“Maledetto il posto in cui t’ho incontrato” su Crime+ Investigation dal 5 febbraio


Dal prossimo 5 febbraio Crime+ Investigation HD (canale 118 di Sky) manda in onda "Maledetto il posto in cui t'ho incontrato". L'appuntamento è ogni venerdì alle 22:55. La serie è basata su personaggi noti del mondo dello spettacolo che raccontano di aver vissuto un'esperienza paranormale, o meglio un evento che ancora oggi a distanza di tempo non riescono a spiegarsi.


Dal prossimo 5 febbraio Crime+ Investigation HD (canale 118 di Sky) manda in onda un programma singolare: “Maledetto il posto in cui t’ho incontrato“. L’appuntamento è ogni venerdì alle 22:55. La serie è basata su personaggi noti del mondo dello spettacolo, statunitensi ma anche di rilievo internazionale, che raccontano di aver vissuto un’esperienza paranormale, o meglio un evento che ancora oggi a distanza di tempo non riescono a spiegarsi.

Al centro della serie ci sono dunque attori e celebrità che tornano in un luogo particolare, quello in cui hanno fatto un incontro determinante che ha cambiato per sempre le loro vite. Il programma si basa sull’assioma che tornare nel luogo specifico dove si è provata una forte emozione sia l’unico modo per trovare delle risposte. E allora ecco tutti i vip holliwoodiani fare un lungo respiro, chiudere gli occhi e lasciarsi trasportare indietro nel tempo fino a quel terribile momento nel quale hanno avuto questa manifestazione apparentemente inspiegabile.

Con queste premesse “Maledetto il posto in cui t’ho incontrato” ritorna nel palinsesto del canale Sky per comunicare ai telespettatori i racconti da brivido delle celebrità che hanno vissuto esperienze paranormali. {module Pubblicità dentro articolo}

E questa volta le star non si trovano su un set televisivo o cinematografico, bensì nella vita reale. Ed ecco dunque che personaggi come Giancarlo Esposito il celebre cattivo di Breaking Bad oppure il procuratore di “Law and OrderElisabeth Rohm raccontano che per una volta sono rimasti spiazzati di fronte ad entità spettrali che non facevano di certo parte di una finzione. Accompagnati da una medium, Kim Russo, i protagonisti di ognuno dei nuovi episodi tornano nei luoghi nei quali, a loro dire, hanno avuto un incontro paranormale. Il fine è far chiarezza su quello che hanno visto ed ascoltato. Ad esempio Giancarlo Esposito racconterà di essere rimasto terrorizzato da presenze oscure che infestavano una sua nuova casa appena acquistata e nella quale era andato ad abitare da poco tempo.Maledetto il posto in ciui ti h oincontrato Mithcell e mediuml

Elisabeth Rohm racconterà un’esperienza davvero inspiegabile, da brividi, e accompagnata dalla medium si recherà nel posto dove la “visione” è avvenuta.

Maledetto il posto in cui t’ho incontrato” cercherà di far luce sui ricordi delle celebrities, tentando di scavare in sensazioni ed emozioni forse annebbiate dal tempo. Tenterà di ricostruire i fatti del passato per trovare una risposta e dare una spiegazione a chi giura di aver vissuto un’esperienza paranormale. {module Pubblicità dentro articolo}

Gli autori assicurano che i telespettatori vivranno momenti intensi e soprattutto toccanti, perché scavare tra ricordi ed emozioni è sempre un’operazione molto delicata.

Ci si interrogherà in particolare sulla veridicità di quanto si è visto e sentito. Sarà stata solo suggestione? Oppure frutto di una fervida immaginazione scatenata sotto l’onda di un forte impatto visivo? Oppure le oscure presenze sono davvero reali? Noi non vi anticipiamo le risposte a queste domande. Le troverete soltanto seguendo la serie “Maledetto il posto in cui t’ho incontrato” dal 5 febbraio in poi su Crime + Investigation HD.

Crime+ Investigation è il primo canale dedicato al crimine reale ed è nato il 16 dicembre 2013 all’interno della piattaforma Sky Italia.



0 Replies to ““Maledetto il posto in cui t’ho incontrato” su Crime+ Investigation dal 5 febbraio”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*