Non dirlo al mio capo, la puntata del 12 maggio


Va in onda questa sera su Raiuno in prima una serata la terza puntata della serie "Non dirlo al mio capo". Due gli episodi previsti i cui titoli sono rispettivamente "La vita che verrà" e "Premio e punizione". Ecco gli eventi che accadranno in ognuno dei due episodi.

Va in onda questa sera su Raiuno in prima una serata la terza puntata della serie “Non dirlo al mio capo. Due gli episodi previsti i cui titoli sono rispettivamente “La vita che verrà” e “Premio e punizione“. Nel cast ci sono Lino Guanciale, Vanessa Incontrada, Giorgia Surina, Chiara Francina. Vediamo quali sono gli eventi che accadranno in ognuno dei due episodi.

Nel primo, lo studio legale dove lavora Lisa Marcelli (Vanessa Incontrada), deve occuparsi del caso di una banca colpevole di aver ridotto sul lastrico i propri clienti. Si tratta di una causa molto delicata nella quale il legale proprietario dello studio Enrico Vinci (Lino Guanciale) si butta a capofitto sicuro di poter dare un valido aiuto alle persone che avevano investito i propri risparmi certi di non essere mai traditi. Invece così non è stato. Questa causa costa però all’avvocato Vinci una aggressione. Infatti viene improvvisamente picchiato senza aver capito chi sono le persone che gli hanno teso questo agguato. Per il disbrigo di tutte le pratiche legate alla causa ha lavorato anche Lisa. Sono stati giorni molto intensi nel corso dei quali la dipendente ed il capo si sono trovati sempre più vicini. {module Pubblicità dentro articolo}

Intanto Romeo (Saul Nanni) è finalmente tornato a scuola, però Mia (Ludovica Coscione) si sente molto a disagio e fa di tutto per evitare il ragazzo.

Ricordiamo che il fratello di Romeo era malato ed aveva bisogno di un trapianto di midollo osseo e soltanto il fratellino più piccolo risultava essere compatibile. Mia è la figlia di Lisa che frequenta la stessa scuola di Romeo.non dirlo al mio capo 599x300

Intanto la festa per l’inaugurazione dei nuovi locali dello studio Vinci è stata un successo e Lisa era al massimo del suo splendore. Enrico era chiaramente affascinato dalla giovane donna e a stento era riuscito a nascondere la sua gelosia, soprattutto perché nel corso del party Lisa ha lasciato il suo numero di telefono ad alcuni conoscenti. E infatti il giorno dopo nello studio, il suo telefono non smette di suonare.

Intanto Marta (Giorgia Surina) la invoglia a dare una possibilità a questi spasimanti.  In poche parole la invita ad uscire con qualcuno di loro per capire se è possibile che da un’amicizia possa nascere un legame più profondo. Il suggerimento di Marta però è interessato: infatti la giovane è segretamente innamorata di Enrico Vinci e spera che il rapporto attualmente esistente con il suo capo possa diventare qualcosa in più di una semplice relazione sessuale. {module Pubblicità dentro articolo}

Lisa segue il consiglio di Marta ma gli appuntamenti si rivelano un disastro dopo l’altro. Intanto però Lisa fa un incontro molto speciale: quello con Fabrizio Del Corso (Andrea Bosca).

Nel secondo episodio di Non dirlo al mio capo, dal titolo “Premio e punizione” arriva un giorno allo studio la madre di Marta, la signora Elda, accusata di aver procurato una frattura ad una sua allieva della scuola di danza. Del caso naturalmente se ne dovrebbe occupare lo studio Vinci e anche Lisa.

Romeo è tornato a scuola e con grandissima meraviglia di Mia si fa trovare insieme ad una compagna tra l’altro molto bella e affascinante. Questo suscita naturalmente la gelosia di Mia. Nel frattempo Lisa incontra di nuovo Fabrizio e ancora una volta lo invita ad uscire con lei. Ma sembra proprio che questo incontro non debba avere un seguito. Lisa si prende un brutto virus intestinale, Mia è nervosissima e nessuno le può rivolgere la parola, mentre sia Enrico che Fabrizio sembrano non provare più nessun interesse per lei.



0 Replies to “Non dirlo al mio capo, la puntata del 12 maggio”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*