Fratelli di Crozza puntata 26 maggio in diretta


La diretta dell'ultima puntata di Fratelli di Crozza con la quale il comico e conduttore Maurizio Crozza conclude il suo ciclo di parodie


 Si conclude questa sera il primo ciclo dello show Fratelli di Crozza, iniziato lo scorso gennaio su NOVE, canale free del digitale terrestre. Per l’ultima volta Maurizio Crozza darà la propria visione dei fatti di cronaca e attualità attraverso i suoi monologhi, le parodie e le imitazioni.

La puntata inizia con il monologo derl comico sulla visita di Trump al Pontefice.

fratelli di crozza papa trump 26 maggio

In particolare si sofferma sulle mise che hanno sceto la moglie e la figlia del Presidente degli Stati Uniti. Poi Crozza critica l’auto di Trump. E sulla Merkel: peccato che la Merkel non riesca a passare nelle strade di Taormina, ironizza a proposito del G7. Perchè fare il G7 a Taormina, uno dei posti più belli del mondo?

Poi infierisce: ma a che serve il G7? Sembra la pizzata del liceo, si fa ogni anno. Dal 1975 ad oggi i potenti del mondo non hanno mai deciso nulla di concreto. E’ costato 37 milioni di euro: non potevano usare Skipe? 

fratelli di crozza padoan 27 maggio

E poi: adesso parlano di aumentare le tasse. Come se non fossero già troppe quelle che paghiamo. Magari lo chiedo al ministro Padoan.

Parte la parodia di Padoan. Imu, che cos’é un animale, un vegetale?. E cos’è il catasto? Esiste davvero? Bisogna forse pagare il biglietto per vederlo?  Ulteriore riflessione di Crozza-Padoan: dopo il voto se si alzano le tasse la colpa è di Renzi.

Altro monologo su Renzi e Berlusconi che si ritrovano sul patto del Nazareno. Tale patto viene chiamato “Renzusconi”. A chi gioverebbe? Ai Cinque Stelle, naturalmente! Lo ha detto anche Vincenzo De Luca, responsabile della Regione Campania.

fratelli di crozza de luca 26 maggio

Crozza-De Luca scaglia i suoi fulmini sui ristoratori del lungomare di Salerno. Li chiama cafoni.E quando si parla di cafonaggine, penso sempre a Luigi Di Maio le cui uniche letture sono i nomi sui citofoni.

Crozza riflette poi sul turismo di massa che nasconde molta cafonaggine. e cita due esponenti caratteristici: Flavio Briatore che, con la Puglia ce l’ha a morte. e Michele Emiliano che, invece, sta promuovendo le bellezze della Regione. Dopo aver mostrato immagini vere dei due, spazio alle imitazioni. 

fratelli di crozza emiliano briatore 26 maggio

Venite in Puglia dice il presunto Emiliano, ci sono delle cozze enormi con la perla dentro che ci puoi costruire un palazzo. Non venite in Puglia fa eco Briatore che lì i ristoranti hanno l’appeal della periferia di Tirana.Qui poi si rischia di incontrare Al Bano che canta per i turisti.

Altro monologo: qual è il modo per pubblicizzare le bellezze italiane? andare sul sito verybello.it che da sei mesi non è ancora on line.Il sito lanciato da Franceschini.Poi Crozza spiega perchè sono state annullate le nomine in alcuni musei italiani: Perchè in contrasto con una legge voluta dallo stesso Franceschini anni prima.

fratelli di crozza antonio razzi 26 maggio

 Crozza parla di Antonio Razzi che si è messo a disposizione per far da paciere fra Donald Trump e il dittatore della Corea.“Io sono un personaggio scomodo sono contro lo Stato Qui Quo Qua. C’è solo lo stato Quo, gli altri li hanno epurati”. Nel tenativo di mettere pace tra i due capi di Stato legge una lettera in un inglese maccheronico. Sul G7, il presunto Razzi dice: tutta malvivenza legale internazionale. Conviene portare la moglie a Parigi e fare un G2.

fratelli di crozza mauro corona 26 maggio

Dopo la pubblicità arriva Maurro Corona. “Non bisogna lavare le orecchie. Non bisogna lavarci mai: fai come me io rispetto tanto l’acqua che non la tocco mai. Io sono nato dal vino”. Ancora: “la corrente elettrica serve solo a frenare la fantasia. La finale di Champions la devi immaginare non vedere”.

Finisce qui il primo ciclo del 2017 di Fratelli di Crozza. L’appuntamento è per il 22 settembre prossimo.



0 Replies to “Fratelli di Crozza puntata 26 maggio in diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*