Standing ovation, la diretta del 3 marzo: vincono Aurora e Omar, fuori Joao e Sabrina


La terza puntata del programma di Rai 1 condotto da Antonella Clerici


Terzo appuntamento questa sera su Rai 1 con Standing ovation, il programma condotto da Antonella Clerici. In giuria Nek, Romina Power e Loredana Berté, mentre sul palco si esibiscono coppie genitore-figlio.

Ripercorriamo la puntata, conclusasi con l’eliminazione di Joao e Sabrina; al primo posto in classifica invece, Aurora e Omar.

La giuria fa il suo ingresso in studio durante l’anteprima: lo fa sulla base di colonne sonore di film da Oscar.

standing ovation 3marzo dalessio

La scorsa puntata è stata vinta da Alessia e il papà Mario: il premio consiste nel cantare insieme a un big della musica, stasera Gigi D’Alessio. Il cantante, prossimo conduttore di Made in Sud, entra in studio insieme alle coppia: i tre si esibiscono con Non mollare mai.

standing ovation 3marzo aurora omar

La gara inizia con Aurora e Omar: con loro sul palco c’è la madre della ragazza, Adele, per una riunione di famiglia. Hanno scelto Il mio canto libero: per Aurora è la prima volta insieme alla mamma e al papà, figlia di genitori spesso in tournée per lavoro. Quando la music box viene alzata, i tre giudici sono tutti in piedi: standing ovation: per Nek l’interpretazione di Omar è da “balera”, mentre la Berté si è alzata solo per Aurora, che “sembra una professionista”. Ai 150 punti della giuria se ne aggiungono 279 da parte del pubblico.

standing ovation 3marzo emanuele gino maria

Emanuele, papà Gino e la nonna Maria portano Tu vuò fà l’americano. La nonna è scatenatissima: adesso che il figlio sta bene e il nipotino cresciuto, è tempo di ricominciare. Si tratta di una famiglia di cantanti neomelodici, abituati a matrimoni e intrattenimento in generale: si alzano sia la Berté che la Power, mentre Nek rimane seduto perché vorrebbe sentirli al di fuori del canto napoletano. La Berté trova che il piccolo Emanuele sia la vera star: è convinta che sia stato adottato, dato che padre e nonna sembrano “far parte della famiglia di D’Alessio”. In totale sono 372 punti, di cui 100 da parte della giuria.

standing ovation 3marzo giulia ernesto aniello

Terza coppia, Ernesto e Maria: con loro suona lo zio Aniello, una volta membri dello stesso gruppoo musicale. Il trio porta un classico di Stevie Wonder: Isn’t she lovely? Solo la Berté rimane seduta, perché trova che il padre abbia fatto la star scegliendo la propria tonalità anziché quella della figlia; anche Nek si agigunge alla strigliata, pur essendosi alzato. Ai 100  punti della giuria si aggiungono i 238 punti del pubblico.

standing ovation 3marzo alessia mario angelo

I prossimi sono Alessia, il papà Mario e lo zio Angelo: Vivo per lei. Il terzetto emoziona: il pubblico in studio si alza già dopo poche note, appena Angelo dà prova delle sue doti di tenore. Standing ovation dei giurati: Nek trova che Alessia sia stata la più precisa. In totale, 427 punti.

standing ovation 3marzo joao sabrina elsa

Quinta coppia, Joao e Sabrina: con loro c’è Elsa, terzo membro di una “famiglia allargata”. Amica intima di Sabrina, è lei la persona su cui il ragazzo può contare oltre alla madre. Si balla con il tormentone estivo Sofia, ma la Berté già non sopporta l’originale. Nella music box, solo Romina è in piedi: “Joao è uno showman, amo come lui e la mamma si guardano”. Per loro 291 punti.

standing ovation 3marzo bonolis clerici

Dopo il break pubblicitario, ecco l’ospite: Paolo Bonolis. Il conduttore entra portando un nuovo paio di scarpe per la Clerici, che fino a pochi minuti prima si lamentava del male ai piedi. Bonolis scherza sull’emotainment, convinto fosse qualcosa che ha a che fare con Ministero della Sanità. Si parla quindi della vasta “figliolanza”: mentre parla riconosce pure uno dei figuranti in studio, uno che sta sia in Rai che a Mediaset.
Il ricordo corre a Sanremo 2005, quando la Clerici cantò per Hugh Grant: viene riproposto il filmato con la disastrosa performance canora. La Clerici è in lacrime dalle risate. Ma il meglio viene dopo: i bambini del programma si riuniscono per porgli delle domande, in un momento in stile Chi ha incastrato Peter Pan.
Bonolis è incontenibile: risponde alle domande con ironia, va verso il pubblico che urla, improvvisa.  L’apice arriva quanso i ragazzi gli chiedono quale sia il suo nickname su Snapchat, oppure se sa “dabbare” come Rovazzi.

standing ovation 3marzo elsa stefano

La gara riprende con Elsa e il papà Stefano, insieme allo zio Marco: Arriverà. Solo dopo la pubblicità si scopre come ha votato la giuria: si alzano Nek e la Power, per 100 punti. Sommati ai 256 del pubblico, sono 356. Al termine di questa prima manche, vanno al duello finale Joao e Sabrina: si scontreranno con gli ultimi della seconda manche.

standing ovation 3marzo gigi d alessio

Intanto per, in attesa che riparta la gara, il palco è di Gigi D’Alessio per un medley dei suoi brani più famosi. Conclusa l’esibizione, parlando del brano sanremese, la Clerici esprime dispiacere per il verdetto della giuria di qualità: il voto assegnato infatti, sia per D’alessio che per Al Bano, è stato zero. Indicando i presenti in studio, D’Alessio risponde che “questa è una giuria di qualità”.
Ascoltiamo quindi La prima stella, il pezzo che il cantante ha scritto pensando alla madre morta quando lui aveva 18 anni. Prima di lasciare lo studio, l’artista ricorda l’inizio di Made in Sud il prossimo 14 marzo.

standing ovation 3marzo manche2 coppia1

Ricomincia la gara: la seconda manche si gioca sulle “canzoni del cuore” delle coppie. Iniziano Alessia e Mario con Meraviglioso: si alza solo Romina Power, perché a Nek e alla Berté non sono “arrivati”. 324 punti.

standing ovation 3marzo manche2 coppia2

Ernesto e Maria cantano Come te non c’è nessuno, lasciando tutti e tre i giudici seduti. Per la Berté “Maria miagolava, lui non classificato”: il pubblico fischia, ma di fatto assegna solo 191 punti.

standing ovation 3marzo manche2 coppia3

Per Aurora e Omar, Angel. La music box si alza: sono in piedi la Berté e la Power, nonostante questa non abbia capito una sola parola dell’inglese di Omar. 358 punti.

standing ovation 3marzo manche2 coppia4

Elsa e Stefano cantano Ragazzo mio: standing ovation per loro. La Berté si è alzata per Tenco, visto che la canzone è stata “massacrata”. 352 punti.

standing ovation 3marzo manche2 coppia5

Emanuele e Gino omaggiano la loro città con Napule è. Sono in piedi la Power e la Berté, ancora per omaggiare l’artista e non l’interpretazione “massacrata”. La Berté sottolinea che il brano non va “urlato” come hanno fatto loro, dato che Pino Daniele quasi la sussurrava. Gino prende la parola per controbattere, con un’uscita a dir poco infelice, specie in presenza del figlio: alla Berté dice che lei è stata “massacrata dalla natura”. La Clerici difende la giuria, il cui parere è insindacabile. Si passa alla votazione: 376 punti per la coppia.

standing ovation 3marzo spareggio

Comincia il duello finale, giocato sui cavalli di battaglia delle coppie: Joao e Sabrina con A te contro Ernesto e Maria in Vivimi senza paura.

Prima di conoscere il verdetto, è il momento di Loredana Berté con Dedicato. Veniamo quindi al risultato decisivo, affidato esclusivamente alla standing ovation del pubblico: con 186 voti contro 191, vengono eliminati Joao e Sabrina. Vincono invece la puntata Aurora e Omar.



One Reply to “Standing ovation, la diretta del 3 marzo: vincono Aurora e Omar, fuori Joao e Sabrina”

  • Graziano

    Buona sera, carina la trasmissione, bello vedere figli cantare in coppia con un genitore. Però a mio parere, e mi sembra che anche da regolamenti, i partecipanti dovrebbero essere tutti dei dilettanti alle “prime armi”.
    Mi meraviglio che fra i partecipanti ci sia anche OMAR CODAZZI , un cantante professionista con tanto di orchestra che spesso vediamo su canale Italia. Avrebbe fatto più bella figura a fare cantare sua figlia con qualche altro familiare, eppure la prima serata NEK gli aveva indirizzato questa frase: (Tu sai di che cosa parlo, tu mi capisci)
    Mi dispiace molto per queste disuguaglianze e spero che non si ripeteranno più in futuro. Cordiali Saluti

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*