Romanzo siciliano, la diretta della conferenza stampa


La presentazione della nuova serie di Canale 5 all'esordio lunedì 16 maggio

È stata presentata questa mattina alla Casa del Cinema di Roma, la nuova serie prodotta dalla Taodue: Romanzo siciliano. In onda su Canale 5 da lunedì 16 maggio, la serie è composta da otto puntate che, ispirate dalla cronaca del nostro paese, racconteranno una storia di mafia. Nel ruolo dei protagonisti, Claudia Pandolfi e Fabrizio Bentivoglio.

Abbiamo seguito la conferenza in diretta, ecco tutte le dichiarazioni.

 {module Pubblicità dentro articolo}

“Un poliziesco di grande qualità con un cast di alto livello e un grandissimo regista”, esordisce il direttore di Canale 5 Giancarlo Scheri.

Scheri continua: “avere attori noti che hanno già lavorato nel poliziesco è certamente un forte aiuto per la buona riuscita della serie. Inoltre Bruschetta non aveva mai fatto il cattivo in tv”.
Per Giorgio Grignaffini, direttore editoriale di Taodue, il protagonista interpretato da Fabrizio Bentivoglio “non è un eroe che salta dai tetti, ma un eroe con un fortissimo rigore morale e una grande capacità deduttiva”. Ciascun personaggio ha una storia personale che viene approfondita, così da dire vita appunto ad un “romanzo”.
Fabrizio Bentivoglio e Claudia Pandolfi sottolineano l’affiatamento creatosi sul set. La Pandolfi, in particolare, racconta: “la familiarità è nata perché gli attori hanno portato con sé figli e compagni. Inoltre io mi sono sentita accolta a braccia aperte dalla gente della Sicilia”
Bentivoglio, riguardo la presenza del figlio di Riina a Porta a porta, parla della difficoltà di scrivere una storia di mafia: “Sfido qualsiasi sceneggiatore a scrivere una scena in cui il figlio di un boss va in tv a presentare il suo libro: la nostra è una lotta impari”.
Nonostante gli ascolti bassi registrati dalle ultime fiction Mediaset trasmesse, Scheri non esprime preoccupazione: “Abbiamo sperimentato diversi generi, che hanno portato ascolti soddisfacenti”.

{module Pubblicità dentro articolo}
Bentivoglio parla del suo personaggio. Si tratta della prima volta in cui dà il volto a un detective: “Il detective è un topos: anziché un eroe d’azione, ho preferito dargli un’impronta da ragionatore”.
Il “cattivo” della situazione è invece Ninni Bruschetta, che però annuncia di avere peculiarità del tutto particolari: il suo Salvo Buscemi infatti, sarà sì un feroce criminale, ma con un cuore.
La parola passa quindi a Filippo Nigro: “Il capitano Ettore Neri impara a ragionare grazie al colonnello Spada, ed emerge come personaggio proprio grazie all’interazione con gli altri”.
Agli attori viene chiesto quali siano i loro progetti futuri: Filippo Nigro è al lavoro per la serie House of Husbands, Claudia Pandolfi girerà la seconda stagione di È arrivata la felicità, Ninni Bruschetta è sul set della serie Immaturi e ha un libro in uscita edito da Fazi Editore, mentre Fabrizio Bentivoglio si dedicherà per un anno al teatro. Ma non vuole neppure dire il titolo del progetto che porterà sui palcoscenici.

La conferenza stampa si conclude qui: l’appuntamento è su Canale 5 in prima serata a partire dal prossimo lunedì.



0 Replies to “Romanzo siciliano, la diretta della conferenza stampa”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*