Isola dei Famosi 2016, i momenti trash della seconda puntata


Tutto il peggio della seconda puntata del reality show condotto da Alessia Marcuzzi


Archiviata la seconda puntata dell’Isola dei Famosi 11, è chiaro che gli autori hanno rinunciato a molto del trash che avevamo visto la scorsa settimana. Dinanzi alle tante critiche ricevute, lo show ha cercato di ritrovare una parvenza di decenza, eliminando almeno le nudità gratuite.
Anziché essere i “famosi” ad andare sulla Isla Desnuda magari in costume adamitico, sono stati i desnudi ad entrare in Palapa, e con il costume addosso. Nel corso della puntata non si è giocato sulla nudità, evitando quei siparietti squallidi che la cercavano a tutti i costi salvo poi meravigliarsi quando questa arrivava.
Di trash quindi, se ne è visto davvero poco. In compenso, di noia tanta.

In tre interminabili ore e mezza di diretta, non sono però mancati i momenti ridicoli. A partire dalla questione più spinosa che attanaglia i naufraghi in quel di Cayo Paloma: l’accendinogate. Sembra infatti che i concorrenti abbiano acceso il fuoco utilizzando un accendino: sono state trasmesse le immagini del ritrovamento dell’oggetto incriminato. Una telecamera che si avventura tra la vegetazione dell’isola, sposta un paio di pietre e trova l’accendino. Supponiamo quindi che cameran e addetti ai lavori abbiano rivoltato ogni sasso fino a quando non è comparso il fatidico accendino, oppure, più probabile, che abbiano visto qualcuno nasconderlo e siano tornati sul luogo del delitto.


Dato che i “manigoldi” tacciono e non è stata fornita nessuna ulteriore spiegazione, la polemica si è spenta presto. La Marcuzzi ha tentato blandamente di mettere all’angolo i colpevoli, ma senza riuscirci. In sede di nomination Malnati ha farfugliato qualcosa lasciando intuire che ci sia una verità da svelare, ma ormai l’interesse del pubblico era scemato: la polemica non cavalcata, senza nemmeno un trabocchetto per i naufraghi, appariva già storia vecchia.
Da segnalare poi Signorini che riprende Stefano Orfei, reo di poco buon gusto nel dire di non aver mai leccato il fondoschiena a nessuno: “potete anche usare gli eufemismi” lo ha rimproverato, perché in diretta in prima serata. Eppure la settimana scorsa, davanti al fondoschiena vero di Salvi, rideva.

isola 14 marzo naufraghi ventura

{module Pubblicità dentro articolo}

Indimenticabile il momento dell’abbandono di Matteo Cambi. Tutti a ricordargli di aver affrontato prove altrettanto dure, avendo provato sulla propria pelle il carcere: perché allora non anche l’Isola?, era la domanda che aleggiava in studio. Fingendo di dimenticare la risposta ovvia: da una pena detentiva non ci si può ritirare, non c’è scelta.
Passiamo a Marco Carta che, sardo, dice di doversi abituare all’idea di essere su un’isola e alle “tre grazie” urlanti. Una perla ce l’ha regalata Simona Ventura negli ultimi minuti di puntata. Colei che è solidale con le donne, motivazione che la porta a salvare Alessia Reato, nomina la Henger subito dopo la nobile dichiarazione di spirito. E come se non bastasse, da donna di spettacolo qual è, appena sente i fischi scroscianti del pubblico in studio, chiede di poter cambiare. Ma il danno ormai è fatto: “a chi tocca non s’ingrugna”, chioserebbe lei. È chiaro che la strategia, tra l’altro legittima, è una sola: va fuori chi non è gradito.

L’appuntamento con l’Isola è per oggi in seconda serata, quando al Grand Hotel Chiambretti gente che va e viene dall’Isola spetterà dissacrare il programma secondo lo stile del conduttore.



0 Replies to “Isola dei Famosi 2016, i momenti trash della seconda puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*