Stasera in tv | i programmi di venerdì 23 marzo


Stasera in tv | i programmi di venerdì 23 marzo in onda sulle reti pubbliche e private, del digitale terrestre e della piattaforma satellitare. All'esordio la nuova trasmissione di Rai 3 Cyranò. L'amore fa miracoli


Venerdì 23 marzo. Su Raiuno, alle 20.30, calcio: Italia – Argentina. All’Etihad stadium di Manchester, l’Italia del neo allenatore “ad interimLuigi Di Biagio affronta in amichevole l’Argentina. E’ la prima partita ufficiale del 2018 per gli Azzurri.

Su Raidue, alle 21.20, l’attualità con Nemo – Nessuno escluso. Comuni cittadini, politici, scrittori, cantanti, opinionisti, giornalisti, sportivi, attori, registi, informatici, sacerdoti… appartengono a mondi diversi gli ospiti accolti sulla passerella dello studio da Valentina Petrini ed Enrico Lucci: ciascuno con un messaggio da lanciare o qualcosa di forte da denunciare.

Su Raitre, alle 21.15, una novità, il talk show Cyrano.L’amore fa miracoli.  Massimo Gramellini e Ambra Angiolini conducono un nuovo programma che racconta l’amore in tutte le sue declinazioni, attraverso incontri, storie, interviste e i brani eseguiti da Margherita Vicario e la sua band. In ciascuna delle 8 puntate, una rubrica sul sesso e la partecipazione di una guest star.

Su Rete 4, alle 21.15, l’attualità con Quarto grado. Continua la trasmissione che approfondisce i più importanti fatti di cronaca nera condotta da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero. Tra i casi affrontati in questa edizione l’omicidio di Renata Rapposelli. Il 6 marzo scorso sono stati arrestati l’ex marito e il figlio per omicidio e soppressione di cadavere.

Su La7, alle 21.10, l’attualità con Propaganda Live. Ancora una serata con il programma di informazione ideato e condotto da Diego Bianchi. La regia è curata da Igor Skofic.

Su Tv8, alle 21.30, il talent Dance Dance Dance. La gara sta volgendo al termine e, anche se i concorrenti hanno raggiunto un ottimo livello, le coreografie possono ancora mettere in luce i loro limiti e le più piccole imperfezioni. In giuria Luca Tommassini, uno dei giurati più severi.

Su Nove, alle 21.25, il varietà Fratelli di Crozza. Nuovo appuntamento con Maurizio Crozza e la sua satira che prende di mira i personaggi del mondo della politica. Tra le sue imitazioni più riuscite: Matteo Renzi e Silvio Berlusconi, ma anche il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Ed ora, per questa vigilia del fine settimana, ecco i film da noi consigliati per questa sera. Pochi ma buoni.

Su Premium Cinema 2, alle 21.20, il film commedia del 1974, di Claude Lelouch, Tutta una vita, con Gilbert Beacaud, Marthe Keller. Sarah, figlia di un industriale e innamorata di Gilbert, viene delusa dalla sua infedeltà. Alla morte del padre prende in mano le redini dell’azienda, dove troverà anche il vero amore.

Su Premium Cinema Emotion, alle 21.20, il film fantastico del 2013, di Christophe Gans, La Bella e la Bestia, con Léa Seydoux. In un paesino della Francia, la giovane Bella deve andare a vivere con una Bestia per salvare la vita dell’anziano padre. Ma con il passare del tempo, tra i due nasce un sentimento.

Su Sky Cinema Family, alle 21.00, il film d’animazione del 1997, di Don Bluth, Gary Goldman, Anastasia. Per incassare la ricompensa sul ritrovamento di Anastasia, figlia dello zar Nicola II, Dimitri cerca una ragazza che le assomigli: Anya, orfana senza memoria, sembra fare al caso suo. Ma il perfido Rasputin è in agguato.

Su Sky Cinema Passion, alle 21.00, il film drammatico del 2016, Lion – La strada verso casa, con Dev Patel. India: il piccolo Saroo sbaglia treno e si perde a Calcutta. Salvato dalle autorità, viene adottato da una coppia australiana. Ma una volta adulto decide di ritrovare la sua famiglia.



0 Replies to “Stasera in tv | i programmi di venerdì 23 marzo”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*