Melaverde, Raspelli a Belluno, Hidding a Pordenone



 Oggi, domenica 8 novembre alle 11.50, va in onda l’ottava puntata della nuova edizione di “Melaverde”, il programma del day-time delle Reti Mediaset, condotto da Edoardo Raspelli ed Ellen Hidding. Giunto alla diciottesima edizione ed alla puntata numero 514, il programma propone i due conduttori in due luoghi differenti dell’Italia.


Questa settimana le telecamere di Melaverde accompagneranno Edoardo Raspelli nella provincia veneta, nel Bellunese, sull’’Altopiano di Lamon che accoglie l’’omonimo comune. Questo territorio da secoli ha basato la sua economia sull’’agricoltura e la pastorizia, accogliendo così due eccellenze che lo hanno reso celebre: Il Fagiolo di Lamon, conosciuto e venduto in tutto il mondo come legume molto pregiato e una razza di pecora unica che pascola in queste terre da centinaia di anni e che quindi non poteva che chiamarsi Pecora di Lamon! Si partirà dai piccoli appezzamenti di fagioli, dove vedremo il processo di coltivazione, dalla semina alla raccolta, che parte con il fresco e termina con il secco, poi destinato in parte a diventare seme per gli anni a venire! Continueremo poi raggiungendo un gregge di pecore per conoscere la razza autoctona, capiremo la sua storia e il suo progetto di recupero per poi incontrare un giovane che a 23 anni ha scelto di lasciare il suo lavoro in fabbrica per tornare ad allevare quello stesso animale che da sempre ha visto nella stalla del nonno e del padre.

Con Ellen Hidding si parla di “Figo Moro da Caneva”. La pianta che produce questo fico ha caratteristiche straordinarie: è naturalmente biologica, ovvero, non ha bisogno di alcun intervento da parte dell’’uomo se non una potatura, che serve soprattutto a tenere l’albero basso per facilitare la raccolta del frutto .
Caneva si trova in Friuli, in provincia di Pordenone, e questo frutto, il figo moro, fa parte della sua storia da sempre. Per secoli questo frutto ha rappresentato un valore importante per l’economia del territorio. Negli ultimi cinquant’anni però, lentamente la sua coltivazione stava scomparendo fino ad una decina di anni fa, quando un Consorzio formato da piccoli agricoltori della zona, ha deciso di tornare ad investire su questo prodotto e farne di nuovo un valore importante per il territorio. Fresco o trasformato, oggi il figo moro da Caneva è tornato ad essere una risorsa economica molto interessante per la zona, in crescita costante in termini sia di prodotto che di agricoltori coinvolti. Scopriremo insieme anche tante cose golose a base di questo fico, come confetture, fichi caramellati, ma anche ragu’ al fico e tanto altro. Vedremo anche come si fa il gelato al fico e addirittura la birra al fico.

Qui la puntata di sette giorni fa.



0 Replies to “Melaverde, Raspelli a Belluno, Hidding a Pordenone”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*