C’è posta per te, la diretta del 25 febbraio


La settima puntata del people show condotto da Maria De Filippi

Settima puntata questa sera su Canale 5 per C’è posta per te. Per contrastare l’esordio di Ballando con le stelle 12, Maria De Filippi schiera l’artiglieria pesante: una serata con ospiti Luciana Littizzetto, Simona Ventura, Rocio Munoz Morales e l’attore Bradley Cooper.

Seguiamo la puntata in diretta.

Si comincia proprio con Luciana Littizzetto: la comica ha mandato la posta a Simona Ventura e Rocio Munoz Morales. Le due entrano in studio tra gli applausi del pubblico: la ventura ricorda subito la seconda edizione di Selfie-Le cose cambiano. La Littizzetto le ringrazia subito per essere così sorridenti, mica come Maria che “pare che si sta sempre rompendo i maroni”.
Naturalmente, avendo la Morales in studio, l’occasione è ghiotta per qualche battuta su Raoul Bova. Si passa dunque al motivo della chiamata: giudicare la performance sanremese della De Filippi, dato che tutte loro hanno calcato il palco dell’Ariston. ” A Sanremo le donne, una cosa sola devono fare: le scale”, ironizza la Littizzetto: ecco dunque che viene introdotta una scala. E stavolta la De Filippi scende i gradini: “Sei molto sensuale”, le dice l’amica. Entra poi una scala per i cani, portata dentro sulle note di Uomini e Donne.

cppt 25feb ventura morales

La Littizzetto è senza freni, la pars destrunes di Sanremo 2017: Maria non sapeva i nomi degli autori, applaudiva a rallentatore, leggeva il gobbo senza scioltezza, non si è sbattuta per niente. “Non ti hanno pagato, ma per forza: non hai fatto una mazza”, e ancora: “Devi scendere le scale e fare il gobbo: se non lo sai fare, stai a casa”.
La Littizzetto approfitta per ricordare le sue performance festivaliere: così, per fare concorrenza a Milly Carlucci, Canale 5 si popola di immagini di Rai 1. Sull’onda dei ricordi, la Ventura e la Morales vengono coinvolte in uno sketch: se la Littizzetto aveva cantato Rumore della Carrà, a tutte loro  tocca il caschetto biondo e la stessa performance.

cppt 25feb littizzetto

Dopo tutte le critiche però, manca la frase cruciale di ogni kermesse, da pronunciare tutte insieme: “Dirige l’orchestra il maestro Beppe Vessicchio”. E dalal scalinata tra il pubblico. scende proprio Vessicchio.

cppt 25feb foto1

La seconda storia è quella di Christian, letteralmente abbandonato dalla mamma e già, ad appena 10 anni, abbandonato in precedenza dal padre. La donna, badante, spesso dormiva fuori, motivo per cui il ragazzo non si è preoccupato quando un giorno non è tornata: dopo un po’ però, si è reso conto che la signora Nunzia aveva cambiato numero.
Christian, ora 21enne, si è trovato a dover badare anche alla sorella minore: sono passati tre anni, e non ha mai denunciato la situazione per paura che intervenissero gli assistenti sociali.
La posta viene recapitata a Nunzia e al compagno Giovanni. Christian è già in lacrime alla consegna: non avendo mai ricevuto alcuna notizia, temeva che fosse successo qualcosa alla madre.

cppt 25feb foto2

Quando la busta si apre, Nunzia parlotta con Giovanni chiedendogli persino se farlo parlare. Il povero ragazzo è ridotto uno straccio: non l’ha mai aiutato nessuno, è stato sempre solo tra mille difficoltà. Giovanissimo e con l’onere di badare alla sorella minore, adesso sta per diventare padre. Nunzia riesce solo a guardare verso il basso.

cppt 25feb foto3

La scena che segue è surreale: Nunzia dice di aver voluto bene loro come se fossero figli suoi, poi però addossa la colpa a Christian, che si sarebbe comportato male tirandole addosso un divano. Nunzia strabuzza gli occhi, impassibile davanti a Christian che rischia un malore da un momento all’altro: il ragazzo nega naturalmente, del resto non gli si possono addossare colpe inventate. Nunzia teme chiaramente interferenze nella vita di coppia; Christian non fa che piangere e ripetere “non è giusto”.
Giovanni non si pronuncia in merito. Nunzia, incredibilmente, vuole chiedere la busta: addirittura considera che il torto sia stato fatto a lei, visto che Christian in questi anni ha occasionalmente rivisto il padre. La De Filippi cerca di farle capire che Christian è economicamente indipendente, che vuole solo avere un numero di telefono da chiamare.
La De Filippi fa uscire Nunzia e Giovanni: mentre i due non ci sono, confessa a Christian che si sta trattenendo per lui. Gli fa anche notare che le risposte ricevute non lasciano presagire un rapporto madre figlio come lo immagina lui.
Quando Nunzia e Giovanni rientrano, la busta viene tolta. L’abbraccio però, è sentito soprattutto da parte di Christian.

cppt 25feb foto4 

La prossima storia è quella di Lillo, che vuole recuperare il rapporto con la figlia Lucrezia. La ragazza addebita la morte della madre, avvenuta un anno dopo la separazione, al dolore della donna: a causa della pena infatti, si sarebbe lasciata andare rifiutando le cure.Lillo si era innamorato di un’altra donna.

Lucrezia spiega le proprie ragioni: ha dovuto far sorridere la madre, nonostante si sentisse sola. La nuova compagna ha tre figli, di cui l’uomo si prende cura come fossero figli; ha inoltre presentato l’attuale partner ai genitori, mentre con la mamma di Lucrezia i rapporti erano sempre stati freddi.

cppt 25feb foto5
Lucrezia è comunque ancora addolorata per la morte della madre, morta proprio il giorno della sua laurea. Le aveva detto di sorridere, pensando che ci fosse pure lei anche se non poteva esserci. La convinzione è che la donna si sia lasciata morire.
La ragazza continua a sciorinare fatti, con fermezza e convinzione: il padre non si è mai interessato a quanto stesse accadendo.
Lucrezia decide di non togliere la busta.

cppt 25feb foto6

Si prosegue con la “storia di un regalo”: Bradley Cooper. L’attore, di origini italiane, è la sorpresa per Claudia: la ragazza ha perso il fidanzato, rimanendo molto legata al fratello di lui. Ed è proprio l’ormai ex cognato Alessandro a scriverle la lettera, ricordando il rapporto intenso tra lei e il fratello Francesco.
La lettera è un ricordo dei giorni felici: se non ci fosse stato Francesco, nonostante il dolore della mancanza, non ci sarebbe stata tanta gioia. Quando Claudia vede Bradley Cooper, è senza parole: dopo tante lacrime, finalmente i sorrisi. La star di Hollywood ga dei regali per lei: un orologio, una penna per tatuaggi temporanei e, infine, una Polaroid per delle foto da scattere tutti insieme.

cppt 25feb foto7

Si prosegue con un amore interrotto: Gaetano ha tradito ripetutamente Fia, ora vuole chiederle scusa. La donna l’ha scoperto in varie occasioni, perdonandolo ogni volta perché innamorata: ora il copione si ripete.
Gaetano si professa pentito: le altre erano un passatempo senza sentimento, vuole addirittura sposare Fia. Si scopre che va dallo psicologo, tra le risatine del pubblico: Fia risponde in maniera ironica. Se Gaetano dice che sta tentando il miracolo a C’è posta per te, lei gli ribatte di non essere Madre Teresa di Calcutta.
Lui sostiene di provare “sentimenti universali”, lei gli dà del folle: “Se devo avere accanto un uomo, ne voglio uno che mi tratti da regina”. La donna è irremovibile: “Tu pensavi che portandomi qui, io mi sarei commossa. Io voglio fare un’altra vita: devo essere serena”.
La busta viene chiusa. La De Filippi chiede a Fia se adesso aspetterà che lui cambi o meno, e lei: “Cambio strada”.

La puntata si conclude qui. Appuntamento a sabato prossimo.



0 Replies to “C’è posta per te, la diretta del 25 febbraio”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*