Grande Fratello Vip e Pechino Express 5, la morte del reality di Rai2


Riflessioni sulla deriva del reality di Rai2 rispetto al concorrente prodotto di Canale 5


 Una morte annunciata da settimane. Uno scontro frontale che ha logorato inesorabilmente i Vip di Costantino della Gherardesca premiando, in termini di ascolto, le celebrities ( o presunte tali) di Ilary Blasi. Tutto il trash di cui gronda la prima edizione del Grande Fratello Vip si è abbattuto sulle inconsapevoli coppie viaggiatrici dell’adventure- reality di Rai2. E le ha affossate tutte, spegnendole, togliendo loro appeal e curiosità. 

 Le cifre degli ascolti sono impietose. L’ultima puntata di Pechino Express 5 andata in onda lunedì 31 ottobre, è stata come al solito penalizzante: i viaggiatori hanno fatto registrare uno striminzito 6,96% di share racimolando solo 1.495.000 telespettatori. Impotenti contro le liti indecorose di Elenoire Casalegno, gli insostenibili atteggiamenti da star di una Valeria Marini oramai vintage, le strategie di Andrea Damante, la necessità, da parte degli autori, di non perdere personaggi ritenuti forti come Stefano Bettarini. Risultato: anche se nel lunedì prefestivo il GF Vip ha perso qualche punto di share, ha comunque assicurato a Canale 5 il 19,89% e 3.711.000 telespettatori. 

gf vip 26 settembre ilary blasi

Pechino Express 5 è definitivamente affossato da una decisione suicida dei vertici di Rai2 rappresentati dal direttore Ilaria Dallatana. Uno dei prodotti di punta dell’autunno della rete, per il quale gli investimenti economici sono stati consistenti, è stato fatto morire in una lenta agonia. L’adventure reality aveva iniziato il suo percorso sulla seconda rete partendo dal 13% di share. Un risultato che andava difeso e salvaguardato con una strategia mirata di programmazione. Invece la rete non ha avuto il coraggio di spostarne la programmazione. Era facile prevedere che la forza del trash e del gossip di bassa maniera della casa chiusa di Cinecittà avesse la meglio. La Dallatana ha avuto settimane per rendersi conto della sorte a cui stava andando incontro Pechino Express. A questo punto c’è solo da prendere atto della volontà di Rai2 di affossare il reality.

pe 24ottobre innamorata

Con tutti i limiti di una formula ripetitiva, Pechino Express non è sceso ai livelli di grossolanità e di voyeurismo da buco della serratura presenti invece oltre la porta rossa della casa di Cinecittà. Qualche sprazzo di ironia e di leggerezza è stato avvistato grazie alle situazioni in cui le coppie viaggiatrici si sono trovate.

{module Pubblicità dentro articolo}

Dall’altra parte dell’etere, il Grande Fratello Vip ha fatto in modo da portare in finale i reclusi che, presumiamo, siano stati stabiliti in precedenza. Ha mostrato le intemperanze grette e meschine di personaggi che, chiusi nell’appartamento, si sono rivelati intolleranti a qualsiasi forma di sobrietà. Ha mostrato una Ilary Blasi che, in qualità di conduttrice, non è riuscita ad imporsi sugli scalmanati e insofferenti inquilini. 

Che ne sarà della prossima puntata di Pechino Express 5 dinanzi alla furia dirompente della finale super- trash del Grande Fratello Vip?



0 Replies to “Grande Fratello Vip e Pechino Express 5, la morte del reality di Rai2”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*