenti prima e dopo la propria esibizione. Viene ricordato che Roberto Lipari sarà anche nel film “Classe Z“, in arrivo molto presto nelle sale cinematografiche.

Francesco Facchinetti e naturalmente entusiasta dell’esperienza che si prepara a fare. Svela: “ero sul set del film ‘Baby-sitter’ quando mi è stato proposto di condurre il programma. Pensavo fosse una battuta ironica, ma poi abbiamo fatto un provino ed è andato benissimo. Mi sono anche molto legato ai tre componenti della giuria. Volete il mio giudizio su ognuno di loro? Abatantuono è un personaggio eclettico, Ruffini lo considero una sorta di fratello maggiore, la Lucarelli è la più s******. Lei ha scritto testi comici anche per interpreti importanti e non ha mezze misure nell’esprimersi“. 

Diego Abatantuono ci tiene a sottolineare che i giurati sono sempre ignari di quello che accade nel backstage. É giusto quindi che venga portato alla luce quello che succede dietro le quinte. Poi Abatantuono sottolinea che la presenza di Facchinetti è particolarmente simpatica: “si fa prendere in giro e noi ci divertiamo tanto, ma anche lui non è da meno“. Abatantuono vuole accreditare un’atmosfera familiare allo show che deve avere il compito di riunire davanti al piccolo schermo un pubblico trasversale.

L’obiettivo principale di questa nuova edizione è proprio allargare la platea televisiva per raggiungere un trend più giovane.  “Questa è una delle finalità principali della rete” sottolinea Ghigliani, che fa notare come la finale del 2016 sia arrivata al 5% di share.



0 Replies to “Eccezionale veramente dal 24 febbraio su La7”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*