Sara Zanier: in Don Matteo 10 ho un ruolo da commedia


Intervista alla nuova protagonista femminile della decima stagione del serial di Rai1 con Terence Hill


 Torna questa era su Rai 1, in prima serata, la serie Don Matteo giunta alla decima stagione. Il prete in bicicletta interpretato da Terence Hill, dovrà risolvere nuovi casi di cronaca e nel cast entrano nuovi personaggi.
Protagonista femminile sarà Sara Zanier. La bionda attrice interpreterà Margherita, new entry e presenza femminile fissa nel cast. Insieme a lei, tra gli altri personaggi nuovi, ci sono Dario Cassini e Dalila Pasquariello.
Abbiamo intervistato Sara Zanier alla vigilia della messa in onda.

Ci anticipa qualche aspetto del suo personaggio?
Margherita è un personaggio assolutamente positivo: una sognatrice, una donna molto timida con lo sguardo un po’ perso. E’ una giovane donna anche solare, ma soprattutto molto insicura: è preda di continue incertezze, ha bisogno di conferme dal suo compagno il nuovo PM Gualtiero Ferri  (Dario Cassini) che, invece, è il suo completo opposto. Si tratta infatti di un pm tutto d’un pezzo con grandi valori umani e professionali.
Margherita è una giornalista, però il suo sogno è quello di scrivere favole per bambini: si scontrerà quindi con il compagno a causa di questo sogno infantile. Da qui nascono spunti per varie storie. Lei poi è molto maldestra, ne combina di tutti i colori.

Un ruolo principalmente da commedia?
Si si, io faccio proprio parte di un filone da commedia; non a caso ho molte scene insieme a Nino Frassica e Dario Cassini. Vengo dall’esperienza di Le tre rose di Eva, che era un thriller, però avevo già avuto un ruolo più leggero in Un passo dal cielo; naturalmente in Don Matteo la mia parte ha un respiro molto più ampio.

Oltre ai nuovi ingressi, è stata introdotta qualche altra novità rispetto alle stagioni precedenti?
I capisaldi sono sempre gli stessi, del resto gli sceneggiatori sono più o meno gli stessi. Credo che il “colpaccio” sia stata l’entrata nella prima puntata di Bélen Rodriguez. Come dicevo ci sarà molta commedia, e questo è l’elemento caratteristico che ha soddisfatto sceneggiatori e attori.

Come si spiega il grande successo che, puntualmente, riscuote Don Matteo?
Probabilmente perché le persone hanno bisogno di stare bene, visto che la vita di per sé è difficile. Anche se nelle puntate di Don Matteo si indaga su dei crimini, di fondo vi è una positività rassicurante: secondo me piace la considerazione che la serie lascia sempre una speranza. È questa la forza del prodotto, nonché, ovviamente, la presenza diTerence Hill, che è amatissimo.

Quanto è stata ingombrante la presenza di Bélen Rodriguez sul set?
In realtà non l’ho incontrata, non ho avuto modo. Io entro alla terza puntata, mentre lei è nella prima, per cui non ci siamo proprio incrociate. So però che aveva molte scene a Spoleto, e c’è stata una notevolissima curiosità da parte degli abitanti del posto.

Ci sarà un’undicesima stagione?
Sono circolate molte voci, ma in realtà non si sa ancora niente: è troppo presto. Di certo si tratta di un impegno gravoso per Terence Hill: Don Matteo si gira per ben nove mesi, le riprese di questa stessa stagione termineranno a fine febbraio.

Ha altri progetti professionali in cantiere?
No, al momento no. Sono in attesa; vedremo cosa succederà dopo questa decima stagione di Don Matteo.



0 Replies to “Sara Zanier: in Don Matteo 10 ho un ruolo da commedia”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*