Chi l’ha visto | 28 marzo 2018 | torna il caso di Roberta Ragusa


Chi l'ha visto | 28 marzo 2018 | torna il caso Roberta Raguso. Al via oggi a Firenze il processo di appello nei confronti del marito Antonio Logli. L'uomo è stato condannato in primo grado a 20 anni di reclusione per omicidio volontario e distruzione di cadavere. Il programma segue l'udienza.


Nuovo appuntamento, questa sera su Rai 3 alle 21:15, con “Chi l’ha visto? La conduttrice, Federica Sciarelli, dedica tutta la puntata al caso di Roberta Ragusa per seguire in diretta l’esito dell’udienza del processo d’appello che si celebra a Firenze nei confronti di Antonio Logli.

Chi l’ha visto | 28 marzo 2018 | la vicenda Ragusa

L’uomo è stato condannato il 21 dicembre 2016 a 20 anni con rito abbreviato per omicidio volontario e distruzione di cadavere della moglie Roberta Ragusa. Se non sarà sufficiente una sola udienza, è già pronta la data del rinvio, il 14 maggio.

Un giallo ancora irrisolto che ha particolarmente colpito l’opinione pubblica e sul quale i principali contenitori televisivi di cronaca nera si sono soffermati con attenzione morbosa e insistente.

Non sono bastati due processi, compresa la prima udienza preliminare conclusa con il non luogo a procedere nei confronti di Logli, per mettere la parola fine a questo giallo.

Anche Chi l’ha visto? ha seguito la vicenda e questa sera, la conduttrice ne ripercorrerà tutte le fasi ricordando che della donna non è mai stato ritrovato il corpo.

Sono passati più di sei anni dalla scomparsa di Roberta, che all’epoca aveva 44 anni. Era la notte tra il 12 ed il 13 gennaio 2012, per una singolare coincidenza, la stessa in cui naufragò la nave Costa Concordia sull’isola del Giglio. Secondo i familiari nei giorni precedenti, Roberta avrebbe battuto la testa, mostrando alcuni vuoti di memoria, forse sottovalutati.

La Sciarelli mette in evidenza alcuni particolari di quella notte. Il più significativo è il seguente: qualcuno è convinto di aver sentito delle urla provenire dall’abitazione in cui Roberta viveva con il marito Antonio ed i loro due figli Daniele e Alessia, a Gello, piccola frazione di San Giuliano Terme in provincia di Pisa. Roberta aveva scoperto la relazione extraconiugale del marito con Sara Calzolaio, ex babysitter dei loro figli e collaboratrice dell’autoscuola di famiglia.

Un vicino di casa, Loris Gozi, uno dei super testimoni, afferma di aver visto Logli litigare con la moglie e costringerla a salire in auto senza il suo volere.

L’accusa sostiene, che al culmine del litigio l’uomo avrebbe ucciso la moglie, distruggendo il corpo. Logli si è invece sempre dichiarato innocente, sostenendo un allontanamento volontario da parte della moglie.

Daniele, il figlio maggiore della coppia, si è schierato a favore del padre ed ha presentato nei giorni scorsi una memoria difensiva tramite il suo avvocato Beatrice Vestri, per chiederne l’assoluzione. Logli intanto vive con l’ex amante Sara.

Alla redazione di Chi l’ha visto?, come in procura, nel corso degli anni, sono arrivate innumerevoli segnalazioni di presunti avvistamenti della Ragusa, ma nessuno ha portato ad una svolta.

Nel corso di tutta la puntata sarà disponibile il numero del centralino 068262. I telespettatori potranno comunicare avvistamenti di persone scomparse o denunciare nuovi fatti.

A disposizione anche il numero WhatsApp 3453131987.



0 Replies to “Chi l’ha visto | 28 marzo 2018 | torna il caso di Roberta Ragusa”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*