La settimana tv 11-17 novembre meglio e peggio della programmazione


Tra i programmi della settimana il nuovo talk show di Massimo Giletti, le inchieste delle Iene e la processione di Al Bano in tv.


Il titolo di apertura della settimana tv lo merita Massimo Giletti, tornato in video su La7 con Non è l’Arena, dopo l’uscita di scena dalla Rai. I telespettatori l’hanno premiato con una media di ascolti che ha sfiorato i 2 milioni e il 9% di share.

Fabio Fazio però non ha subito contraccolpi: ormai si è stabilizzato intorno al 14%, un risultato ben al di sotto delle previsioni che lo vedevano veleggiare intorno al 18%. Tra l’altro con la partenza anticipata alle 20:30, Che tempo che fa è superato pure da Paperissima.

La settimana tv ha visto le Iene strappare consensi e applausi. I servizi inchiesta, soprattutto sulle presunte molestie sessuali subite da attrici da parte di produttori e registi, continuano a far discutere e a sollevare argomenti che altri programmi ignorano. Per la banda capitanata da Ilary Blasi e Teo Mammucari nella puntata infrasettimanale, c’è il premio degli ascolti.

A proposito di Ilary, anche il Grande Fratello Vip continua a incollare i telespettatori davanti al video. Nemmeno la partita disavVentura dell’Italia contro la Svezia ha intaccato l’altissima media share del reality di Canale 5. Certo, Cecilia e Ignazio ce la mettono davvero tutta per tenere alto l’interesse.
Un plauso particolare a Nemo nessuno escluso che sta crescendo tra lacrime e sangue, visto la testata rimediata dall’inviato Piervincenzi a Ostia, e al venerabile Carlo Conti che sta portando al successo un’altra edizione di Tale e Quale Show, uno dei pochi programmi che riunisce davanti alla tv tutta la famiglia, dai nonni ai bambini.

Continuano a non lasciare il segno le sorelle Parodi con la loro Domenica In. Anzi, Raiuno ha deciso di mandare in onda, dopo la conclusione di La vita è una figata! con Bebe Vio, un ciclo di film d’amore. Si comincia con “Mai così vicini” e P.S. I love you”. L’obiettivo è provare a risollevare gli ascolti contro la competitor Barbara d’Urso, che sta facendo polpette dello storico contenitore della rete ammiraglia di Viale Mazzini.
Con le polpette ci sta bene il vino a cui pensa Al Bano che ha deciso di concludere nel 2018 la sua carriera. L’ha annunciato da Bruno Vespa durante una puntata di Porta a Porta. Nei giorni seguenti il cantante pugliese è intervenuto in altre trasmissioni di Raiuno. Una specie di processione per spiegare i motivi del ritiro dal palcoscenico, ma anche un’occasione per lanciare il nuovo disco con Romina.

Un altro decano della musica leggera, che a tutto pensa fuorché al ritiro, è Gianni Morandi. Lo hanno fischiato a X Factor 11 perchè ha eliminato una concorrente amata dal pubblico. E la settimana scorsa il suo programma su Nove insieme a Fabio Rovazzi non era stato visto da nessuno, o quasi. Eppure di dischi ne hanno venduti. Probabilmente l’autunno cancella i tormentoni estivi abbastanza velocemente.
L’ultima annotazione è per Mika. Il suo show è di qualità. Chi lo vede ne resta entusiasta. Nonostante ciò gli ascolti si sono dimezzati rispetto a un anno fa. Forse anche Mika deve cambiare casa.



0 Replies to “La settimana tv 11-17 novembre meglio e peggio della programmazione”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*