Rai Ragazzi e Liofredi si candida alla sua stessa poltrona


Il caso Liofredi: cercasi un nuovo direttore per la struttura Rai Ragazzi di cui Liofredi è responsabile


Nella Rai del dg Campo Dall’Orto, Paese delle meraviglie nell’accezione crozziana, è accaduto anche questo: che un direttore ancora in carica e ben saldo sulla sua poltrona per meriti acquisiti sul campo, si sia ricandidato ad occupare il suo stesso ruolo. E senza che nessuno lo abbia mai destituito, senza che nessuno gli abbia mai dato alcuna spiegazione sui motivi per i quali il suo incarico era stato messo “sul mercato” e quindi era necessario cercare un nuovo responsabile.

{module Pubblicità dentro articolo}

Il direttore di cui stiamo parlando è Massimo Liofredi, a capo di Rai Ragazzi, la struttura che gestisce Rai Gulp e Rai Yoyo. Il fatto di cui è stato protagonista, “a sua insaputa” per usare un’espressione in voga all’epoca dell’ex ministro Scajola, è a dir poco singolare.

Ve lo raccontiamo come una telenovela. E chissà che non lo sia davvero.

Qualche giorno fa arriva a tutti i dipendenti della tv di Stato una mail. Il dg Campo Dall’Orto invita a coloro che pensano di avere i requisiti, di proporre la propria candidatura all’incarico di nuovo responsabile della struttura Rai Ragazzi.Ed è proprio questo il modo per far capire al diretto interessato, al quale nessuno aveva mai comunicato una sua possibile rimozione, che il suo posto sarebbe diventato vacante. Il fine, viene sottolineato, è di rinnovare la struttura nell’ambito di un più ampio progetto editoriale che interessa tutta l’azienda pubblica.

Il job posting, ovvero la comunicazione giunta ai dipendenti attraverso l’intranet aziendale, spiega anche i requisiti che il nuovo responsabile di Rai Ragazzi deve possedere. Ma, per un caso singolare, questi requisiti richiesti corrispondono alle caratteristiche professionali di Liofredi, hanno immediatamente commentato molti all’interno dell’azienda. Viene anche fatto notare che nel 2014, Rai YoYo canale della direzione Rai Ragazzi di Liofredi, aveva vinto, nella categoria bambini, gli Eutelsat Tv Awards. Significa che era stato riconosciuto il miglior canale per bambini a livello europeo.

E Rai Gulp ha moltiplicato il proprio pubblico con una programmazione piena di inziative, tra cui il programma Versus- generazione di campioni.

E così, il bravo Massimo Liofredi sarà costretto a ricandidarsi per mantenere la posizione che già occupa e dalla quale nessuno mai lo ha ancora cacciato via.

Come continuerà questo caso kafkiano? E soprattutto perchè nessuno in Rai ha mai chiesto le motivazioni per le quali il dg Rai sta cercando un nuovo direttore quando quello attuale risponde a tutti i requisiti da lui richiesti?

L’unica certezza è che il settore dell’animazione per ragazzi sarà scorporato da Rai Fiction di cui finora ha fatto parte. E quindi si cerca un nuovo responsabile. Ma questo è un discorso differente dallo strano caso di Liofredi.



0 Replies to “Rai Ragazzi e Liofredi si candida alla sua stessa poltrona”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*