Canneseries dal 4 al 11 aprile con La verità sul caso Harry Quebert


Arriva la prima edizione del Festival Internazionale sulle serie televisive all'interno del Festival di Cannes. Una novità che apre al mondo del piccolo schermo.


In concomitanza con il MIPTV che è in calendario dal 9 al 12 aprile prossimi, verrà inaugurata la prima edizione di “Canneseries” primo Festival Internazionale dedicato alla serialità televisiva. È questa la novità del Festival di quest’anno. La sezione dedicata alla serialità televisiva abbraccia tutti i generi e le nuove forme e piattaforme della serialità. Simbolo evidente di quanto il legame tra piccolo e grande schermo sia sempre più stretto.

Canneseries debutta il 4 aprile 2018 nel Palais de Festival a Cannes dove si svolge annualmente il celebre Festival cinematografico più importante d’Europa. La chiusura di Canneseries si è fissata per il l’11 aprile. Ad aprire la sezione dedicata alla serialità sarà la miniserie “La verità sul caso Harry Quebert” tratta dal romanzo di Joel Dicker uscito in Italia nel 2013 e pubblicato dalla Bompiani. La miniserie sarà fuori concorso ed è interpretata da Patrick Dempsey l’ex dottor Shepherd di Grey’s Anatomy. E’ composta da 10 episodi diretti dal regista premio Oscar Jean Jacques Annaud.

Il titolo originale della serie è “The truth about the Harry Quebert affair“. Per Dempsey si tratta della prima uscita in una serie televisiva dopo la sua scomparsa dal medical drama firmato e prodotto da Shonda Rhymes. Dempsey interpreta il ruolo di Harry Quebert, professore di un college americano accusato della morte di una ragazzina di 15 anni il cui corpo viene trovato in una sua proprietà. Altra novità e la regia di Jean Jacques Annaud che con questo progetto approda sul piccolo schermo.

Canneseries può contare su un budget che oscilla tra i 3 e i 4 milioni di euro. La manifestazione si comporrà di diversi eventi tra cui “Canneseries Addict“, una settimana di screening e incontri gratuiti a cui segue “Official Competition“, una competizione di 10 premier mondiali a cui si aggiungeranno tre titoli fuori concorso. Ci saranno ancora “Canneseries digital competition” dedicata ai format brevi e l’ultima sezione dal titolo “In development“. Quest’ultima sezione è un forum dedicato alle produzioni internazionali che metterà in contatto autori e produttori con possibili finanziatori. La novità è la realizzazione in partnership con il MIPTV. Tutte le novità degli appuntamenti di Canneseries addict saranno aperti al pubblico. Madrina dell’evento è attrice danese Sidse Babett Knudsen protagonista della serie “Borgen“.

La manifestazione è presieduta dall’ex ministro della cultura francese Fleur Pellerin.

Già dagli anni passati il Festival di Cannes aveva ospitato serie televisive. Il grande impatto del cinema sulla TV ha spinto così gli organizzatori a realizzare una sezione staccata dedicata soltanto alle serie televisive. Nei prossimi giorni sarà resa nota anche la composizione della giuria che dovrà valutare le serie in concorso nella sezione “Official competition“.



0 Replies to “Canneseries dal 4 al 11 aprile con La verità sul caso Harry Quebert”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*