Quinta colonna sui fatti di Colonia, Confessione reporter su Boko Haram


Gli argomenti trattati questa sera dai programmi di approfondimento giornalistico di Rete 4


L’ultima volta che lo abbiamo visto in video era il 31 dicembre. Interrotto il suo talk show in occasione delle festività natalizie infatti, Paolo Del Debbio aveva condotto uno speciale per commentare il primo discorso di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. 

A partire da questa sera invece, in onda dalle 20.30 su Rete 4, Quinta Colonna riprende il suo normale corso. Il programma riparte dalle banche e dall’economia.

Al centro della puntata odierna ci sarà proprio la situazione economica del paese nell’anno appena iniziato. Davvero si può parlare di segnali di ripresa? Cosa devono aspettarsi i cittadini dal 2016?

Alternandosi agli interventi della gente dalle piazze d’Italia, il dibattito verterà poi sul recente crac bancario di Banca Etruria, Banca Marche, Carife e CariChieti e le realtive consegunze per investitori e risparmiatori. Ad analizzare la situazione per chiarirne i punti principali, il conduttore ospiterà esperti e rappresentanti dei vari scheiramenti politici.

Inoltre Paolo De Debbio si occuperà di quanto avvenuto la notte del 31 dicembre a Colonia: una sorta di molestia sessuale di massa da parte di immigrati alle donne presenti in piazza. Una vicenda che presenta molti lati oscuri su cui interrogarsi e da cui, immediatamente, è partita una messa in discussione delle politiche di accoglienza tedesche. A inasprire la questione, il fatto che come responsabili siano stati individuati profughi arrivati in Germania ottenendo asilo.

La serata dedicata all’approfondimento giornalistico di Rete 4 non si conclude però al termine di Quinta Colonna. In assenza di Terra! spetterà a Stella Pende sostituire Tony Capuozzo.

A mezzanotte e un quarto sarà la volta di Confessione reporter, che dà spazio ai reportage. In particolare, la Pende si è recata al confine tra Niger e Nigeria, dove il terrorismo di Boko Haram è “più feroce di quello dell’Isis”. La giornalista ha raggiunto le postazioni da cui si combatte e raccolto le testimonianze delle persone del posto, che le hanno raccontato di giovani donne violate mentre erano incinta e bambini fatti esplodere. Un reportage di forte impatto emotivo per documentare un conflitto che i media solitamente ignorano.

Da un lato dunque, la serata di Rete 4 prevede la trattazione della realtà interna, dall’altra, in secoonda serata, si allarga l’orizzonte sulle vicende estere. Il trend insomma, in attesa che torni la nuova stagione di Terra!, prosegue sulla stessa falsariga.



0 Replies to “Quinta colonna sui fatti di Colonia, Confessione reporter su Boko Haram”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*