Settimana TV 25 novembre – 1 dicembre, meglio e peggio della programmazione


I programmi migliori e peggiori della settimana appena trascorsa andati in onda su reti pubbliche e private.


Silvio Berlusconi e Al Bano hanno portato una boccata di ossigeno, sempre buono quando si sta in affanno e sull’orlo del precipizio. E Fabio Fazio deve ringraziare proprio questi due gladiatori di mille battaglie che riescono a ogni apparizione a inchiodare il pubblico davanti alla tv. Nella puntata di domenica il Cavaliere ha portato a Che tempo che fa mezzo milione di spettatori in più rispetto alla settimana precedente. Il giorno dopo l’istrionico cantante ha fatto salire di due punti di share l’asticella del programma di Fazio, performance di non poco conto considerando i tempi.

Il rivale domenicale di Fazio, ovvero Massimo Giletti, dopo l’exploit iniziale (9%) si è assestato intorno al 6%. Una percentuale ottima per La7 che toccano solo in pochi (Myrta Merlino al mattino, il tiggì di Mentana, Lilli Gruber, Floris e appunto Giletti). Sempre a La7 prime apparizioni per Milena Gabanelli che vedremo spesso tra gli ospiti della rete del patron Urbano Cairo.


La settimana comunque è stata dominata dal successo delle fiction di Rai1 e dal Grande Fratello che ha fatto uscire dalla casa il favorito Cristiano Malgioglio e ha celebrato la promessa di matrimonio tra Daniele Bossari e Filippa Lagerback.

Tornando alle fiction bisogna dire che Viale Mazzini non ne sbaglia una. A parte le repliche di Montalbano (mercoledì scorso un telespettatore su quattro guardava l’episodio del commissario), sono andate alla grande Scomparsa (al lunedì riesce ad arginare il Gf Vip), La Strada di Casa (nell’ultima puntata ha fatto registrare il 24% di share, tre punti in più di tutti i cinque film messi assieme in programmazione contemporaneamente sulle nove reti generaliste). E perché no ha chiuso bene anche Sirene.
Massimo Ranieri ha partecipato come giurato a Tale e Quale Show finendo per duettare Se bruciasse la città, con il Massimo Ranieri impersonato con assoluta bravura e somiglianza da Davide Merlini.

X Factor 11 Rita Bellanza

X Factor 11 continua a far volare le visualizzazioni degli inediti e a far discutere sulle decisioni dei giurati. Rita Bellanza e Andrea Radice escono di scena, cantare brani di Zucchero e Renato Zero non porta loro fortuna.
Un voto alto in questa settimana lo merita Maurizio Costanzo che mette a segno una splendida doppietta. Celebra i dieci anni di Iris, il canale del cinema di Mediaset, con le attrici italiane famose, capitanate da Gina Lollobrigida e dà vita a un divertente Costanzo Show con una Mara Venier in splendida forma, ben coadiuvata da Belen (ovviamente in compagnia di fratello e sorella), Elisa Isoardi e della nuova scoperta, la signora Emma, assai loquace ultranovantenne.


A proposito di loquacità, i napoletani hanno discusso per tutta la settimana sulla contemporaneità in palinsesto su Sky di Napoli-Juventus con Gomorra 3-la serie.
Le Iene continuano a macinare share, mentre piano piano sta risalendo la china Nemo-Nessuno escluso. Mentre annaspa sempre di più Bianca Berlinguer con il suo talk #Cartabianca doppiato numericamente da Giovanni Floris con DiMartedì.
Questa settimana va giudicata positiva pure per le sorelle Parodi. Non per gli ascolti ma perché sono rimaste ferme ai box, lasciando la pista alle monoposto di Formula 1 che hanno sfrecciato fino al 20% di share, superando anche Barbara D’Urso.



0 Replies to “Settimana TV 25 novembre – 1 dicembre, meglio e peggio della programmazione”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*