La Gabbia, la puntata del 27 gennaio sulla “fine d’Europa”


Tutti gli ospiti e gli argomenti che Gianluigi Paragone affronterà questa sera nel suo talk show su La7


Si intitola La fine dell’Europa la puntata in onda questa sera de La Gabbia, il talk show condotto su La7 da Gianluigi Paragone. Il giornalista dedicherà l’appuntamento settimanale del suo programma all’Europa, che non appare più riunita sotto il segno degli accordi di Schengen.

Il rischio infatti, è proprio che salti il patto che decreta la libera circolazione delle persone all’interno dei paesi della Comunità Europea. L’Austria è stata la prima ad uscire da Schengen, ma alla luce delle più recenti questioni legate all’immigrazione e all’emergenza profughi, se ne profila un’imminente sospensione.

Paragone e i suoi ospiti si occuperanno delle politiche europeee sull’immigrazione, il cui fallimento sembra ormai chiaro ed irreversibile. Un fallimento causato ancor più dal fatto che ogni Stato membro abbia adottato provvedimenti diversi al suo interno rispetto agli altri paesi: è mancata una strategia comune. Per documentare quanto sta avvenendo, un’inviata del programma è volata a Bruxelles.

Ancora, il padrone di casa si soffermerà su sprechi, abusi e il crac bancario. O meglio: il conduttore tratterà l’ipotesi di una bad bank, cioè un isitituto su cui dirottare i titoli anomali. Si tratta di una soluzione già adottata altrove, Stati Uniti compresi, in cui le banche praticamente si sdoppiano: i crediti anomali vengono gestiti a parte da nuovi veicoli societari.

A sviscerare i temi annunciati, interverranno in studio il leader della Lega Nord Matteo Salvini, Enrico Zanetti di Scelta Civica, Claudio Borghi Aquilini della Lega Nord, Alessandro Alfieri del Partito Democratico, Mara Maionchi e i giornalisti Fabrizio Rondolino (L’Unità), Peter Gomez (ilfattoquotidiano.it), Sebastiano Barisoni (Radio 24) e Vittorio Feltri (Il Giornale).

La presenza di Mara Maionchi è chiaramente finalizzata ad introdurre nella trasmissione una “quota” spettacolare che possa attirare l’attenzione del pubblico a casa. La Maionchi, discografica la cui presenza sarebbe più consona in altri salotti, è ormai una presenza più che ricorrente nel parterre de La Gabbia, dove assolve il compito di alleggerire la discussione con i suoi modi sopra le righe e diretti che il pubblico ha imparato ad apprezzare ad X Factor.

Si era parlato di banche anche la scorsa settimana con un appuntamento dal titolo Bank gang, mentre la puntata che aveva inaugurato il 2016, trasmessa il 13 gennaio, si era occupata di quanto avvenuto la notte di Capodanno a Colonia.



0 Replies to “La Gabbia, la puntata del 27 gennaio sulla “fine d’Europa””

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*