The voice of Italy 4, la quarta puntata


Live il quarto appuntamento con le blind audition di The voice of Italy 4.


È andata in onda su Rai2 la quarta puntata di The voice of Italy 4, condotto da Federico Russo. I quattro coach, Raffaella Carrà, Emis Killa, Max Pezzali e Dolcenera, continuano a formare i loro team, attraverso le blind audition. Scopriamo quali talenti sono stati selezionati.

Riepilogo sulla base di Guerre stellari per ricordare i talenti selezionati nell’ultima puntata. Crico come ogni settimana Federico Russo presenta i quattro coach al pubblico presente in studio e a casa.

16mar tvoi joe corci

Joe Croci ha sedici anni e si presenta con un ottima abilità nel suonare la chitarra. La prima a girarsi è Dolcenera, seguita da tutti gli altri coach. Simpatico e spontaneo questo talento. La ragazzo sceglie l’artista salentina: “Scelgo quella che ha schiacciato il pulsante per primo“. 

16mar tvoi frances ascione

La seconda ad esibirsi è Frances Alina Ascione. Bella voce, ritmo e grande padronanza del palcoscenico le valgono un poker coach. Emis Killa fa un po’ il provolone, puntando sulla bellezza della ragazza. I coach fanno di tutto per averla ma lei sceglie giustamente il rapper.

Nella vita bisogna essere coraggiosi” con questa frase si presenta Marinella Napoli. La ragazza è una balbuziente ma sul palco risolve completamente questo problema. Nonostante un bell’arrangiamento nessun si gira. Emis Killa sostiene che la candidata ha anche stonato.

16mar tvoi ivan giannini

Federico Russo sale direttamente sul palco dove si sta esibiendo con la sua band per portare alle blind audition Ivan Giancarlo Giannini. Una classica voce metal-potente che non convince solo Dolcenera. Gran colpo questo per il Team Pezzali

16mar tvoi alessia langella

Bello questo momemento di fuori onda che mostra una sfida tra l’ex leader degli 883 e Raffaella Carrà nel tentativo di coinvolgere il pubblico. Arriva la blind blind audition. La versione di I’m with you vale un poker coach. Alessia Langella in barba al gap generazionale sceglie Raffaella Carrà.

16mar tvoi giuseppe giordano

Il neomelodico Giuseppe Giordano ripropone Vai, il successo di Nino D’Angelo. Emis Killa dichiara di conoscere tutto il genere, Dolcenera non schiaccia il pulsante. Il talento sceglie proprio il rapper perchè è quello più vicino a lui, anche per i tatuaggi. Motivazione debole.

16mar tvoi viviana colombo

Arriva Viviana Colombo che ha già partecipato alle blind già un’altra volta: nessuno si girò e Raffaella Carrà si dichiarò dispiaciuta. Poker coach per lei al secondo tentativo! “Cerco qualcuno che abbia la certezza in me, vado in squadra con Max“.

Teresa Chirona, in passato vittima di bullismo, viene da Altamura e presenta Shake it off. Una canzone così calda e vivace cantata con poca grinta finisce per non convincere nessun coach. Continua imperterrita la maledizione dei candidati pugliesi.

16mar tvoi francesca profico

Dopo la pubblicità ecco Francesca Profico. Per la ragazza di Gagliano del capo (LE) questo casting è l’occasione per inontrare i genitori che vivono in Svizzera per lavoro. Grande tecnica ed efficacia nelle parti alte, solo Dolcenera non si gira. Per lei Team Carrà.

Annalisa Cangini è il prossimo talento ed esegue Fango seduta sul palco. Federico Russo dalla family room apprezza l’eleganza ma nessuno dei coach la pensa come lui; il suo cammino termina qui.

16mar tvoi agata aquilini

Agata Aquilini partecipando a The voice of Italy 4 realizza il sogno di cantare davanti al suo idolo: Dolcenera. Si girano lei e Max Pezzali. Nel 2012 la ragazza ha persino aperto un concerto della salentina nel suo paese e la scelta non può essere che Team Dolcenera.

16mar tvoi mirko adinolfi

Altro duello Pezzali-Dolcenera per Mirko Adinolfi che durante nel suo pezzo ha utilizzato la loop station (la pedaliera che emette suoni registrati o live). Questa volta ad avere la meglio è l’ex leader degli 883. Talento tutto da scoprire questo.

Clip con tutti i rapper che non hanno convinto Emis Killa, il quale comunque ha sempre dato consigli utili e precisi ai candidati scartati. Il prossimo a provarci è Francesco Matteoni: niente da fare nemmeno per lui. “Non sono stato colpito dalle parole dovevi giocartela meglio“.

16mar tvoi veronica moscara

Veronica Moscara riesce nell’impresa di far girare Emis Killa. Il rapper però stupisce tutti: “Mi sei piaciuta molto nelle parti cantate, lavoreremo molto ma non penso che ti farò rappare ancora“. In realtà il coach si sta crescendo il rapper in casa, è Raffaella Carrà.

Franc Cinelli canta da 16 anni live in Inghilterra e ha aperto un concerto di Luciano Ligabue. Niente da fare per lui. Max Pezzali: “C’era meno anima di quello che mi aspettavo” mentre per Raffaella Carrà nell’esibizione era troppo forzato.

Giuseppe Pagliusa dedica la sua esibizione al fratello che quando lui aveva 15 anni si è suicidato. La sua Candle in the wind non convince i coach. Giusta la critica di Raffaella: “Imiti troppo Elton John“. In effetti più che una performance sembrava una cover.

16mar tvoi giulia franceschini

Giulia Franceschini fa la paracadutista e ha partecipato ad Amici6. Voce pulita ed elegante per lei solo Emis Killa non si gira. Complimenti per Raffaella e Max Pezzali ma alla fine la scelta ricade su Dolcenera. Nel frattempo si guasta la sedia dell’ex leader degli 883.

Clara Danelon prova la carta rock con Senza parole di Vasco Rossi ma non viene selezionata; poca originalità la mggiore critica. Andrea Balestriri canta Il bacio sulla bocca. Eliminato. Stefania Mancuso esagera con un pezzo di Mina e termina la sua corsa.

16mar tvoi elisa maffenini

Arriva Francesco Pugliese con Ti scatterò una foto di Tiziano Ferro. Nemmeno il tormentone pop è efficace. Elisa Maffenini ripropone Quando nasce un amore di Anna Oxa e ottiene il consenso di Raffaella ed Emis Killa. Scontato il suo ingresso nel Team Carrà.

16mar tvoi roberta nasti

Roberta Nasti canta Anima e viene scambiata per una straniera dopo le prime note. Solo Raffaella Carrà non si gira. Naturalezza e consapevolezza i complimenti rivolti alla ragazza. A furor di popolo la scelta ricade su Emis Killa. Certo affidare la decisione al pubblico non è sintomo di personalità.

16mar tvoi frank polucci

Arriva il turno di Frank Polucci che è molto poliedrico ma per sua stessa ammissione è stato un limite: “La musica per me è spiritualità“. Nessun rivale per Dolcenera che è l’unica a girarsi. Anche lei gli riconosce la versalità nella voce.

16mar tvoi bruna zaccaro

Bruna Zaccaro canta Resta ancora un po’. L’unica a girarsi è Raffaella Carra: “Ho sentito una sensibilità che si può migliorare, io ce la metterò tutta. Non si può lasciare andare una voce come questa“.

Al termine della quarta puntata di Blind Audition ecco come sono composte le quattro squadre (in grassetto i talenti scelti questa sera).
Team Carrà: Foxy Ladies, Samuel Pietrasanta, Andrea Palmieri, I Wolf (Cristina De Vita & Michele Bonfitto), Manuel Aspidi, Valentino Bianconi, Daniele Soffiani, Tanya Borgese, Cristina Ambu, Alessia Langella, Francesca Profico, Elisa Maffenini, Bruna Zaccaro.
Team Dolcenera: Annamaria Castaldi, Giorgia Ro, Fabio De Vincente, Massimo Cantisani, Sara Caratelli, Chiara Granetto, Stephanie Riondino, Alice Paba, Greta Squillace, Danylo Palyeyev, Agnese Cacciola “Neja”, Domenico Caringella “Derek”, Joe Croci, Agata Aquilina, Giulia Franceschini, Frank Polucci.
Team Killa: Debora Cesti, Davide “Dave” Ruda, Mariangela Corvino, William Prestigiacomo, Giuliana Ferraz, Marta Pedoni, Charles Kablan, Giorgia Papasidero, Corinne Marchini, Frances Alina Ascione, Giuseppe Giordano, Veronica Moscara, Roberta Nasti.
Team Pezzali: Kevin Pappano, Cristiano Carta, Aurora Lecis, Virna Marangoni, Chiara Aceti, Claudio Cera, Kimia Ghorbani, Elya Zambolin, Davide Carbone, Katy Desario, Andrea Cerrato, Ivan Giancarlo Giannini, Viviana Colombo, Mirko Adinolfi.

The voice of Italy 4 torna, mercoledì prossimo, 23 marzo, alle 21.15 sempre su Rai2.



0 Replies to “The voice of Italy 4, la quarta puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*