Fischia il vento Gad Lerner torna questa sera su LaEffe


Da questa sera mercoledì 25 novembre in prima serata LaEffe il ritorno di Gad Lerner con una nuova edizione del programma "Fischia il vento". Sei appuntamenti speciali che il canale dedica al problema delle migrazioni.


Da questa sera mercoledì 25 novembre in prima serata su LaEffe (canale 50 del digitale terrestre e di TivùSat, 139 di Sky) c’è il ritorno di Gad Lerner con una nuova edizione del programma “Fischia il vento.

Sei appuntamenti speciali che il canale dedica al problema delle migrazioni. Tali appuntamenti sono articolati in sei reportage e sei film d’autore. Il fine è approfondire gli scenari socio politici ma anche geografici attraverso una nuova forma di informazione che coniuga per la prima volta il linguaggio del reportage a quello cinematografico.

La prima puntata ha per titolo “La storia si ripete“. Il giornalista Lerner inizia un viaggio tra la cronaca dei nostri giorni  partendo dal problema delle grandi migrazioni del secolo scorso. Lerner si chiederà: che cosa hanno di diverso le navi cariche di migranti turchi e libici dirette verso le nostre coste da quelle degli ebrei che sul finire degli anni ’30 scappavano dalla Germania nazista?{module Pubblicità dentro articolo}

È proprio da questa considerazione, cioè dai crimini del terzo Reich che comincia il primo reportage di Gad Lerner e precisamente dal Binario 21 di Milano da dove Liliana Segre sopravvissuta alla Shoah racconta il suo terribile viaggio dalla Stazione Centrale di Milano fino ad Auschwitz.Gad Lerner fischia il vento

A Monaco di Baviera Gad Lerner incontra Thomas Schlemmer professore di storia contemporanea per ripercorrere alcune fasi della storia nazista. Il docente parla anche del fallimento della conferenza di Evian convocata nel 1938 da Roosevelt per discutere una ripartizione in quota dei profughi. Tutto però si risolse in un nulla di fatto a causa delle reticenze dei 32 paesi convocati. La situazione ha moltissime analogie con quelle di oggi.  Le riserve sono le stesse che dividono l’Unione europea e l’opinione pubblica. Infatti ci si divide tra chi pensa che sia un dovere aiutare i migranti e chi invece sostiene che non c’è posto per tutti.{module Pubblicità dentro articolo}

Su questo trend Gad Lerner conduce una puntata che va alla ricerca di similitudine fra il passato ed il presente.

Il viaggio si conclude a Gorizia terra di confine dove Lerner visita alcuni appartamenti di immigrati, così simili a quelli dove vissero gli stessi immigrati durante la rivoluzione ungherese del 1956. Popoli in movimento sono anche i protagonisti del film che viene trasmesso subito dopo dal titolo “Il tempo dei gitaniEmir Kusturica, che narra la storia di un popolo sempre in viaggio attraverso le vicende di tre protagonisti che vagano tra i Balcani e l’Italia.

Fischia il vento propone un format tra cinema e reportage che ogni sette giorni vuole stimolare una riflessione sul tema delle migrazioni.



0 Replies to “Fischia il vento Gad Lerner torna questa sera su LaEffe”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*