Little Big Show puntate conclusive l’8 e il 15 marzo


Mercoledì 8 e 15 marzo torna su Canale 5 "Little Big Show", il programma condotto da Gerry Scotti di cui sono andate in onda in prima serata due puntate. Erano rispettivamente il 13 e il 20 dicembre del 2016.

Mercoledì 8 e 15 marzo torna su Canale 5Little Big Show“, il programma condotto da Gerry Scotti di cui sono andate in onda in prima serata solo due puntate. Le date erano rispettivamente il 13 e il 20 dicembre del 2016.

L’appuntamento è sempre in prima serata sulla principale rete Mediaset. Canale 5 ha fatto questa scelta singolare di dividere le 4 puntate previste in origine in due manche. Dopo aver testato il programma, adesso manda in onda le ultime due puntate che inizialmente erano previste per il mese di gennaio. 

Protagonisti del programma sono bambini di età compresa tra i 3 e i 12 anni. Devono essere dotati di un talento straordinario fuori dal comune. Tutti si esibiscono nelle specialità di loro competenza nelle quali mostrano particolari abilità. Abbiamo visto ad esempio dei bambini compiere particolari imprese in vari settori, dalla cucina alla ginnastica, fino ad alcune operazioni matematiche abbastanza complicate.

La novità del programma era rappresentata dal fatto che i bambini non vengono giudicati da nessuno. Non è prevista, cioè una commissione di valutazione, ma si tratta soltanto di esibizioni fini a sé stesse, il cui scopo è di far conoscere piccoli talenti con capacità straordinarie. In ognuna delle puntate, come abbiamo visto, ci sono stati ospiti particolari come ad esempio Mike Tyson (Michael Gerard Tyson), lo chef stellato Antonino Cannavacciuolo, Leonardo Bonucci difensore della Juventus, Christian De Sica, Alessandro Cecchi Paone e altri.little big show tyson

Nei primi due appuntamenti era arrivata una bambina con la passione per la kick boxe che si era esibita su un ring costruito per l’occasione insieme a Mike Tyson. Era accaduto nella prima puntata.

A colpire i telespettatori era stato anche un bimbo di 3 anni, Jacopo, che aveva una caratteristica: era in grado di riconoscere tutte le auto e di individuare le case automobilistiche di produzione. Inoltre il bambino aveva mostrato di sapere a memoria tutto l’Inno di Mameli.

Avevamo visto anche bimbi provenienti da altre nazioni del mondo tra cui la Cina e il Giappone. Proprio dal Giappone veniva un piccolo talento amante di Bruce Lee che si è esibito in arti marziali. E poi avevamo visto ancora Jason che a soli 2 anni riusciva a spingere da solo una macchina pesante. 

Anche nelle puntate che vedremo prossimamente, i bambini si metteranno alla prova in esercizi e performance che ne mettono in evidenza tutte le capacità. Naturalmente non ci sarà una giuria. E Gerry Scotti assicura che sarà sempre un divertimento puro, basato soltanto su quello che i bambini vogliono fare.

Somiglia un po’ a Kids Got Talent questo programma proprio per la mancanza di una commissione di valutazione.