La Gabbia Open, questa sera con Clemente Mastella e Michele Emiliano


Tutti gli ospiti e gli argomenti trattati nel talk show di La7 condotto da Gianluigi Paragone


L’Italia ha un nuovo governo: un Presidente del Consiglio che risponde al nome di Paolo Gentiloni, e ministri che, al contrario, sono rimasti pressoché immutati rispetto al governo Renzi. Da Rottamatori a poltronari è il titolo della puntata odierna de La Gabbia Open, il talk show di La7 condotto da Gianluigi Paragone: argomento principale, proprio la riconferma dei rappresentanti delle istituzioni. Dovevano garantire un rinnovamento politico, invece, nonostante le promesse di Renzi, si sono ricollocati esattamente come i loro predecessori.

Una continuità tale che la nuova compagine di governo è stata subito ribattezzata “governo fotocopia” da giornalisti e addetti ai lavori. Renzi aveva promesso di abbandonare la politica, ma non ha affatto lasciato il suo ruolo di segretario del Partito Democratico. A questo punto, la domanda che Gianluigi Paragone e i suoi ospiti si porranno è una: con questa nuova fase, Renzi lascia oppure raddoppia? I ministri infatti sono rimasti invariati e sono ancora quelli scelti da lui che, a propria volta, è saldo alla guida del Partito Democratico: “più che la Leopolda, il Gattopardo”, ha commentato il conduttore sulla pagina Facebook del talk show. Intanto le opposizioni chiedono elezioni e una nuova legge elettorale, mentre rimane l’incognita del Monte dei Paschi di Siena. E i cittadini mostrano insofferenza per questa ennesima crisi, a causa delle quali si rischiano altri mesi di immobilità di fronte ai problemi dell’Italia.
L’analisi di puntata partirà dal discorso di insediamnoto di Gentiloni, che ha rivendicato l’operato che lo ha preceduto, grazie a cui sarebbe stato “rimesso in moto il paese”.

la gabbia open

{module Pubblicità dentro articolo}

Tra servizi e talk, il giornalista ospiterà un nutrito parterre di personaggi dell’informazione e delle politica. Ci saranno: il direttore di Libero Vittorio Feltri,  Luca Telese, il direttore generale EMG Acqua Fabrizio Masia, il massmediologo Klaus Davi,  Alessandro De Angelis dell’Huffington Post,  il presidente della regione Puglia Michele Emiliano, il sindaco di Benevento Clemente Mastella, Aldo Cazzullo del Corriere della Sera,  il vice direttore di Radio 24 Sebastiano Barisoni, l’avvocato e docente universitario Alessandro De Nicola, Giampiero Mughini, Anselma Dell’Olio e, infine, gli imprenditori Giovanni Consorte, Ernesto Preatoni e  Alvisi Biffi.

Il programma può essere seguito in streaming sul sito la7.it e commentato in diretta su Twitter attraverso l’hashtag ufficiale #GabbiaOpen. L’appuntamento è alle 21.10 sulla rete diretta da Urbano Cairo.



2 Replies to “La Gabbia Open, questa sera con Clemente Mastella e Michele Emiliano”

  • Anastasia Ramazzotti

    Ma chi è la parrucchiera che si è impossessata della Anselmo Dell’olio? Perché l’intervista deve scadere a un livello di lecchinaggio gratuito? Rispettateci di più vi prego?

  • roberto

    Gent.mo Gianluigi Paragone.
    Complimenti per la GABBIA!
    Mi è molto piaciuta la parte dell’imprenditore che ha preferito pagare gli operai che le tasse!
    Ho visto che per la sentenza il giudice ha fatto ricorso agli articoli della Costituzione! Infatti la Costituzione ci verrebbe sempre in aiuto solo se venisse attuata dalle leggi!
    A tale proposito vorrei condividere questo testo/appello elaborato dall’associazione Articolo 53! Cosa ne pensa?
    Associazione Articolo 53 – Salvatore Scoca – Meuccio Ruini

    Centro studi atti della Costituente – Firenze

    Per attuare la Costituzione economica

    Rottamiamo le disuguaglianze economiche e sociali,di cui all’articolo 3 della Costituzione,

    che hanno causato questa gravissima crisi economica,sociale,culturale e politica.

    Per uscire da questa gravissima crisi economica e sociale

    APPROVATE O RESPINGETE( si o no) QUESTI QUESITI?

    1)Volete che l’Italia sia un Repubblica democratica fondata sul lavoro ?( articolo 1 Costituzione)

    2)Volete che la Repubblica riconosca e garantisca i diritti inviolabili della persona e richieda l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica,economica e sociale? ( articolo 2 Costituzione)

    3)Volete le pari opportunità affinchè sia assicurato anche alle persone meno abbienti lo sviluppo economico , sociale e culturale?(articolo 3 Costituzione).

    4)Volete le pari dignità per tutti davanti alla legge? ( articolo 3 Costituzione)

    5)Volete che la Repubblica assicuri il lavoro a tutti i cittadini retribuito in modo da assicurare a loro

    ed alla sua famiglia una esistenza libera e dignitosa? (artt. 4/35/36/37 Costituzione.)

    6) Volete il reddito minimo garantito in caso di disoccupazione involontaria? ( articolo 38 della Costituzione)

    7)Volete che alla famiglia sia garantito il diritto/dovere di educare e istruire i figli anche se nati fuori dal matrimonio e di ricevere misure economiche per il loro sviluppo e per altri carichi sociali ? ( articolo 30/31 della Costituzione)

    8)Volete il diritto garantito all’istruzione e all’assistenza sanitaria?( articolo 32/33/34 Costituzione)

    9)Volete che la libertà all’iniziativa economica privata non contrasti con l’utilità sociale, con la libertà e la dignità umana?( articoli 9 / 41 della Costituzione)

    10)Volete che la Repubblica promuova sia lo sviluppo della cultura della ricerca scientifica e tecnica sia della tutela del paesaggio e del patrimonio storico e artistico del paese? ( Articolo 9 della Costituzione

    11)Volete che questi diritti sociali ed universali siano finanziati con il dovere di tutti (compresi gli stranieri delle multinazionali)di concorrere alle spese pubbliche in ragione della propria capacità contributiva effettiva? E che l’insieme di tutti i tributi, nel suo complesso, rispettino il criterio della progressività? (art 53 Costituzione).

    Cordiali saluti
    roberto

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*