Tango per la libertà, la seconda puntata


Anticipazioni sulla seconda ed ultima puntata della miniserie tango per la libertà. Nel cast ci sono Alessandro Preziosi e Rocio Munoz Morales. La prima puntata è andata in onda ieri sera sempre su Rai1 e nella medesima collocazione oraria. Abbiamo lasciato Anna Ribeiro (Rocio Muñoz Morales) disperata perché la sorella era stata rapita nella scuola di canto dove insegnava. Anna aveva chiesto aiuto al viceconsole Marco Ferreri (Alessandro Preziosi), ma nessuna forma di collaborazione era stata di possibile per salvare la ragazza.


 Va in onda questa sera su Raiuno in prime time la seconda ed ultima puntata della miniserie Tango per la libertà. Nel cast ci sono Alessandro Preziosi e Rocio Munoz Morales. La prima puntata è andata in onda ieri sera sempre su Rai1 e nella medesima collocazione oraria. Abbiamo lasciato Anna Ribeiro (Rocio Muñoz Morales) disperata perché la sorella era stata rapita nella scuola di canto dove insegnava. Anna aveva chiesto aiuto al viceconsole Marco Ferreri (Alessandro Preziosi), ma nessuna forma di collaborazione era stata possibile per salvare la ragazza.

Neanche monsignor Santini era riuscito ad aiutarli: appena aveva deciso di informare il Vaticano della scomparsa di tante persone era stato assassinato. Anna è disperata e Marco la ospita a casa sua. Carmen (Anna Valle) rompe con lui ogni rapporto. Un giornalista italiano, Claudio Sereni, cerca di aiutare Marco ed Anna alla ricerca di Giulia. Ma anche questo tentativo fallisce.

Intanto gli italiani si riversano in massa all’ambasciata chiedendo disperatamente asilo politico. Anna viene avvisata da Marco di raggiungere gli italiani: così attira l’attenzione della stampa internazionale. La polizia, vista tanta gente in piazza, decide di accantonare l’idea di caricare la folla.{module Pubblicità dentro articolo}

Ma arriva il primo colpo di scena: Giulia improvvisamente telefona ad Anna e le chiede di raggiungerla fuori Buenos Aires.tango

Ma l’auto dove viaggiano Anna e Diego viene improvvisamente fermata e la cantante è rapita.

A questo punto il viceconsole Marco Ferreri si mette sulle tracce di Anna ma non riesce in alcun modo a rintracciarla. Non sa che la cantante è tenuta prigioniera in un centro di tortura e viene obbligata a cantare mentre gli altri giovani sequestrati subiscono le più feroci violenze. {module Pubblicità dentro articolo}

Intanto la situazione in Argentina  è sempre peggiore. Un giorno viene ritrovato un cadavere carbonizzato e si ritiene che sia proprio quello di Anna. Naturalmente non è così, i militari hanno orchestrato furbescamente questa messa in scena per far credere alla morte della cantante e ad un certo punto Anna stessa si ritrova a vedere il suo funerale in televisione. E tra la folla riconosce Marco in lacrime.

Marco è oramai convinto della morte di Anna. Ma un giorno per caso incontra un prigioniero che gli fa una rivelazione sconvolgente, ma sufficiente a ridargli fiducia nella possibile sopravvivenza di Anna. Gli racconta infatti che c’era una cantante che intonava un famoso brano, Il tango per la libertà, nel corso delle torture che i prigionieri subivano. Il viceconsole allora decide di infiltrarsi tra i militari per andare a cercare Anna.

La prima brutta sorpresa che lo getta di nuovo nello sconforto è la scoperta di un nastro registrato con la voce di Anna. Si convince così dell’effettiva morte della sua amata. A questo punto si susseguono colpi di scena uno dopo l’altro che coinvolgono anche la vita privata di Marco Ferreri e di Carmen che intanto è tornata con lui. Carmen avrà in questa seconda puntata un ruolo determinante. Lasciamo ai telespettatori la curiosità di scoprirlo.



0 Replies to “Tango per la libertà, la seconda puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*